unisalento
MASTER IN MARKETING MANAGEMENT DEI SERVIZI TURISTICI
Università del Salento
Città Lecce
Costo 2500 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master universitario di durata annuale di II livello in Marketing Management dei sistemi Turistici è attivato presso il Dipartimento di Scienze dell’Economia dell’Università del Salento. Esso si propone di offrire una formazione indirizzata a creare figure professionali aventi spiccate capacità manageriali nella conduzione delle imprese della ricettività turistica nonché nel ruolo dirigenziale presso enti ed istituzioni pubbliche impegnati su questo fronte. Per realizzare tali finalità, il percorso formativo sarà particolarmente incentrato sull’approfondimento di tematiche di economia e gestione delle imprese nelle sue declinazioni più rispetto al raggiungimento dei predetti obiettivi. In particolare si prediligerà lo studio delle più moderne metodologie di comunicazione e commercializzazione dell’Offerta turistica (soprattutto con riferimento al World Wide Web). Si prevede quindi il trasferimento di contenuti e conoscenze operative sia di saperi teorici che pratici, il tutto finalizzato all’acquisizione di competenze (metodi, tecniche e strumenti) utili per supporto la ricerca di competitività dei sistemi turistici.

Destinatari
Il Master in Marketing Management dei Servizi Turistici è rivolto a laureati in almeno in possesso di laurea nel vecchio Ordinamento, ovvero di Laurea specialistica e/o magistrale.
Il Master è a numero chiuso e non è attivabile senza il raggiungimento del numero minimo di n. 16 iscrizioni; il numero massimo degli iscritti è fissato in n.30 unità. Il Consiglio del Master svolge il ruolo di Commissione selezionatrice dei candidati, che abbiano presentato domanda di partecipazione al Master. La Commissione, in particolare, sarà composta da un numero di componenti non inferiore a tre (n. 3), presieduta dal Direttore del Master …”.
La graduatoria degli ammessi, predisposta dalla Commissione selezionatrice, sarà inviata all’amministrazione centrale per la pubblicazione all’albo Ufficiale e per gli adempimenti conseguenti.
Per quel che concerne la valutazione della idoneità dei titoli conseguiti all’estero, i Consigli di Facoltà, su proposta dei rispettivi Consigli dei Master, effettuano la valutazione dei titoli conseguiti all’estero e della loro equipollenza, ai fini dell’ammissione ai Master universitari di I e II livello ovvero ai Corsi di Perfezionamento.

Contenuti
L’attività didattica si articola secondo i seguenti moduli:

  • Modulo I Competitività e dinamiche settoriali nei comparti turistici
  • Modulo II Marketing management dell’impresa turistica
  • Modulo III Destination management
  • Modulo IV Teorie e tecniche di promo-commercializzazione dell’offerta turistica
  • Modulo V E-tourism
  • Modulo VI Revenue management
  • Modulo VII Lingua inglese.

Note

Durata La durata del Master è annuale per un impegno complessivo di ore 1.500 , per complessivi 60 CFU di cui 336 di didattica frontale, le rimanenti destinate a stage formativo, ad attività applicativa di progettazione, a partecipazione a convegni e seminari, a studio individuale e di gruppo, a prove intermedie e ad esame finale. Le lezioni frontali sono organizzate in moduli affidati a docenti e studiosi di comprovata esperienza del settore, secondo un calendario che verrà reso noto al momento dell’iscrizione. Sede delle lezioni è la il Dipartimento di Scienze dell’Economia dell’Università del Salento. I tutors didattici svolgono un monitoraggio in itinere per valutare il livello di gradimento dell’attività didattica da parte degli iscritti. Il Master dà diritto all’acquisizione di n. 60 crediti formativi. La tabella dei crediti formativi è articolata come di seguito indicato:

  • Attività didattica: 36 CFU per 336 ore di lezione frontale;
  • Stage formativo: 14 CFU (50 giorni, per 7 ore al giorno, per un totale di 350 ore);
  • Laboratori, esercitazioni, ecc.): 5 CFU; 4. Partecipazione convegni e seminari: 1 CFU;
  • Esame finale (relazione): 4 CFU;
Stage Lo stage formativo, della durata di 50 gg si svolgerà presso le strutture residenziali di enti ed imprese del settore turistico collocati nel territorio nazionale ed operanti in tutti gli ambiti di azione. Ciascun partecipante al Master può scegliere presso quale ente svolgere la sua attività di stage, a seconda delle proprie aspirazioni ed attitudini, e delle possibilità di collocazione concretamente realizzabili. Nell’attività di tirocinio l’iscritto è affiancato da un tutor di tirocinio, che ne cura l’inserimento e l’esperienza formativa all’interno dell’ente. I tutors di tirocinio effettuano un’attività di monitoraggio del gradimento degli iscritti rispetto allo stage e degli enti con riferimento ai progetti sul campo ed ai risultati del tirocinio. L’attività applicativa consiste nello svolgimento, personale o di gruppo, di un progetto di sviluppo, secondo lo schema indicato durante le lezioni frontali a ciò dedicate, relativo all’ambito nel quale il partecipante al Master ha svolto la sua attività di stage formativo. Anche nella redazione del progetto l’iscritto è guidato e supportato dal tutor di tirocinio. L’attuazione di questa prova di verifica evidenzia il carattere operativo del Master, che si propone di trasmettere agli iscritti non soltanto conoscenze teoriche, ma itinerari operativi che ne sviluppino l’autonomia gestionale e le capacità progettuali necessarie per rivestire incarichi di tipo manageriale L’esame finale consiste nella predisposizione e discussione di un lavoro individuale. Costo Gli ammessi al Master sono tenuti al versamento di un contributo di € 2.500. La copertura finanziaria relativa alle spese di gestione del Master non graverà sui promotori, né sull’Università del Salento ma deriverà, invece, dai contributi degli iscritti, (ovvero da contributi di enti, aziende o organismi vari, nonché dall’eventuale erogazione di borse di studio). Al bilancio dell’Ateneo è riservato il 24% - al netto delle borse di studio – della quota di iscrizione, i 2/3 di tale somma sono destinati al fondo competenze accessorie del personale tecnico-amministrativo. Il restante 76% viene riscosso direttamente dal Dipartimento o dal Centro di spesa che ne assume la gestione amministrativo-contabile. È previsto l’esonero dalle tasse di iscrizione per coloro che, da idonea documentazione, risultino in situazione di handicap con riconosciuta percentuale di invalidità pari o superiore al 66%.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *