Cyberbullismo-IMG

Cyberbullismo: l’Italia nella top ten dei Paesi colpiti dal fenomeno

La Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Niccolò Cusano ha effettuato uno studio e sviluppato un’infografica chiamata Cyberbullismo – Un Fenomeno in Evoluzione allo scopo di fare il punto della situazione su un fenomeno di attualità che coinvolge un numero sempre più elevato di giovani tanto da far emergere la necessità di dibattere su un’eventuale nuova normativa a tal proposito. Se il bullismo tra i ragazzi prima di internet avveniva tra i banchi di scuola o al campo di calcio di quartiere, con l’utilizzo delle nuove tecnologie anche da parte dei più giovani, questo fenomeno ha assunto proporzioni più vaste, estendendosi al mondo online, diventando, così  cyberbullismo. Dallo studio dell’Università Niccolò Cusano emerge che a livello mondiale la nazione in cui gli adolescenti dichiarano di essere stati maggiormente vittima di cyberbullismo è la Nuova Zelanda, seguita da Irlanda e Sati Uniti. L’Italia si trova al nono posto, con in testa il Nord-Est, in cui il 35% degli intervistati afferma di aver subito atti di bullismo qualche volta l’anno e ben il 24%…
Leggi tutto
Girs4biz-immagine

Nasce l’Osservatorio sulla diversità di genere nell’impresa

L’iniziativa lanciata da CRIF coinvolge meritevoli neolaureate in Economia

All’indomani della bufera scatenata dal Fertility day che ha ampiamente fatto discutere sul ruolo della donna nella società e nel mondo del lavoro, le differenze di genere in ambito lavorativo si confermano ancora una volta un mezzo di crescita per il Paese. Tra il 2010 e il 2015 sono nate 35 mila nuove aziende guidate da donne, il 65% dell’incremento totale (53 mila); il triplo rispetto a quelle guidate da uomini (3,1% di tasso di crescita di imprese al femminile contro lo 0,5 di quelle al maschile), che ha portato a quota 1 milione e 312 mila le imprese guidate da donne che offrono un impiego a quasi tre milioni di lavoratori. In questo scenario, CRIBIS D&B, azienda del gruppo CRIF S.p.a. leader in Italia nella gestione del credito retail e primo gruppo nell’Europa continentale nel settore delle credit information bancarie, istituisce un Osservatorio sulle tematiche della diversità di genere nell’impresa, con l’obiettivo di indagare sul trend attuale, coinvolgendo direttamente due giovani neolaureate…
Leggi tutto
Schermata 2016-06-07 alle 08.57.11

L’importanza di un metodo di studio efficace nell’infografica di Docsity.it

Partendo da un sondaggio, nel quale si è individuato che il problema principale degli studenti mentre studiano è la mancanza di un vero e proprio metodo, Docsity ha deciso di realizzare un ebook sul metodo di studio definitivo per aiutare i ragazzi ad ottenere risultati migliori. Il metodo di studio proposto da Docsity è diviso in tre capitoli:
  1. L’importanza del contesto
    Un punto da considerare quando si studia è che ci sia il giusto contesto psicologico, organizzativo e ambientale.
  2. Non dimenticare le pause
    Quando si studia molti credono che maggiore sia il tempo passato sui libri e migliore sarà il risultato, ma non è del tutto vero, dobbiamo sapere come organizzare il nostro tempo facendo le giuste pause. In questo ebook si consiglia la “Tecnica del Pomodoro”, nella quale si dimostra che fare pause ogni 25 minuti aiuti a tenere più alta la concentrazione.
  3. Il metodo ideale
    Sarebbe l’ultima parte del metodo di studio definitivo, in cui si insegna a studiare in 4 semplici passi: Leggere, Sottolineare, Schematizzare e ripetere
Leggi tutto
pinocchio

Mentire al colloquio di lavoro: sì o no? 4 consigli per vendersi al meglio

Sedersi di fronte al selezionatore è un po’ come sostenere un esame all’università. Se ci pensate bene, la persona dall’altra parte della scrivania è lì non solo per attestare le nostre competenze e ascoltare il racconto più o meno impostato del nostro percorso formativo e professionale fino a quel momento, ma anche e soprattutto per indagare le motivazioni sottese alla candidatura, verificare l’attitudine al ruolo da ricoprire, scovare eventuali punti deboli e mettere alla prova la nostra capacità di comunicare trasparenza, serietà e affidabilità. Per questo motivo è fondamentale presentare con oggettività gli aspetti migliori della propria personalità e i tratti più rilevanti del proprio profilo professionale già in fase di compilazione del Cv, per non rischiare poi di essere miseramente smascherati dal selezionatore durante il colloquio e ‘tornare a casa con un mancato voto sul libretto’. Eppure a volte può succedere anche il contrario. E, pensate un po’, non è del tutto un male. Chi di voi nella scrittura del curriculum o della lettera di presentazione – o persino…
Leggi tutto
unicusano4

Buon 10° compleanno, UniCusano!

Il matrimonio tra tecnologia e tradizione non tradisce mai, e l’Università telematica “Niccolò Cusano” ne è l’esempio ‘vivente’. A conferma della sua solidità è il festeggiamento, solo 3 giorni fa, dei primi 10 anni dalla sua fondazione: 10 anni di attività e impegno professionale nel panorama italiano della formazione post diploma e post laurea. Fondata il 10 maggio del 2006 dall’imprenditore Stefano Bandecchi e legalmente riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, l’università occupa il primo posto nella classifica degli atenei telematici attivi nel nostro Paese. Alla base del suo successo, la capacità (ma soprattutto, la volontà) di rinnovarsi, di sfruttare le più attuali metodologie d’insegnamento a vantaggio dei propri studenti, di ‘vestire’ l’offerta didattica con tecnologie e strutture sempre all’avanguardia, di investire nello sviluppo di progetti in area ingegneristica e medico-scientifica. Nata come ateneo esclusivamente telematico, infatti, l’università Unicusano quattro anni fa si è dotata anche una sede ‘fisica’: il Campus dell’Università di Roma, una struttura immersa in oltre 6 ettari di verde realizzata in stile college inglese,…
Leggi tutto
unicusano-om

Video FAQ made in Unicusano: 11 guide rapide alla scelta di Master e Corsi di Laurea

Uno dei più grandi meriti della tecnologia è quello di aiutarci a compiere attività consuete come la ricerca di informazioni, l’apprendimento di nozioni, la fruizione di un servizio, l’acquisto di un prodotto o la prenotazione di un viaggio in tempi decisamente più brevi rispetto all’offline, oltre che con una facilità fino a qualche tempo sconosciuta all’essere umano. Pensate proprio alla scelta di un percorso di specializzazione post laurea o di un corso di studi universitario. Pensate all’importanza di una decisione che – oltre a richiedere un investimento economico notevole – è determinante per il vostro futuro e per la costruzione della vostra figura professionale. Tanto per i Master quanto per i corsi di laurea, decidere il percorso da intraprendere, confrontare e scegliere l’università o l’istituto presso il quale frequentarlo, scoprire l’organizzazione didattica e le prospettive occupazionali sono passaggi imprescindibili per una scelta quanto più consapevole e informata possibile. Si chiede agli amici, si interroga il motore di ricerca, si contatta l’ente erogatore, ma spesso non si ricevono risposte esaustive. È…
Leggi tutto
100 giorni unicusano

100 giorni alla Maturità: tradizioni e riti nell’infografica di UniCusano

L’università telematica “Niccolò Cusano” lancia l’infografica #100giorni alla maturità ed è subito nostalgia. Senza neanche pagare il biglietto, la mente parte e torna indietro ai lontani, interminabili – ma anche incredibilmente divertenti – giorni di scuola. Alle gite di classe, all’ansia per il compito dell’indomani, alle centinaia di pagine di schemi vergate prima di ogni interrogazione, agli sguardi complici tra compagni, alla solidarietà nei momenti di difficoltà e a quell’unico periodo che in 5 anni è riuscito a unirci tutti e ad abbattere qualsiasi differenza socio-culturale: la maturità! Proprio a questa tappa, che coincide spesso con il raggiungimento del primo traguardo importante nella vita di una persona, e alle tradizioni che la precedono Unicusano ha dedicato la simpatica infografica che trovate in fondo all’articolo. Cominciamo dal principio. Vi siete mai chiesti qual è l’origine della ricorrenza dei 100 giorni e perché festeggiarli sia diventata una prassi ormai comune nelle scuole di tutta Italia? Non sembra un pochino assurdo anche a voi fare festa ancor prima di aver sostenuto un esame?…
Leggi tutto
Schermata 2016-03-09 alle 14.47.55

Inglese? L’Italia non lo parla. La fotografia di EF sulla conoscenza dell’inglese in Europa nel 2015

Nella classifica che ordina i Paesi per livello di competenza nella lingua inglese, sul podio trionfano svedesi, olandesi e danesi. Gli italiani invece, sono agli ultimi posti tra i Paesi europei. L’Italia, nel 2015, si attesta al 28° posto nel ranking mondiale delle 70 nazioni in esame, dopo Paesi come la Spagna e la Germania ma prima della Francia, con un lieve peggioramento rispetto al 2014, quando era al 27° posto. Questo è il quadro che emerge dai dati forniti da EF English Live, che dal 2007 monitora annualmente i cambiamenti connessi alla conoscenza della lingua inglese in diversi Paesi (ad oggi 70). L’Europa conferma il suo posto in testa all’indice, registrando i livelli di competenza più alti. I risultati migliori sono quelli ottenuti dall’Europa Settentrionale e da quella Centrale, le quali hanno via via rafforzato il proprio status. La Francia si distingue dal resto d’Europa per il suo basso livello di competenza d’inglese e si dimostra, in realtà, così indietro rispetto ai suoi vicini che il suo livello di…
Leggi tutto
elis

Master in Risorse Umane? ELIS risponde con HR Academy

Non la solita teoria stile università italiana, ma una concreta formazione professionale che consente di conoscere e approfondire tutti gli aspetti che gravitano intorno al variegato mondo delle Risorse Umane e acquisire uno stile comportamentale e un linguaggio consoni al ruolo. Nessuna definizione sarebbe più calzante per il Master HR Academy dell’ELIS Corporate School, il programma pensato dalla scuola di formazione aziendale del centro ELIS per i laureati in materie umanistiche, giuridiche ed economiche che aspirano a lavorare nel campo HR. L’organizzazione didattica del corso, la metodologia d’insegnamento e lo studio di casi aziendali reali rende il Master ELIS uno dei più completi in Italia nella categoria Master in Risorse Umane. Dite che stiamo esagerando? Giudicate voi stessi leggendo quelli che secondo noi sono i punti di forza del percorso formativo:
  1. Approccio learning by doing. Il taglio del Master HR Academy è pratico e concreto in ogni fase. Attraverso testimonianze, progetti aziendali e un’esperienza internazionale in cui la possibilità di perfezionare la conoscenza dell’inglese e confrontarsi con grandi realtà
Leggi tutto
elis

Master in Comunicazione Digitale: perché scegliere ELIS

Quanti di voi hanno scritto almeno una volta sulla pagina Facebook di un brand? Quanti hanno interrogato Google alla ricerca di recensioni e opinioni sui prodotti di proprio interesse? Quanti ancora hanno acquistato online o cliccato su un annuncio sponsorizzato? Secondo l’ultima indagine di Audiweb, gli italiani online nel 2015 sono stati 41 milioni (più dell’86% della popolazione totale!) e la fascia d’età delle persone che accedono a Internet è compresa tra gli 11 e i 74 anni. Ma avete mai pensato alla possibilità di fruire di Internet e delle sue straordinarie potenzialità da protagonisti, da attori – più che fruitori – della comunicazione? In una fase in cui l’online ha cambiato (e continua a cambiare) il modo di comunicare delle persone, conoscere, saper cogliere e sfruttare le opportunità offerte dai digital media diventa prioritario per le aziende, sempre più alla ricerca di figure qualificate in grado di progettare, pianificare e gestire una strategia di presenza online mirata, efficace e multicanale. Secondo un recente studio realizzato da Michael Page, infatti, il numero di posti di…
Leggi tutto