logo-bicocca
MASTER IN COMUNICARE IL TURISMO SOSTENIBILE
Università degli Studi di Milano "Bicocca"
Città Milano
Costo 4900 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master in Comunicare il turismo sostenibile prevede un percorso formativo incentrato su differenti mezzi e strumenti di comunicazione (editoria classica, fotografia, nuovi media), e si avvarrà sia di docenti universitari che di professionisti con l’obiettivo prioritario di dare un taglio scientifico, e allo stesso tempo professionalizzante, per quanto riguarda in particolare le competenze e le strategie necessarie alla comunicazione, anche multimediale, del turismo. Perché l’Università di Milano-Bicocca intende promuovere un percorso formativo di questo genere? Per due motivi principali.

  1. Il primo è che questo master integra perfettamente un percorso formativo già attivo nel nostro Ateneo. Infatti, presso la Facoltà di Sociologia sono da tempo consolidati un Corso di Laurea Triennale e un Corso di Laurea Magistrale in Scienze del Turismo che, nel corso degli anni, hanno visto crescere il numero degli iscritti e dei laureati. Questi dati non solo confermano il buon livello del percorso proposto, la domanda e le potenzialità di questo settore, ma anche la rapidità con cui il medesimo sta evolvendo, cui deve pertanto fare seguito l’offerta di competenze nuove e qualificate.
  2. Il secondo motivo, ci è stato confermato dal successo della prima edizione. Se consideriamo l’offerta presente in Italia, infatti, si può notare che i Master in Scienze del Turismo già esistenti sono nella maggior parte dei casi dedicati alla gestione manageriale del settore. L’università di Milano-Bicocca ha inteso ovviare a questa evidente carenza della formazione di specialisti nella promozione e comunicazione del turismo, dedicando una particolare attenzione al turismo sostenibile e ritenendo il master stesso una proposta formativa fondamentale per lo sviluppo del settore.

Il Turismo – specialmente in un paese come l’Italia – costituisce infatti un ambito strategico per lo sviluppo e l’innovazione di diversi settori produttivi. Questa circostanza ha fatto assumere negli anni al turismo un ruolo cruciale per l’attuazione di politiche di sviluppo a scala locale e nazionale.
Inoltre, l’implementazione delle strategie orientate al turismo sostenibile è stata
individuata anche come un obiettivo fondamentale del piano d’azione contenuto nella
Comunicazione della Commissione europea dal titolo Un nuovo quadro politico per il turismo europeo (2010).
Si può, dunque, ritenere che la domanda di turismo sostenibile crescerà nell’immediato futuro, in linea con quanto avvenuto nel segmento del ‘turismo natura’, per il quale il recente Rapporto Ecotur ha documentato un aumento dei flussi turistici di oltre il 60% nel biennio 2008-09. Oltre al fatto che quella di un turismo più responsabile e sostenibile è certamente una direzione che tanto il pubblico quanto il privato hanno interesse a sostenere perchè le risorse culturali e naturali di cui l’Italia (e non solo) dispongono possano generare nuove opportunità senza comprometterne le possibilità d’uso future.

Per queste ragioni, e valutando il crescente impegno che le imprese e le istituzioni nel contesto nazionale e internazionale dimostrano sui temi del turismo sostenibile e, più in generale, della responsabilità sociale d’impresa, della sostenibilità e dell’innovazione sociale, riteniamo che tali soggetti siano gli interlocutori più adeguati anche per il presente progetto formativo. Pertanto, auspichiamo che possano concretizzarsi nuove partnership tra Università, imprese e soggetti pubblici che sono attivi in particolare nei seguenti settori:

  • Comunicazione, promozione e accoglienza turistica
  • Mobilità e trasporti
  • Agroalimentare e ristorazione
  • Edilizia ed energia
  • Innovazione tecnologica
  • Sport e tempo libero

