ca_foscari
MASTER REACH: REGISTRATION, EVALUATION, AUTHORISATION AND RESTRICTION OF CHEMICAL SUBSTANCES (EC 1907/2006)
Università "Ca' Foscari" di Venezia
Città Venezia
Costo 6500 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master di II livello in REACH: Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of CHemical substances (EC 1907/2006) si prefigge di fornire le basi metodologiche, le conoscenze e le competenze necessarie per l’implementazione del regolamento europeo REACH (EC1907/2006) e di tutte le normative europee e nazionali ad esso collegate o ad esso riconducibili. I partecipanti acquisiranno le conoscenze tecnico-scientifiche e giuridiche necessarie per affrontare le diverse problematiche connesse con la gestione delle sostanze chimiche in Europa e saranno in grado di gestire, per esempio, la procedura di registrazione delle sostanze prodotte o importate e i relativi forum per lo scambio di informazioni (SIEF), l’adeguamento dei processi di produzione aziendali verso la sintesi di composti chimici sostitutivi che presentino minore impatto sulla salute umana e/o sull’ambiente, l’identificazione delle sostanze estremamente problematiche (SVHC). Inoltre, acquisiranno le conoscenze gestionali per tenere tutti i rapporti necessari con l’agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) e le autorità nazionali competenti.

Le attività didattiche del presente Master Interuniversitario sono conformi con il Piano delle Attività dei Master REACH approvate dal CUN e dal MIUR.

Il Regolamento Europeo REACH (Registration, Evaluation and Authorization of Chemicals, CE n. 1907-2006), entrato in vigore il primo giugno 2007, è destinato a rivoluzionare la gestione delle sostanze chimiche in Europa, oltre che a proporsi come modello di gestione dei “chemicals” negli altri continenti. Tale Regolamento andrà ad impattare su tutta la filiera produttiva delle sostanze chimiche (produttori, importatori e utilizzatori) e rappresenterà non solo una sfida, ma anche una grande opportunità per il sistema produttivo europeo. Da qui fino al 2018, il Regolamento prevede la Registrazione, Valutazione, Restrizione e Autorizzazione di almeno 30.000 sostanze chimiche. Questo sta comportando la creazione di nuove organizzazioni, sia a livello internazionale con la creazione dell’Agenzia Europea per le sostanze chimiche (ECHA) che gestisce gli aspetti tecnici, scientifici e amministrativi del sistema REACH, sia a livello nazionale, con l’istituzione degli helpdesk e delle autorità nazionali, che hanno il compito di supportare i principali attori coinvolti nel rispettare gli obblighi previsti dal Regolamento.

Obiettivi
Il Master Interateneo (Università Ca’ Foscari Venezia e Università degli Studi di Padova) per la gestione delle sostanze chimiche si prefigge di fornire le basi metodologiche e le conoscenze per rendere operativo il Regolamento Europeo REACH (CE n. 1907/2006).

Destinatari
Il Master in REACH è rivolto ad una varietà estesa di laureati specialistici/magistrali o quinquennali in discipline scientifiche, ingegneristiche, agrarie, mediche e farmaceutiche.
Il numero minimo di partecipanti, al di sotto del quale il Master non sarà attivato, è fissato in 10. Il numero massimo di partecipanti è 25.

Sbocchi occupazionali
L’obiettivo del Master è la formazione di figure professionali altamente specializzate nella gestione delle sostanze chimiche. Il percorso formativo permetterà allo studente di acquisire le competenze necessarie per inserirsi nel contesto lavorativo legato non solo all’industria chimica e alle aziende che utilizzano, formulano e distribuiscono sostanze chimiche e preparati, ma anche alle agenzie di consulenza ambientale e alle autorità competenti per l’implementazione del Regolamento REACH in Italia.
I partecipanti, alla fine del progetto formativo, saranno in grado di sottomettere all’Agenzia Europea per le sostanze chimiche (ECHA) la registrazione delle sostanze prodotte o importate, potranno supportare le aziende nella stesura e comunicazione delle schede dei dati di sicurezza e nell’adeguamento dei processi di produzione attraverso l’adozione di sintesi e processi chimici a ridotto impatto ambientale, come richiesto dalla nuova normativa europea.

