logo-benincasa
MASTER IN METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIGITALI PER LE SCIENZE SOCIALI E UMANE
Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Città Napoli
Costo
Durata 14 Mesi
Stage NO

Il Master in Metodologie e tecnologie digitali per le scienze sociali e umane è un master di II livello promosso dall’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.

Il Master si inserisce nelle attività di formazione connesse al progetto di ricerca “Scienza Nuova: laboratorio integrato di nuove tecnologie per le scienze sociali” in ottemperanza dell’art. 4, cc. 6 e 7, del Bando Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013, Asse I “Sostegno ai mutamenti strutturali”, Obiettivo operativo 4.1.1.4 “Potenziamento delle strutture e delle dotazioni scientifiche e tecnologiche, I Azione “Rafforzamento strutturale”.

Obiettivi
Il Master in “Metodologie e tecnologie digitali per le scienze sociali e umane” intende formare figure professionali in grado di gestire ed utilizzare attrezzature, strumenti e infrastrutture tecnologiche del laboratorio integrato “Scienza Nuova”, il cui obiettivo è quello di avvicinare alle esperienze più avanzate dello sviluppo scientifico e tecnologico le scienze umane e sociali, con particolare riferimento ai temi della modellazione e simulazione sociale, dei giocattoli e dei supporti educativi, della comunicazione multi- e cross-mediale, dei beni artistici e culturali, delle nuove metodologie per la ricerca sociale, delle dinamiche di integrazione tra saperi umanistici e tecnici, della promozione di processi di internazionalizzazione nella ricerca, del trasferimento tecnologico e dello sviluppo di iniziative imprenditoriali innovative.

Destinatari
Il corso è aperto a n. 18 formandi, selezionati attraverso un processo di valutazione per titoli e colloquio ai quali sarà riconosciuta una borsa di studio per la durata dell’intero percorso formativo.
I candidati dovranno essere in possesso, alla data di scadenza del bando, dei seguenti requisiti:
laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) con votazione non inferiore a 105/110, ovvero titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto equivalente nelle aree indicate nella tabella sottostante.
In particolare, le borse di studio saranno ripartite secondo il seguente schema ciascuno associato ad uno dei profili sopra indicati. Ogni candidato può partecipare ad un solo profilo che dovrà essere indicato nella domanda di partecipazione.

Si ricorda che gli atti ed i documenti redatti in lingua straniera devono essere tradotti e legalizzati dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane all’estero e devono essere conformi alle disposizioni vigenti nello Stato stesso;

  • conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata;
  • eventuali altri titoli inerenti alle tematiche oggetto del Master;
  • essere disoccupati o inoccupati.
Classi di laurea Profili No. borse
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Informatica (Classe LM-18), Ingegneria Informatica (Classe LM-32) e Ingegneria delle telecomunicazioni (Classe LM-27). a) Esperto di modellazione, implementazione e simulazione di sistemi sociali e organizzativi complessi; 2
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Ingegneria Elettronica (Classe LM-29), Ingegneria Meccanica (Classe LM-33) e Ingegneria delle telecomunicazioni (Classe LM-27). b) Esperto nella progettazione, nel controllo e nell’attuazione di giocattoli e sistemi interattivi di carattere ludico; 2
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Informatica (Classe LM-18), Ingegneria Informatica (Classe LM-32) e Ingegneria delle telecomunicazioni (Classe LM-27). c) Esperto in programmazione di Applicazioni per dispositivi portatili/mobili operanti su diverse piattaforme; 2
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Scienze della Comunicazione Pubblica, d’Impresa e Pubblicità (Classe LM-59), Scienze dello spettacolo e produzione multimediale (Classe LM-65), Tecniche e metodi per la società dell’informazione (Classe LM-91) e Teorie della Comunicazione (Classe LM-92). d) Esperto in progettazione, produzione, design e gestione di contenuti cross-mediali; 3
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Scienze per la conservazione dei beni culturali (Classe LM-11), Conservazione e Restauro dei beni culturali (Classe LMR-02), Archeologia (Classe LM-02) e Storia dell’arte (Classe LM-89). e) Esperto in diagnostica, catalogazione e restauro di beni artistici e culturali di diversi materiali; 3
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Programmazione e gestione dei servizi educativi (Classe LM-50), Psicologia (Classe LM-51), Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (Classe LM-57), Scienze statistiche (Classe LM-82), Scienze pedagogiche (Classe LM-85), Servizio sociale e politiche sociali (Classe LM-87), Sociologia e ricerca sociale (Classe LM-88). f) Esperto in metodologie innovative di ricerca qualitativa e quantitativa per le scienze sociali; 2
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Archivistica e biblioteconomia (Classe LM-5), Scienze per la conservazione dei beni culturali (Classe LM-11), Filologia moderna (Classe LM-14) Filologia, letterature e storia dell’antichità (Classe LM-15), Metodologie informatiche per le discipline umanistiche (Classe LM-43), Scienze filosofiche (Classe LM-78), Scienze storiche (Classe LM-84),Storia dell’arte (Classe LM-89). g) Esperto di informatica umanistica applicata alla digitalizzazione, classificazione, catalogazione del patrimonio artistico e culturale; 2
Laurea specialistica/magistrale (D.M. 509/99; 270/04) o laurea quadriennale (legge 341/90) in Giurisprudenza (Classe LMG-01), Relazioni Internazionali (Classe LM-52) e Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale (Classe LM-38). h) Esperto in redazione e gestione di progetti di ricerca e nei temi del trasferimento tecnologico. 2