Inoltre la connessione tra il turismo sostenibile e i settori citati è, già ora, una delle linee d’azione fondamentali di Expo2015, nonché una priorità degli stakeholder locali e nazionali e dei suoi main partner. Infatti, Milano, in previsione di Expo2015, oltre a ospitare gli annuali eventi di rilievo internazionale come la Borsa Internazionale del Turismo, la Fiera Fa’ la Cosa Giusta, TuttoFood, la Milano World Food Exhibition e la Fiera Internazionale dell’Edilizia e dell’Architettura, rappresenterà un luogo centrale a livello nazionale e internazionale per gli
investitori in questi settori e per gli operatori turistici.
In questo quadro le aziende e gli operatori dei settori menzionati rivestono un ruolo centrale non solo nelle procedure di certificazione per il settore turistico e nei processi di adeguamento alle normative regionali, nazionali ed europee, ma anche in quanto soggetti portatori di innovazione. Questo perché il turismo ha assunto sempre più la forma di una filiera nella quale i settori della mobilità, dell’edilizia e della ristorazione rappresentano anelli cardine non solo nella progettazione e realizzazione della dotazione ricettiva di una regione o nella creazione di un’offerta ecosostenibile, ma soprattutto nella sua comunicazione, gestione e collocazione sul mercato.

Obiettivi
Il master si rivolge a tutti coloro già in possesso di una laurea, almeno triennale (in particolare in Geografia, Sociologia, Scienze del Turismo, Economia, Scienze Ambientali e Scienze della Comunicazione) e che siano interessati allo sviluppo di competenze specifiche nell’area della comunicazione applicata alle politiche per la sostenibilità e al turismo.
La sostenibilità rappresenta oggi uno dei paradigmi di riferimento per chi opera
nell’ambito della progettazione e definizione di offerte turistiche: il turismo sostenibile e l’ecoturismo, negli ultimi decenni, hanno conosciuto una crescita significativa all’interno delle quote di mercato, e una sempre maggiore inclusione nelle politiche territoriali e ambientali, e in molte regioni turistiche, nazionali e internazionali, sono attivi soggetti pubblici e privati che promuovono la sostenibilità e la responsabilità sociale d’impresa come elementi centrali della propria proposta turistica. Dunque, saper dialogare con questi soggetti proponendosi come esperti di comunicazione e sostenibilità rappresenta, e rappresenterà sempre di più in futuro, una competenza molto ricercata e apprezzata.
Per questo motivo riteniamo che la conoscenza dei principi della sostenibilità e
dell’ecologia, unita alla dimestichezza con le tecniche e le strategie comunicative (editoriali, audiovisuali e multimediali), rappresenti una competenza con un forte
appeal sul mercato dei settori di riferimento.

Destinatari
Il Master si rivolge a laureati di ogni Facoltà e Corso di Laurea (in particolare Geografia, Sociologia, Scienze del Turismo, Economia, Scienze Ambientali e Scienze della Comunicazione) che siano interessati allo sviluppo di competenze specifiche nell’area della comunicazione applicata alle politiche territoriali e alla progettazione dell’offerta turistica, che hanno sempre più come paradigma di riferimento quello della sostenibilità.

Sbocchi occupazionali
I principali sbocchi occupazionali riguarderanno l’editoria e la produzione multimediale per la promozione turistica e, più in generale, per tutte quelle attività che hanno come obiettivo quello di promuovere e incentivare una logica salvaguardia dei territori, gli enti pubblici e privati che definiscono le politiche turistiche e di valorizzazione del territorio, gli operatori locali che si occupano di progettazione di itinerari, infrastrutture e di strategie di comunicazione turistica.

Contenuti
Il Master in Comunicare il Turismo sostenibile fornisce elementi e basi teoriche sul turismo sostenibile e le politiche ambientali, nonché sulle strategie e le tecniche di comunicazione multimediale più adeguate per la sua promozione e divulgazione. È caratterizzato da sei gruppi di insegnamenti principali, comuni a tutti i partecipanti al master, e tre successivi percorsi di approfondimento su competenze specialistiche relative ai differenti settori della comunicazione che saranno sviluppati in tre specifici laboratori, che gli studenti potranno scegliere a loro discrezione:

  1. Percorso Editoria turistica e promozione del territorio;
  2. Percorso Fotografia, valorizzare il territorio attraverso le immagini;
  3. Percorso TV e Web, verso una comunicazione turistica integrata.

Tuttavia, ciascun percorso laboratoriale, pur presentando modalità e tecniche di lavoro diverse, sarà finalizzato alla realizzazione di un progetto comune in un’ottica di collaborazione a 360° e di integrazione dei linguaggi che verrà presentato in forma di comunicazione multimediale.