ASAG
MASTER IN SPORT E INTERVENTO PSICOSOCIALE
ASAG - Alta Scuola di Psicologia "Agostino Gemelli"
Città Milano
Costo 5000 €
Durata Mesi
Stage SI

Lo sport, in quanto fenomeno sociale complesso e forte generatore di legame tra le persone e i gruppi, riveste da sempre un ruolo importante per i singoli e la comunità: crea appartenenza, è luogo di identificazione sociale, di acquisizione di regole, di competizione e confronto con l’altro, di emozioni e passioni. Come altri fenomeni sociali è oggi sempre più attraversato da dinamiche complesse e spesso contraddittorie, dovute alla necessità di gestire contemporaneamente aspetti e piani di lavoro differenti: da quelli legati alla tecnica e alla prestazione, a quelli socio-educativi, da quelli gestionali-organizzativi, a quelli legati alla promozione e alla valorizzazione sul territorio. Per questo è fondamentale promuovere l’introduzione di uno sguardo psico-sociale sul fenomeno sport che tenga conto di tale complessità e promuova progettualità articolata in grado di tenere contemporaneamente insieme sia il punto di vista e le esigenze dei singoli attori e fruitori sportivi (atleti, allenatori, dirigenti, supporter, ecc.) che uno sguardo più ampio sui processi organizzativi e sociali nei quali lo sport prende forma. A tal scopo il Master in Sport e intervento psicosociale si propone di formare professionisti in grado di intervenire a supporto di varie realtà organizzative che a diverso titolo si occupano di sport: società, federazioni, scuole, fondazioni, istituzioni/enti locali, per sviluppare servizi e iniziative di qualità, per gestire problematiche, per sostenere le molteplici potenzialità dello sport in una visione etica e sociale.

COSA PROPONE?
In particolare il master si propone di far acquisire:

  1. conoscenze approfondite delle caratteristiche, degli attori e delle culture organizzative caratterizzanti il mondo sportivo;
  2. conoscenze relative ai principali paradigmi di intervento in ambito sportivo;
  3. competenze relative alle tipologie e agli strumenti dell’intervento psicosociale in ambito sportivo (progettazione dialogica; consulenza di processo;
  4. formazione; ricerca-azione; organizzazione di eventi; empowerment);
  5. competenze relative a specifiche fasi dell’intervento: l’analisi della domanda e la definizione dell’oggetto di lavoro; lo sviluppo e la gestione di reti territoriali;
  6. la comunicazione (interna ed esterna); la gestione delle risorse umane (colloqui, conduzione gruppi di lavoro, coaching); la ricerca di risorse economiche; la gestione della differenza (di cultura, di genere..); la lettura e la gestione del conflitto tra persone, gruppi e organizzazioni; lo sviluppo di processi partecipativi e cooperativi.
  7. competenze rispetto ai processi di valutazione di efficacia dell’intervento.

Destinatari
Destinatari del Master sono i laureati (pre D.M. 509/1999) e laureati di laurea magistrale in:

  • psicologia, scienze dell’educazione sociali, scienze motorie, sociologia, scienze della comunicazione, scienze politiche, economia o in altre discipline affini.

È considerato titolo preferenziale:

  • esperienza professionale/volontariato in strutture che operano in ambito sportivo;
  • pratica di attività sportiva a livello professionistico /semiprofessionistico;
  • conoscenza della lingua Inglese o Spagnola.

Il numero degli ammessi è fissato in 24 partecipanti. La commissione si riserva di valutare il CV di candidati non in possesso di Laurea magistrale per l’eventuale ammissione in qualità di uditori (nel caso di ammissione verrà rilasciata una certificazione di frequenza).
Per l’ammissione i candidati dovranno superare una prova consistente in colloquio motivazionale e la discussione del curriculum.

Sbocchi occupazionali
Il Master prepara esperti di intervento psicosociale in ambito sportivo che possono operare presso federazioni, società sportive, enti di promozione sportiva, fondazioni, società di comunicazione ed organizzazione di eventi e presso enti locali.

Nello specifico gli ambiti di inserimento/di sviluppo professionale sono in qualità di:

  • consulenti a club e polisportive -con particolare attenzione ai settori giovanili- con funzione di raccordo tra atleti, allenatori, dirigenza e famiglie e di promozione del talento sportivo in un ottica educativa; formatori, consulenti in supporto a ruoli professionali chiave (dirigenti, responsabili di settore, allenatori) entro club, federazioni, enti di promozione sportiva per sostenere processi organizzativi di qualità; dirigenti in organizzazioni sportive; esperti in progettazione sociale e organizzazione di eventi per scuole ed enti locali per la valorizzazione delle potenzialità dello sport (processi di aggregazione, di integrazione sociale, sviluppo del benessere psico-fisico, promozione di un sano agonismo e fair play), e la prevenzione di aspetti degenerativi (violenza, razzismo, doping); consulenti esperti in progettazione e valutazione di efficacia per Cooperative, Fondazioni e ONG che usano lo sport come strumento di inclusione sociale e sviluppo comunitario in aree urbane a rischio e in paesi in via di sviluppo.

Contenuti
L’attività formativa si svolge in Università Cattolica del Sacro Cuore presso la sede di Via Nirone 15, è organizzata secondo moduli di due/tre giornate (preferibilmente giovedì, venerdì e sabato) ogni tre settimane e due momenti residenziali di tre/quattro giornate (uno in Italia e uno nella città di Barcellona).

Verranno, inoltre, proposte ulteriori opportunità (a libera adesione del partecipante e con costi aggiuntivi laddove previsti ), quali una Summer School con soggiorno all’estero, convegni nazionali e internazionali, visite presso strutture di interesse. Il corso di Master universitario di secondo livello ha la durata di 15 mesi per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore.

Il modello didattico prevede:

  1. approfondimenti teorici con docenti, professionisti e testimonial del mondo sportivo,
  2. esercitazioni e lavori in gruppi e sottogruppi (350 ore);
  3. accompagnamento nel percorso formativo mediante colloqui individuali, colloqui in piccolo gruppo, sessioni di gruppo stabile (100 ore);
  4. un’esperienza di stage di 300 ore a livello nazionale o internazionale presso enti, associazioni e società che si occupano di sport ai vari livelli;
  5. studio individuale a carico dei partecipanti, produzione di elaborati individuali e di gruppo e stesura della tesi finale (750 ore).