Contenuti
Il Master si comporrà delle seguenti aree tematiche:

  • area normativo-giuridica: definizione di responsabilità giuridiche e ruoli degli attori coinvolti nel REACH e introduzione del framework generale del Regolamento e di tutte le sue fasi di implementazione;
  • area chimico-ambientale: approfondimento delle conoscenze di base sulle proprietà chimico-fisiche e comportamento ambientale delle sostanze chimiche interessate dal regolamento REACH; principi di chimica verde per promuovere la sostituzione di sostanze chimiche pericolose e supportare la scelta delle possibili alternative;
  • area tossicologica ed ecotossicologica: approfondimento delle conoscenze di base sulle proprietà tossicologiche ed ecotossicologiche delle sostanze chimiche interessate dal regolamento REACH e introduzione di diversi software nell’ambito della Intelligent Testing Strategy (ITS);
  • area di analisi di rischio: approfondimento metodologico relativo alle procedure di analisi di rischio per la salute umana e per l’ambiente, come richiesto nel Regolamento, con particolare riferimento agli scenari di esposizione che riguardano l’ambiente di lavoro;
  • area applicativa: approfondimento degli strumenti metodologici ed applicativi per l’implementazione del regolamento REACH attraverso selezionati casi di studio.

L’offerta formativa si articola in 9 insegnamenti (45 CFU) finalizzati all’apprendimento dei fondamenti teorici che permettano di comprendere il regolamento REACH e tutte le normative europee e nazionali ad esso collegate o ad esso riconducibili. Ogni modulo prevede, inoltre, esercitazioni appositamente sviluppate per affrontare problematiche concrete e casi di studio reali derivanti dall’implementazione della nuova normativa sulla gestione delle sostanze chimiche.
La parte teorico-metodologica sarà seguita da un periodo di stage in azienda (10 CFU) e da una prova finale (5 CFU), per un totale di 60 CFU.
Gli insegnamenti del Master sono i seguenti:

  • Il regolamento REACH (5 CFU)
  • Caratterizzazione delle sostanze chimiche e QSAR nel regolamento REACH (5 CFU)
  • La chimica ambientale per l’applicazione del regolamento REACH (5 CFU)
  • Tossicologia ed ecotossicologia in supporto dell’applicazione del regolamento REACH (5 CFU)
  • LCA in supporto allo sviluppo degli scenari di esposizione per l’implementazione del REACH e alla valutazione dei nuovi materiali e delle nanotecnologie (2,5 CFU)
  • Valutazione dei rischi connessi con l’utilizzo delle sostanze chimiche (2,5 CFU)
  • Pianificazione e progettazione di procedimenti di sintesi e processi chimici innovativi (10 CFU)
  • Registrazione delle sostanze chimiche e valutazione della sicurezza chimica come richiesti dal regolamento REACH (5 CFU)
  • Strumenti applicativi del regolamento REACH (5 CFU)

Le lezioni frontali saranno supportate anche dall’uso di attrezzature didattiche avanzate, esercitazioni che prevedranno anche lavori di gruppo, testimonianze aziendali, seminari di approfondimento. Il materiale didattico sarà in gran parte reso disponibile via web e/o e-mail.

Note

Durata 12 mesi, a partire da gennaio. Stage Per conseguire il titolo di Master Interateneo di II Livello in REACH: Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of CHemical substances (EC 1907/2006) è necessario che lo studente svolga almeno 250 ore (pari a 10 CFU) di attività di stage obbligatoria presso aziende private o enti pubblici. Lo stage obbligatorio può essere sostituito da attività lavorativa svolta, per esempio, presso un’impresa o uno studio professionale; l’attività svolta va documentata attraverso una dichiarazione del datore di lavoro e una copia del contratto di lavoro da presentare al Collegio dei Docenti del Master in REACH, il quale, dopo avere valutato la pertinenza della richiesta pervenuta, può autorizzare l’attribuzione dei crediti relativi (10 CFU). Riconoscimento di attività lavorative:

  • Attività lavorative dipendenti - L'attività lavorativa può essere riconosciuta come sostitutiva di stage se ritenuta coerente al percorso formativo da parte del Collegio dei Docenti del Master. Lo studente dovrà documentare l'attività svolta con una copia del contratto di lavoro e con una idonea dichiarazione del datore di lavoro che attesti la durata del lavoro (le 250 ore devono essere svolte durante il corso del Master) e la sua pertinenza agli argomenti del Master (vedi il fac-simile).
  • Attività lavorative in proprio - Lo studente che è impossibilitato a farsi certificare da un legale rappresentante l'attività svolta o a svolgere lo stage presso uno degli enti/aziende indicati dalla Segreteria del Master, in quanto lavora in proprio, deve fornire al Collegio Docenti una relazione scritta che identifichi la natura dell'attività e le competenze acquisite. Sulla base della relazione il Collegio Docenti riconosce i crediti, verificando che le competenze acquisite siano congruenti con le finalità del corso del Master. Anche in questo caso le 250 ore di attività lavorativa devono essere svolte durante il corso del Master.
La richiesta deve comunque essere inoltrata al Collegio didattico del Master, che valuta caso per caso. Sedi Venezia e Padova. Borse di studio e finanziamenti Sono disponibili borse di studio a parziale copertura della quota d'iscrizione.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *