ca_foscari
MASTER IN IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI
Università "Ca' Foscari" di Venezia
Città Venezia
Costo 2300 €
Durata 11 Mesi
Stage SI

Il Master sull’Immigrazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia nasce nel 1999 come risposta alla crescente domanda di analisi e di formazione generata dai fenomeni migratori e dai processi a questi correlati. Questo Master considera l’immigrazione come un fenomeno unitario, che richiede uno sforzo di comprensione globale e un metodo di indagine interdisciplinare e assume come propria la logica educativa e di intervento volta al pieno riconoscimento delle aspettative degli immigrati ed alla promozione di un autentico scambio su basi di eguaglianza tra gli individui, i popoli e le culture.

Nel Master si guarda all’immigrazione come ad un fenomeno sociale totale, che trasforma sia le società di partenza che quelle di arrivo: approcci riduzionisti, naturalizzanti, etnicizzanti, sono oggetto, perciò, di revisione critica. I movimenti migratori sono studiati in un’ottica storica: si analizzano infatti i percorsi che portano alla mondializzazione delle migrazioni in quanto parte della divisione internazionale del lavoro, sviscerando il nesso tra migrazioni e colonialismo, appartenente tanto al passato quanto all’oggi. Strutturate riflessioni vengono dedicate alle condizioni di discriminazione cui sono sottoposti gli immigrati e, più ampiamente, al razzismo che permea la nostra società.
Il principio di riferimento è quello di guardare l’immigrazione anche ‘dall’altra parte’, dalla parte delle popolazioni immigrate, viste come soggetti portatori di bisogni di emancipazione sociale e non come oggetti passivi o, peggio ancora, entità inferiori alla popolazione autoctona.

Obiettivi
Il Master sull’immigrazione si propone i seguenti obiettivi:

  • la formazione di esperti dell’immigrazione e delle relazioni interculturali, destinati a operare con funzioni di orientamento, progettazione, ricerca e intervento nelle istituzioni pubbliche, nel terzo settore e nel privato;
  • il perfezionamento, l’aggiornamento e la riqualificazione culturale e professionale del personale impiegato nella scuola, nei servizi sociali, socio-sanitari e socio-culturali.

Destinatari
Il Master si rivolge a laureati che intendono inserirsi come operatori esperti di immigrazione nelle amministrazioni pubbliche, nelle ASL, nelle aziende, nel terzo settore, nelle cooperative sociali, nei sindacati, o che vogliono avviarsi alla ricerca sulle tematiche connesse all’immigrazione.
Si rivolge inoltre a operatori sociali, culturali e sanitari impegnati in servizi interessati da utenza straniera (psicologi, sociologi, assistenti sociali, operatori del comparto sanitario, infermieri, ostetriche, mediatori linguistici e culturali, addetti nei centri e nelle biblioteche interculturali, operatori del terzo settore) che intendono acquisire una conoscenza adeguata dell’immigrazione; a formatori che vogliono acquisire una preparazione adeguata sui temi dell’immigrazione; e a operatori del diritto e del sistema giudiziario (operatori delle strutture di accoglienza, dei centri per rifugiati e richiedenti asilo).

Contenuti
L’attività didattica del Master prevede una sezione iniziale dedicata all’analisi dei processi storici, dei contesti sociali di appartenenza delle popolazioni immigrate, delle caratteristiche delle migrazioni nei principali paesi europei, di una serie di categorie e concetti di base (razza, etnia, genere, classe ecc.), seguita da una seconda che vede l’approfondimento dei diversi aspetti del fenomeno migratorio: le migrazioni femminili, il lavoro, la salute, il diritto, le espressioni artistiche, la scuola, i fenomeni di devianza, le forme di auto-organizzazione degli immigrati, non perdendo mai di vista una prospettiva mondialistica e una visione scevra da facili riduzionismi.
Occuparsi di immigrazione significa affrontare una varietà molto estesa di temi, a cui il Master ha cercato di dare spazio in questi ultimi anni. Questo incessante processo di aggiustamenti, consolidamenti, modifiche ha prodotto, nel tempo, un preciso e peculiare punto di vista sulle migrazioni, una teoria solida e storicamente fondata dei movimenti migratori che interessano da alcuni decenni l’Europa e l’Italia e delle trasformazioni da essi indotte sia nei paesi di partenza che di “arrivo”.
Il Master sull’Immigrazione risponde alla forte domanda di formazione generata dalla mondializzazione delle migrazioni e dalla crescente importanza di questa tematica sulla scena pubblica.
Il Master sull’Immigrazione si caratterizza, innanzitutto, in quanto guarda al fenomeno migratorio come a un fenomeno sociale sfaccettato sì, ma unitario, non dominabile da nessuna chiave di lettura particolare, che esige perciò un metodo interdisciplinare; in secondo luogo, in quanto finalizza il cammino di formazione dei corsisti alla loro professionalizzazione e specializzazione.
La didattica del Master prevede lezioni frontali, stage e studio personale assistito. Le lezioni frontali, tenute da alcuni fra i massimi esperti nazionali e internazionali della materia, hanno carattere seminariale e sono suddivise in due moduli.

Primo modulo – I fondamenti
Il primo modulo è finalizzato all’esame e alla revisione teorico-pratica del pensiero scientifico, del senso comune e delle politiche con cui si affrontano i fenomeni migratori. In esso si mira a far maturare nei corsisti un’adeguata capacità critica ed un’attitudine alla visione globale di tali fenomeni, richiesta dalla loro non riducibile complessità.
La struttura del primo modulo è la seguente:

  • Colonialismo e migrazioni forzate
  • Globalizzazione e migrazioni internazionali
  • Le migrazioni verso l’Europa occidentale
  • L’immigrazione in Italia
  • Analisi di categorie e concetti chiave (cultura, intercultura, multiculturalismo, integrazione reciproca, cittadinanza, razzismo)
  • Analisi di alcune aree di provenienza delle popolazioni immigrate

Secondo modulo – I differenti aspetti del fenomeno migratorio

Il secondo modulo affronta i singoli aspetti del fenomeno migratorio in maniera multidisciplinare e interdisciplinare e approfondisce in particolare le tematiche del lavoro, della salute, della casa e del territorio, della famiglia, delle generazioni, del genere, della scuola, della lingua, della comunicazione, dell’interculturalità, dei diritti, delle discriminazioni, dell’esclusione, della devianza, delle reti sociali, dell’associazionismo e dell’auto-attività, dei servizi e delle politiche sociali, della progettazione e dell’intervento sociale. Questo modulo prevede altresì la partecipazione di esperti della materia e di operatori impegnati in ambiti specifici di lavoro.
Le aree in cui si articola il secondo modulo sono le seguenti:

  • Lavoro, salute, casa
  • Relazioni e dinamiche familiari, generazioni, giovani
  • Scuola, lingue, interculturalità, comunicazione, espressioni artistiche
  • Diritti di cittadinanza, discriminazioni, asilo e rifugio politico, criminalità
  • Associazionismo, reti sociali
  • Politiche sociali, servizi, pratiche di intervento

Il Master prevede 1500 ore di impegno complessivo così suddivise:

  • almeno 360 ore di didattica (lezioni frontali, seminari, laboratori, didattica on line, verifiche dell’apprendimento)
  • 250 ore di tirocinio, anche all’estero. Per i corsisti che non operano stabilmente in organizzazioni o in istituzioni pubbliche e private o che hanno una scarsa esperienza professionale in materia di immigrazione, è previsto un tirocinio obbligatorio presso enti pubblici, privati o no-profit; chi possiede, invece, i suddetti requisiti, può effettuare un tirocinio sostitutivo nel proprio luogo di lavoro o optare per attività alternative. Lo svolgimento del tirocinio prevede l’accompagnamento di un tutor, insieme con il quale il corsista stende il progetto formativo, sceglie l’ente più consono per realizzarlo, rielabora e valuta l’esperienza fatta durante il tirocinio. Il tirocinio si conclude con una relazione scritta da parte del corsista
  • 890 ore dedicate allo studio personale (auto-formazione sostenuta anche dalla fornitura di materiali di studio e documentazione, stesura della relazione di tirocinio, preparazione della prova scritta intermedia e della prova finale).

Note

Durata 11 mesi, da febbraio a dicembre Stage ll Master sull'Immigrazione mette in atto una serie di strategie e servizi volti a favorire la professionalizzazione e l'inserimento lavorativo dei corsisti. A questo scopo mettiamo a loro disposizione una lista, continuamente ampliata, di numerose convenzioni per lo svolgimento di tirocini lavorativi da parte degli allievi. In questi anni numerosi corsisti del Master sull'Immigrazione hanno potuto svolgere dei periodi di stage professionalizzante all'estero. Questa opportunità è stata resa possibile dall'accesso a progetti promossi dall'università Ca' Foscari, come Mimm, Glokalman e LLP/Leonardo da Vinci, che hanno messo a disposizione borse per tirocini di formazione professionale della durata di 13 e 24 settimane. Borse di studio e finanziamenti Sono previste riduzioni della tassa d'iscrizione stabilite dal bando annuale. Eventuali borse di studio saranno corrisposte sulla base delle disponibilità accordate da enti esterni.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *