logo-bicocca
ADVANCED SCHOOL OF PREVENTION AND HEALTH PROMOTION (ASPP)
Università degli Studi di Milano "Bicocca"
Città Milano
Costo 5000 €
Durata 24 Mesi
Stage NO

Attivato presso il Dipartimento di Medicina Traslazionale dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale “A. Avogadro”, in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e l’Università degli Studi di Milano Bicocca, il Corso ASPP Integrato prevede la realizzazione del Corso di master in “Scienze della Prevenzione” e del Corso di perfezionamento in “Politiche e Interventi per la Prevenzione e la Promozione della Salute”.

Il Corso ASPP Integrato è percorso di alta formazione alla progettazione e implementazione di politiche e interventi di prevenzione, costituito da un Corso di Master e un percorso di approfondimento, che possono essere fruiti singolarmente, oppure congiuntamente. I corsi vengono condotti in accordo e con l’apporto funzionale del Dipartimento di Medicina Traslazionale.
Il Corso è organizzato nell’ambito dell’ASPP, un progetto promosso dal Centro d’eccellenza interdipartimentale di servizi per il management sanitario (CEIMS) dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale “A. Avogadro” (Ateneo capofila), in partenariato con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e l’Università degli Studi di Milano Bicocca. Scopo dell’ASPP è offrire corsi e percorsi integrati di formazione post lauream volti a fornire competenze interdisciplinari per la
progettazione, l’implementazione e la valutazione delle politiche e degli interventi di prevenzione e promozione della salute, concepite quale metodo strategico per la tutela della salute e il governo dei servizi sanitari.

Il Corso ASPP integrato si compone di:

  • un Corso di Master Interateneo di II livello, di durata annuale, in “Scienze della Prevenzione” (MSP-ASPP);
  • un Corso di Perfezionamento Interateneo, di durata annuale, in “Politiche e Interventi per la Prevenzione e la Promozione della Salute” (CPP-ASPP);
  • ulteriori offerte formative che comprendono seminari integrativi, la frequenza di istituti di ricerca stranieri impegnati nel rinnovamento della prevenzione, il tutoraggio alla stesura di un rapporto finale, e la partecipazione alla ASPP Faculty, una community di discussione sui temi della prevenzione.

Il corso di master e quello di perfezionamento possono essere fruiti separatamente o
congiuntamente. E’ inoltre prevista la fruizione singola dei moduli facenti parte del Corso di Master e del Corso di perfezionamento.

Obiettivi
Il profilo in uscita dei diplomati del MSP-ASPP è quello di un professionista in grado di progettare, implementare, valutare programmi e politiche di prevenzione e promozione della salute, che ambisca ad operare nel sistema sanitario ai vari livelli territoriali, aziende sanitarie, regioni, ministeri e agenzie nazionali, con funzioni di diretta responsabilità e/o assistenza tecnico-scientifica ai policy makers.
A livello nazionale si tratta ad esempio delle direzioni dei Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende Sanitarie, delle Direzioni Integrate della Prevenzione previste dal Sistema Sanitario Regionale (SSR) Piemontese, degli Assessorati alla Sanità regionali, dalle Agenzie dei SSR (ad esempio ASP in Lazio, ASR in Toscana, ARESS in Piemonte), del Centro di Epidemiologia e Controllo delle Malattie (CCM) del Ministero della Salute, dell’AGENAS. Gli obiettivi principali sono di seguito riportati.

Conoscenze:

  • i determinanti di malattia, la quota ad essi attribuibile e loro prevenibilità;
  • le strutture organizzative dei Sistemi di prevenzione delle regioni Italiane;
  • le teorie che spiegano i comportamenti umani, i determinanti dei cambiamenti di
  • comportamento, le strategie di cambiamento;
  • le relazioni fra comportamenti individuali e le pressioni sociali;
  • il ruolo dell’expertise scientifica nei processi di policy-making e i modelli di influenza;
  • i modelli e gli strumenti per il management dei servizi sanitari.

Abilità:

  • definire i bisogni di prevenzione di una popolazione, sulla base della lettura e interpretazione di statistiche sanitarie e sulla base di elaborazione di dati di semplici database;
  • ricercare nella letteratura internazionale e nelle esperienze non pubblicate evidenze di efficacia di interventi, strategie e politiche di prevenzione;
  • effettuare una analisi costo-beneficio di un intervento/strategia/politica di prevenzione;
  • organizzare riunioni/eventi ai fini della promozione dell’adozione di interventi/strategie/politiche innovative di prevenzione;
  • organizzare e gestire cluster di attività funzionali al management dei servizi sanitari.

Competenze:

  • contestualizzare in situazioni locali/regionali/nazionali le evidenze scientifiche di efficacia di interventi/strategie/politiche derivate da altri contesti, sia nazionali che internazionali;
  • effettuare l’Health Impact Assessment di un intervento/strategia/politica di prevenzione;
  • costruire un progetto di Health promotion di una popolazione partendo dai bisogni di prevenzione;
  • costruire un progetto di enforcement di una policy di prevenzione;
  • analizzare una normativa e collaborare alla comparazione di normative internazionali;
  • analizzare un modello organizzativo funzionale di management di servizi sanitari e
  • progettarne una riorganizzazione sulla base di una strategia di prevenzione.

L’obiettivo del CPP-ASPP è fornire strumenti operativi per la programmazione di interventi efficaci di prevenzione, ai vari livelli territoriali del sistema sanitario, dalle aziende sanitarie, e regioni, ai ministeri e agenzie nazionali. Si indirizza sia a professionisti con funzioni di diretta responsabilità che a coloro che operano per l’assistenza tecnico-scientifica ai policy makers.
Il CPP-ASPP si rivolge quindi a soggetti che già operano ai vari livelli del sistema sanitario, ma anche a giovani neo laureati che ambiscano operare nell’ambito della prevenzione con una adeguata dotazione di competenze scientifiche. Gli obiettivi principali sono di seguito riportati.

Conoscenze:

  • i determinanti di malattia, le teorie che spiegano i comportamenti umani, i determinanti dei cambiamenti di comportamento, come criteri per la scelta di un intervento di prevenzione;
  • il ruolo dell’expertise scientifica nei processi di policy-making e i modelli di influenza;
  • i modelli e gli strumenti per il management dei servizi sanitari;
  • l’etica della prevenzione e l’interazione con gli interventi.

Abilità:

  • progettare interventi di prevenzione;
  • ricercare nella letteratura internazionale e nelle esperienze non pubblicate evidenze di efficacia di interventi, strategie e politiche di prevenzione;
  • contribuire a scrivere o modificare una normativa di prevenzione a livello locale, regionale o nazionale;
  • costruire una strategia di comunicazione funzionale ad un intervento di prevenzione;
  • analizzare dati sanitari al fine di definire problemi di salute.

Competenze:

  • adattare e contestualizzare interventi di prevenzione valutati in ambiti internazionali;
  • effettuare l’Health Impact Assessment di un intervento/strategia/politica non sanitaria;
  • valutare un intervento preventivo;
  • analizzare una normativa e collaborare alla comparazione di normative internazionali;
  • costruire strategie specifiche di prevenzione sui principali fattori di rischio comportamentali, basate su prove di efficacia.

Il Corso ASPP Integrato presenta gli obiettivi formativi del corso di master e quelli del corso di perfezionamento, amalgamati e integrati da obiettivi a carattere professionalizzante, quali quelli di elaborare piani di prevenzione adatti a specifici contesti sanitari, sociali e culturali, comunicarli a policy maker e ad altri stakeholder, e mettere in pratica strategie di implementazione.

Destinatari
Possono presentare domanda di ammissione al corso di master coloro che abbiano
conseguito una laurea magistrale, o un titolo equipollente. Costituiranno requisiti preferenziali di ammissione:

  • LM/SNT4 (Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione); LM/SNT1 Scienze infermieristiche e ostetriche); LMG/01 (Giurisprudenza); LM‐6 (Biologia); LM‐41 (Medicina e chirurgia); LM‐51 (Psicologia); LM‐56 (Scienze dell’economia); LM-57 (Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua); LM‐63 (Scienze delle pubbliche amministrazioni); LM‐82 (Scienze statistiche); LM‐85 (Scienze pedagogiche); LM‐87 (Servizio sociale e politiche sociali); LM‐88 (Sociologia e ricerca sociale).
  • esperienza professionale nel campo della prevenzione primaria e di management dei servizi di prevenzione a livello di Aziende sanitarie, di regioni, agenzie regionali o centrali, organizzazioni sovranazionali;
  • conoscenza della lingua inglese e francese.

Sono ammessi auditori ai singoli moduli del corso di master.

Possono presentare domanda di ammissione al Corso di Perfezionamento “Politiche e
Interventi per la Prevenzione e la Promozione della Salute” (CPP-ASPP), o a specifici moduli, coloro che abbiano conseguito una laurea, o un titolo equipollente. Costituiranno requisiti preferenziali di ammissione il possesso di titoli relativi alle seguenti classi di laurea magistrale:

  • LM/SNT4 (Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione); LM/SNT1 Scienze infermieristiche e ostetriche); LMG/01 (Giurisprudenza); LM‐6 (Biologia); LM‐41 (Medicina e chirurgia); LM‐51 (Psicologia); LM‐56 (Scienze dell’economia); LM-57 (Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua); LM‐63 (Scienze delle pubbliche amministrazioni); LM‐82 (Scienze statistiche); LM‐85 (Scienze pedagogiche); LM‐87 (Servizio sociale e politiche sociali); LM‐88 (Sociologia e ricerca sociale).
  • esperienza professionale nel campo della prevenzione primaria e di management dei servizi di prevenzione a livello di Aziende sanitarie, di regioni, agenzie regionali o centrali, organizzazioni sovranazionali;
  • conoscenza della lingua inglese e francese.

Sono ammessi auditori ai singoli moduli del corso di perfezionamento.

