logo-scuola-iad-tor-vergata
MASTER FIS IN FRONTIERE DELLA FISICA
Scuola IaD
Città Roma
Costo 1500 €
Durata 12 Mesi
Stage NO

Il Master FIS in Frontiere della Fisica si rivolge a laureati dei Corsi di Laurea in Scienze e Ingegneria che, operando in settori diversi da quelli della ricerca, vogliano aggiornarsi sui più recenti sviluppi della Fisica. Esso si propone di illustrare con esempi selezionati la peculiarità degli attuali temi di frontiera affrontati dalla Fisica, anche e soprattutto dove questi hanno intersezioni più o meno vaste con altri ambiti disciplinari.

La Scuola IaD è una struttura scientifica, didattica e di servizio dell’Università Roma Tor Vergata ed assicura le competenze metodologiche e tecnologiche precipue dell’Istruzione a Distanza. Gli indirizzi e i programmi sono definiti dal Consiglio della Scuola IaD, presieduto dal Magnifico Rettore, e composto da docenti di ruolo designati dai Presidi delle Facoltà di Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Lettere e Filosofia, Medicina e Scienze MFN. Il Direttore cura la gestione delle attività e dei progetti della Scuola ed ha la responsabilità del suo Centro di spesa.

Obiettivi
La Fisica sta vivendo un momento peculiare. A livello dei costituenti elementari della materia, essa sembra essere (asintoticamente) vicina al suo scopo: la formulazione de “La Teoria”. D’altra parte sempre più spesso la Fisica si cimenta con problematiche (spesso mutuate da discipline affini) in cui la distanza della realtà dal modello teorico sembra infinitamente grande.
Il Master FIS ha l’obiettivo di fornire uno spaccato su alcuni temi di punta nella ricerca in Fisica presentandoli in una forma fruibile, ma rigorosa che possa essere utilizzata in contesti professionali diversi. Un importante ambito di utilizzo delle competenze che il Master intende fornire è quel lo della trasmissione e diffusione della cultura scientifica nella scuola e nella società.

Destinatari
L’ammissione al Master universitario di II livello in Frontiere della Fisica (FIS) richiede il possesso di un diploma di Laurea specialistica, magistrale o di Laurea vecchio ordinamento ovvero di un titolo equipollente conseguito in Italia o all’estero.
Il Master FIS è consigliato a laureati in Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali e Ingegneria.

Contenuti

  • Didattica delle scienze sperimentali
  • Didattica delle scienze sperimentali
  • L’immagine di scienza
  • Le rappresentazioni mentali
  • Atteggiamenti e abilità
  • Azioni didattiche I
  • Azioni didattiche II
  • Letture consigliate
  • Astrofisica galattica e stellare
  • Cosmologia e astrofisica
  • Dinamica del Sistema Solare

Aspetti filosofici della ricerca scientifica contemporanea

  • Fisica dei Biosistemi
  • Uno sguardo “attrezzato” sul vivente: strumenti fisico-matematici applicati alla biologia
  • La cellula
  • Le leggi dell’ereditarietà
  • Il sistema vivente e Il concetto di complessità
  • Le macromolecole biologiche
  • La “Lettura” degli acidi nucleici
  • Le proteine
  • La conformazione delle macromolecole biologiche
  • Approfondimenti
  • Interazioni Fondamentali, Gravità e Stringhe

Reti Neurali

  • Lezione 1 – Introduzione
  • Lezione 2 – Il Neurone formale
  • Lezione 3 – Percettrone e regola di apprendimento di apprendimento
  • Lezione 4 – Percettrone Multiplo e Regola del Gradiente
  • Lezione 5 – Esercizi
  • Lezione 6 – Percettrone e regola di apprendimento di apprendimento
  • Lezione 7 – Percettrone Multiplo,Prestazioni & Generalizzazione
  • Lezione 8-9 – Percettrone Multiplo,Prestazioni & Architettura
  • Lezione 10-11 – Reti ad Attrattori, Memoria Associativa & Modello di Hopfield
  • Lezione 12-13-14 – Reti ad Attrattori, Sistemi Magnetici & Modello di Hopfield
  • Lezione 15-16 – Teoria della Probabilità, Definizione Assiomatica
  • Lezione 17 – Teoria della Probabilità,Teorema del Limite e Teoremi di Moivre-Laplace e Poisson
  • Lezione 18 – Teoria della Probabilità, Teoremi di Moivre-Laplace e Poisson
  • Lezione 19 – Teoria della Probabilità, Variabili Aleatorie e Funzioni di Distribuzione
  • Lezione 20 – Teoria Probabilità, Valore di aspettazione e varianza
  • Lezione 21 – Teoria della Probabilità, Teoremi sul valore di aspettazione e varianza
  • Lezione 22 – Teoria della Probabilità, Legge dei Grandi Numeri
  • Lezione 23-24 – Hardware Neuromorfo: Il Neurone

Il Master prevede prove intermedie a distanza di verifica del profitto con votazione espressa in trentesimi. Lo svolgimento delle prove di verifica in itinere non comporta il conseguimento di crediti formativi universitari (CFU); le prove intermedie hanno valore formativo ed il loro svolgimento è finalizzato al conseguimento dell’ammissione didattica all’esame finale.

Il conseguimento del titolo di Master è subordinato al superamento della prova finale, in presenza, di accertamento delle conoscenze/competenze complessivamente acquisite. Per essere ammesso alla prova finale in presenza, l’iscritto deve aver svolto tutte le prove intermedie e/o attività previste almeno 15 gg. prima dell’appello prescelto, risultare in regola con i pagamenti (saldo della quota di iscrizione) ed essere immatricolato da almeno 180 gg.