POLI-design LOGO-01
MASTER IN COMPLESSITÀ E SOSTENIBILITÀ NEL PROGETTO
Polidesign
Città Milano
Costo 10000 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master Complessità e Sostenibilità nel Progetto è un Master Universitario di primo e secondo livello del Politecnico di Milano, nato come evoluzione delle 5 edizioni del Master Territorio e Architettura Sostenibili per fornire a progettisti, architetti e ingegneri una formazione specifica e specialistica nel campo degli interventi eco-compatibili e bioclimatici sul territorio e nell’ambito dell’integrazione energetica degli spazi architettonici, preesistenti e nuovi.

Contesto di riferimento

Le problematiche della complessità, del nomadismo, delle risorse ambientali ed energetiche, della crisi delle città e il progressivo affermarsi dei principi di eco-compatibilità pongono in primo piano la necessità di:

  • un approccio conoscitivo progettuale ispirato ai principi dello sviluppo sostenibile;
  • un’innovazione dei principi insediativi territoriali, urbani e architettonici;
  • una stretta sinergia con le potenzialità dell’innovazione tecnologica;
  • una maggiore competenza dei progettisti nel campo sociale, ecologico ed energetico;
  • un’acquisizione di nuovi modi di progettare il territorio, le unità urbane e gli spazi architettonici sostenibili.

Rapporto con il mercato del lavoro

Il Corso di Master Universitario nasce per fornire a progettisti, architetti e ingegneri, una formazione specifica e specialistica nel campo degli interventi eco-compatibili e bioclimatici sul territorio, in quelli dell’integrazione energetica degli spazi architettonici preesistenti e nuovi.

Obiettivi
Il Corso è finalizzato a:

  • fornire ai progettisti la capacità di affrontare i complessi problemi della nuova società interetnica;
  • di formulare ipotesi relative alla complessità territoriale e agli spazi architettonici sostenibili e integrati alla tutela e sviluppo delle risorse ambientali ed energetiche ad essa adeguati;
  • la formazione è finalizzata a creare figure professionali e ricercatori, capaci di interpretare e gestire la complessità dei nuovi scenari territoriali, urbani e architettonici, in grado di valorizzare l’enorme risorsa costituita dalle nuove realtà del nomadismo, dotate della conoscenza necessaria per utilizzare correttamente le risorse energetiche rinnovabili e per garantire la sostenibilità degli interventi.

Destinatari

  • Master di I livello: il Master universitario è riservato a candidati in possesso di Diploma universitario o Laurea V.O., Laurea o Laurea Specialistica/Magistrale N.O. in Architettura, Ingegneria, Disegno Industriale, Progettazione Ambientale, Scienze Naturali ed Economia.
    Per i candidati stranieri saranno considerati titoli di studio equivalenti nei rispettivi ordinamenti degli studi. La selezione sarà a cura della Commissione del Corso di Master. Le selezioni avverranno in ordine cronologico fino ad esaurimento posti.
  • Master di II livello: il Master universitario è riservato a candidati in possesso di Laurea V.O., Laurea Specialistica/Magistrale N.O. in Architettura, Ingegneria, Disegno Industriale, Progettazione Ambientale, Scienze Naturali ed Economia.
    Per i candidati stranieri saranno considerati titoli di studio equivalenti nei rispettivi ordinamenti degli studi.

Sbocchi occupazionali
Il Corso è finalizzato a fornire ai progettisti la capacità di affrontare i complessi problemi della nuova società interetnica e di formulare ipotesi relative alla complessità territoriale e agli spazi architettonici sostenibili e integrati alla tutela e sviluppo delle risorse ambientali ed energetiche ad essa adeguati.

Contenuti
Il Master tende a creare opportunità di acquisizione e verifica dei seguenti aspetti:

  • valutazione interpretativa delle modalità dell’abitare interetnico;
  • approccio innovativo alla conoscenza del territorio e alla trasformazione dell’ambiente naturale e antropico;
  • conoscenza di tecnologie avanzate e di utilizzo di energie alternative;
  • progettazione integrata alle tecnologie del fotovoltaico e solare termico;
  • progettazione integrata alla fitodepurazione, botanica e agronomia;
  • progettazione integrata alla rinaturalizzazione dei fiumi e dei territori agricoli;
  • innovazione nelle concezioni delle strutture.

L’attività didattica è strutturata secondo le seguenti modalità:

  • Lezioni ex-cathedra;
  • Seminari;
  • Project work;
  • Workshop;
  • Tirocinio curriculare presso studi di progettazione di livello nazionale e internazionale.

Le unità didattiche che verranno affrontate nel Master sono:

  • Progettazione territoriale complessa e sostenibile
  • Spazi territoriali e idrografia
  • Territori antropici e naturali
  • Tecnologie per le risorse energetiche e naturali nel territorio
  • Le sfide della società interculturale
  • Progettazione architettonica complessa e sostenibile
  • Innovazione delle strutture complesse
  • Nuovi rapporti tra produzione e territorio
  • Workshop progettuale
  • Consulenti e interventi esterni
  • Seminari internazionali
  • Tirocinio