Contenuti
Il MSP-ASPP si sviluppa in una offerta formale articolata su 9 moduli formativi, più un decimo riservato agli iscritti al Corso ASPP Integrato, nel lavoro di elaborazione del progetto individuale, nella partecipazione a convegni e seminari attinenti al progetto individuale e nel lavoro di preparazione della prova finale. La responsabilità didattica di due moduli sarà assegnata agli Atenei partner, mentre per gli altri sarà dell’Università del Piemonte Orientale. Complessivamente l’impegno richiesto agli studenti è di 1500 ore.
Il progetto individuale, che richiede un impegno di 125 ore, è focalizzato su un
comportamento a rischio specifico, intorno al quale lo studente dovrà elaborare una ricerca, eminentemente di letteratura, per evidenziare:

  • gli aspetti epidemiologici, l’impatto sulla salute, la quota di malattia attribuibile al comportamento in oggetto, il confronto con altri rischi per la salute per evidenziarne il livello di priorità;
  • i determinanti sociali e psicologici del comportamento, con una particolare attenzione ai determinati distali;
  • gli interventi che la letteratura scientifica identifica come efficaci, evidenziando e discutendo le criticità relative alla necessità di trasferimento della evidenza nella pratica, incluse quelle della traduzione e contestualizzazione della esperienze sviluppate all’estero;
  • i costi per il sistema sanitario determinati dal comportamento in oggetto, stimati con metodologia riproducibile, curando anche la discussione degli interessi contraddittori di cui lo Stato è sovente portatore (ad esempio sul tabacco), e la stima dei costi dei possibili interventi preventivi;
  • le politiche pubbliche che ostacolano o che potrebbero favorire l’adozione delle pratiche efficaci per la riduzione del problema, e le strategie di sviluppo di politiche pubbliche più favorevoli alla salute;
  • gli aspetti legislativi che rappresentano un ostacolo o una opportunità di prevenzione, e i possibili cambiamenti normativi che sono auspicabili;
  • gli aspetti dell’organizzazione del sistema sanitario (e non solo) che sottintendono agli interventi, e che potrebbero essere attivati ai fini di una prevenzione efficace;
  • le tipologie di strategie e interventi che sono considerabili per la prevenzione;
  • quale impatto potrebbe essere ottenuto dagli interventi previsti, sia in termini di effetti sulla salute della popolazione a breve, medio e lungo termine, che di impatto sui servizi sanitari, che di costi per il sistema sociale.

Il CPP-ASPP si sviluppa nella seguente combinazione di offerte formative, per un totale di 30 CFU:

  • 7 moduli “Core”, obbligatori (14 CFU);
  • 3 moduli “a scelta” a partire da una lista di moduli disponibili a menù (6 CFU);
  • la scelta di attività formative, proposte dagli Atenei partner dell’ASPP, selezionate dal Consiglio di Direzione, e proposte annualmente agli studenti (5 CFU);
  • Convegni e seminari esterni (3 CFU); l’esame finale (2 CFU).

Ogni studente, all’inizio del corso, dovrà elaborare il proprio percorso formativo
individuale, a partire da una analisi dei propri bisogni formativi, e sottoporlo all’approvazione del Consiglio di Direzione.

L’intero progetto formativo si articola secondo i piani didattici del corso di master e del corso di perfezionamento congiuntamente considerati. L’ulteriore offerta formativa per gli obiettivi a carattere professionalizzante del Corso ASPP Integrato, sarà basata sull’autoapprendimento seguito da tutors in grado di seguire il percorso di produzione del piano di prevenzione che costituirà il rapporto finale del Corso stesso. Quest’ulteriore parte del percorso, seppure non formalizzata in un corso universitario, è quantificabile in 30 CFU.

Note

Durata 2 anni, a partire da novembre.

Costo La quota d’iscrizione al solo corso di master è pari a € 5.000. La quota d’iscrizione al solo Corso di perfezionamento è pari a € 2.500. Le quote di iscrizione, che valgono sia per il corso di master sia per il corso di perfezionamento di cui ai precedenti punti a) e b), nonché per tutte le attività ulteriori parte dell’offerta formativa, sono differenziate a seconda delle seguenti tipologie:

  • studenti senior: € 6.000;
  • studenti junior che abbiano ottenuto la copertura totale dal versamento della quota d’iscrizione grazie al finanziamento Cariplo (max n. 6): nessuna somma è dovuta;
  • studenti junior che abbiano ottenuto la copertura parziale (50%) dal versamento della quota d’iscrizione grazie al finanziamento Cariplo (max n. 3): € 3.000;
  • studenti junior senza il beneficio della copertura da parte di Fondazione CARIPLO: come per gli studenti senior.

Borse di studio e finanziamenti L’ASPP nasce nell’ambito dell’omonimo progetto finanziato dalla Fondazione Cariplo sul bando “Ricerca scientifica – Promuovere la costruzione di capitale umano di eccellenza” dell’anno 2011. Una quota di tale finanziamento è destinato al Corso ASPP Integrato, per il finanziamento totale di 6 quote di iscrizione, e parziale (50%) di ulteriori 3 quote.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *