master hs&t
EXECUTIVE MASTER IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLE RELAZIONI INDUSTRIALI
HS&T
Città Torino
Costo 1800 €
Durata 4 Mesi
Stage NO

master hs&t

A Torino, storico laboratorio italiano per la ricerca e la sperimentazione di nuovi modelli di relazioni industriali, HS&T propone la nuova edizione dell’executive master in Diritto del lavoro e delle Relazioni industriali. Saranno oggetto di specifici approfondimenti non solo gli assetti generali ed i nuovi equilibri delle relazioni industriali, ma anche gli istituti sui quali le riforme Monti – Fornero e i decreti del Governo Letta sono intervenuti: dalla flessibilità in entrata, con rilevanti modifiche alla disciplina del contratto di lavoro a termine nonché al contratto di apprendistato, a quella in uscita, con la riscrittura dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori e l’introduzione del rito speciale per i licenziamenti. Il tutto in attesa che giungano a definizione le ulteriori innovazioni preannunciate dal Governo Renzi.

Destinatari
Il Master si rivolge a Direttori del Personale, addetti alla Gestione delle Risorse umane ed alle Relazioni industriali, a professionisti (Avvocati, Consulenti del lavoro, Commercialisti, Consulenti d’azienda) ed a Lavoratori interessati a specializzarsi nelle materie lavoristiche per un inserimento qualificato nella libera professione e nelle realtà aziendali.

Contenuti
Concreto laboratorio per una solida formazione specialistica nel Diritto del lavoro e delle relazioni industriali, il Master si discosta significativamente dai tradizionali approcci metodologici dell’accademia italiana: anziché dedicare esclusivo risalto alle comunicazioni frontali di divulgazione di concetti teorici privilegia l’ analisi dei casi giurisprudenziali e della disciplina derivante dalla contrattazione collettiva.
Il percorso è articolato su più moduli, ognuno dei quali verrà dedicato all’approfondimento delle varie aree di cui si compone la materia, con l’utilizzo di lezioni frontali, lavori di gruppo, esercitazioni, condivisione di esperienze pratiche. I partecipanti al corso sono chiamati ad interagire con i docenti e con gli altri partecipanti avendo a disposizione nelle due settimane precedenti ogni incontro sentenze, casi pratici, stralci di contratti collettivi, estratti di normativa e riferimenti dottrinali.
Attraverso l’esperienza diretta di esperti giuslavoristi provenienti da importanti studi legali, in collaborazione con manager HR, Consulenti del lavoro e Rappresentanti sindacali, il percorso formativo consente di maturare conoscenze e strumenti per una gestione efficace dei rapporti di lavoro nelle aziende o per ricoprire con successo le posizioni professionali per le quali si richiedono competenze specialistiche nell’area del Diritto del lavoro e delle Relazioni industriali.

Primo modulo

  • Le fonti del diritto del lavoro e le relazioni industriali.
  • La contrattazione collettiva ed il contratto collettivo.
  • Il “caso FIAT” cause e conseguenze dell’uscita da confindustria.
  • I diritti sindacali nello Statuto dei lavoratori.
  • Il “caso “Fiom”: dal CCNL Industria Metalmeccanica del 20.01.2008 al dibattito sull’art. 19 Statuto dei Lavoratori e la recente sentenza della Corte Costituzionale n. 231/2013

Secondo modulo

  • La repressione della condotta antisindacale (art. 28 Stat. Lav.).
  • Autotutela e diritto di sciopero: principi costituzionali e limiti interni ed esterni all’esercizio di tale diritto.
  • Lo sciopero nel settore dei servizi pubblici essenziali.
  • Lo sciopero e l’esigibilità degli accordi collettivi: dal caso Pomigliano agli accordi interconfederali del 28 giugno 2011 e 31 maggio 2013.
  • Il rapporto di lavoro: subordinazione e auonomia; criteri e rilevanza della distinzione.
  • I rapporti di collaborazione e consulenza: casistica giurisprudenziale e modelli di applicazione pratica.
  • Esercitazione: redazione di un contratto di lavoro a progetto e di un contratto di associazione in partecipazione.
  • Analisi del caso “Intimissimi/Calzedonia”.

Terzo modulo

  • I contratti di lavoro c.d. atipici o flessibili
  • I contratti di lavoro c.d. atipici o flessibili
  • I tirocini di formazione e orientamento: cenni.

Quarto modulo

  • La dissociazione della figura datoriale
  • Lo svolgimento del rapporto di lavoro: i poteri del datore

Quinto modulo

  • I doveri del lavoratore
  • L’orario di lavoro, disciplina legale e convenzionale.
  • La sospensione del rapporto di lavoro: la malattia, infortunio ed altre ipotesi.
  • Casistica giurisprudenziale.
  • La retribuzione: gli elementi accessori ed i compensi in natura, i principi costituzionali, la disciplina legislativa e contrattuale.

Sesto modulo

  • Le peculiari tutele del lavoratore
  • Il diritto antidiscriminatorio: profili di tutela e casistica giurisprudenziale.
  • La cessazione del rapporto di lavoro: licenziamenti individuali, dimissioni e risoluzione del rapporto per mutuo: profili sostanziali e procedurali.
  • Conseguenze sanzionatorie in caso di illegittimità del licenziamento: l’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori e l’art. 8, L. n. 604/1966.

Settimo modulo

  • La Cassa Integrazione ordinaria e straordinaria (e in deroga)
  • I licenziamenti collettivi e la gestione delle eccedenze di personale: aspetti sostanziali, formali e procedurali e conseguenze sanzionatorie.
  • Esercitazione: redazione di una comunicazione di avvio della procedura di riduzione del personale/verbale di accordo sindacale. Come si stipula un contratto di solidarietà.
  • Il trasferimento di azienda. Casistica e giurisprudenza europea.

Ottavo modulo

  • La tutela del lavoro davanti al Giudice: il processo del lavoro.
  • Il rito del lavoro: aspetti peculiari del procedimento.
  • Il ruolo delle parti e la conciliazione del Giudice.
  • Il regime delle prove.
  • Il “rito Fornero”
  • Esperienze a confronto – Gestione delle crisi di impresa. Casi pratici e testimonianze.