Sbocchi occupazionali
Il Master in “Metodologie e tecnologie digitali per le scienze sociali e umane” intende formare figure professionali capaci di: gestire ed utilizzare gli strumenti, le attrezzature e le infrastrutture tecnologiche del laboratorio integrato “Scienza Nuova”; conoscere il contributo scientifico e culturale che le scienze sociali ed umane forniscono all’analisi e all’indirizzo delle trasformazione tecnologiche.
Tali competenze, di seguito elencate, si declinano nei diversi temi del laboratorio integrato “Scienza Nuova” e nei corrispettivi sotto-laboratori (i.e. “living lab” e unità operative) da cui è formato:

  1. Modellazione e simulazione sociale (living lab “SIMULA”);
  2. Progettazione di giocattoli e supporti educativi avanzati (living lab “LUDOLAB”);
  3. Progettazione di nuove tecnologie per la comunicazione cross-mediale (living lab “INTRECCI”);
  4. Innovazione nel campo dei beni artistici e culturali (living lab “HERITAGE 2.0”);
  5. Nuove metodologie per la ricerca sociale e l’analisi del comportamento (living lab “EXPLORA”);
  6. Sviluppo di competenze ibride tra saperi umanistici e tecnici (living lab “BACONE”);
  7. Promozione di progetti e iniziative di ricerca e di matrice internazionale, trasferimento tecnologico e promozione di imprenditorialità innovativa (unità operative “UNISOB 2020” e “WAY OUT”).

Le principali competenze che verranno acquisite sono riportate con maggior dettaglio nel seguito:

“Modellazione e simulazione sociale” (living lab “SIMULA”):

  • progettazione, costruzione e implementazione di modelli e simulazioni sociali;
  • tecniche e modalità di visualizzazione dei dati;
  • strumenti e metodologie per l’analisi del comportamento utente in interazione con le forme di rappresentazione dei dati;

“Progettazione di giocattoli e supporti educativi” (living lab “LUDOLAB”):

  • Progettazione di giocattoli e tecnologie per i bambini;
  • Tecniche di design e di prototipazione di giocattoli fisici e virtuali;
  • Applicazione di materiali innovativi e automazione ai giocattoli;

“Progettazione di nuove tecnologie per la comunicazione cross-mediale” (living lab “INTRECCI”):

  • Aspetti e caratteristiche della comunicazione cross-mediale;
  • Progettazione, costruzione e implementazione di contenuti e modalità di interazione nei nuovi dispositivi della comunicazione cross-mediale;
  • Tecniche di ripresa, montaggio e post-produzione in contesti comunicativi cross-mediali;

“Innovazione nel campo dei beni artistici e culturali” (i.e. living lab “HERITAGE 2.0”):

  • Strumenti e metodologie per l’analisi e la diagnostica dei beni artistici e culturali di diversa struttura costruttiva e materiali (es. legno, metallo, etc.);
  • Competenze nelle tecniche di restauro con le più avanzate tecnologie e attrezzature;

“Potenziamento di nuove metodologie per la ricerca sociale” (i.e. living lab “EXPLORA”):

  • Apprendimento e utilizzo di tecniche e strumenti innovativi nella ricerca sociale e nell’analisi del comportamento di tipo qualitativo e quantitativo;

“Sviluppo di competenze ibride tra saperi umanistici e tecnici” (living lab “BACONE”):

  • Elementi di informatica umanistica con particolare attenzione all’analisi semantica di contenuti di tipo artistico e culturale;
  • Tecniche di digitalizzazione, classificazione, catalogazione del patrimonio artistico e culturale;
  • Utilizzo di piattaforme di progettazione e prototipazione elettronica per sistemi interattivi e di supporto alle discipline umanistiche;

“Promozione di progetti e iniziative di ricerca e di matrice internazionale, trasferimento tecnologico e promozione di imprenditorialità innovativa” (unità operative “UNISOB 2020” e “WAY OUT”):

  • Comprensione delle trasformazioni delle politiche di ricerca dell’Unione Europea;
  • Concezione, redazione e gestione di progetti di ricerca di carattere internazionale;
  • Comprensione del processo di “trasferimento tecnologico” e dello sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali di carattere innovativo.

Infine è prevista l’acquisizione di competenze relative alla gestione delle infrastrutture di rete e ICT presenti nel laboratorio integrato.

In relazione alla struttura di offerta didattica sopra descritta, il Master si propone di creare i seguenti profili:

  • Esperto di modellazione, implementazione e simulazione di sistemi sociali e organizzativi complessi;
  • Esperto nella progettazione, nel controllo e nell’attuazione di giocattoli e sistemi interattivi di carattere ludico;
  • Esperto in programmazione di Applicazioni per dispositivi portatili/mobili operanti su diverse piattaforme;
  • Esperto in progettazione, produzione, design e gestione di contenuti cross-mediali;
  • Esperto in diagnostica e restauro di beni artistici e culturali di diversi materiali;
  • Esperto in metodologie innovative di ricerca qualitativa e quantitativa per le scienze sociali;
  • Esperto di informatica umanistica applicata alla digitalizzazione, classificazione, catalogazione del patrimonio artistico e culturale;
  • Esperto in redazione e gestione di progetti di ricerca e nei temi del trasferimento tecnologico.