Foto_studenti-RUI

Fondazione RUI valorizza il merito degli studenti e agevola l’accesso all’Università

Rendimento scolastico, certificazioni di lingua e interessi personali sono i criteri di valutazione per assegnare borse di studio e agevolazioni sulle rette.

Un tentativo concreto di rendere più accessibile l’Università agli studenti e alle loro famiglie arriva dalla Fondazione RUI. La rete di Residenze Universitarie Internazionali ha messo in pratica diverse iniziative per valorizzare il talento e incentivare lo studio universitario di alto profilo. I candidati migliori che presenteranno domanda per accedere a una delle residenze, infatti, potrà concorrere per le rette dimezzate negli alloggi o per una delle borse di studio disponibili.

Studiare in Italia oggi può essere molto oneroso per le famiglie. Le rette variano da città a città, in base ai diversi indirizzi universitari, e a queste sono da aggiungere i costi dei libri. Gli studenti fuori sede devono mettere in conto anche il salasso dell’affitto. In questo quadro, non è difficile immaginare come spesso sia il reddito familiare a determinare la scelta universitaria, e non il talento o le inclinazioni personali.

Fondazione RUI ha messo in atto diverse iniziative per agevolare gli studenti sulla base del merito e del talento personale. I ragazzi che decideranno di fare domanda di ammissione in una delle Residenze RUI, infatti, potranno partecipare fino al 30 settembre 2014 ai bandi di concorso per le agevolazioni che arrivano a coprire fino al 100% della retta. I criteri di valutazione sono il voto di maturità o di laurea triennale, un’eventuale certificazione di lingua straniera e gli interessi culturali extra scolastici di ogni candidato.

I progetti “Il tuo anno gratis” e “Una marcia in più” assegnano riduzioni e borse di studio per la retta degli alloggi nelle città universitarie di Bologna, Genova, Milano, Roma, Trieste e Verona.

Altri posti a retta agevolata sono disponibili grazie alle convenzioni con alcune delle maggiori Università italiane, tra cui Politecnico di Milano, Campus Bio-Medico, Roma Tre, Luiss, Università degli Studi di Genova, Università degli Studi di Verona.

Le residenze della Fondazione RUI, nata nel 1959, sono luoghi di cultura universitaria aperti alla città, dove è possibile partecipare a convegni, seminari, attività didattica svolta in convenzione con le Università. La dimensione internazionale caratterizza i Collegi Universitari che sono spazio di scambio e confronto fra studenti dalle provenienze più diverse e che hanno scelto l’Italia per formare la propria cultura e la propria professionalità.

Le iscrizioni sono aperte fino al 30 settembre e tutte le informazioni sono disponibili sul sito nelle pagine dedicate alle Borse di studio e agli Alloggi gratis.

Per candidarsi all’ammissione e concorrere per le agevolazioni previste, bisogna registrarsi sulla piattaforma My College.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito  www.rui.it.