uniba2
MASTER RICERCATORI ESPERTI IN SVILUPPO E GESTIONE DI DATA CENTER PER IL CALCOLO SCIENTIFICO DI ALTE PRESTAZIONI
Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"
Città Bari
Costo 0 €
Durata 12 Mesi
Stage NO

Il Master Ricercatori esperti in Sviluppo e gestione di Data Center per il calcolo scientifico di alte prestazioni è un master di II livello promosso dal Dipartimento di Fisica (interateneo) dell’Università degli Studi di Bari.

Obiettivi
Il MASTER si propone di qualificare personale tecnico-scientifico nel settore ICT, in particolare dei sistemi di calcolo ad alte prestazioni. I formandi acquisiranno competenze specifiche nello sviluppo, nell’utilizzo e nella gestione di servizi ICT e piattaforme di calcolo ad alte prestazioni per il supporto alla ricerca, alle imprese ed alle PA locali e centrali.
In linea con le attività previste dal Progetto di Potenziamento Infrastrutturale ReCaS, a cui il MASTER “Sviluppo e gestione di Data Center per il calcolo scientifico ad alte prestazioni” è associato, è prevista la formazione di Ricercatori e Tecnologi, in possesso di un livello di competenze specialistiche nei settori di riferimento, prioritariamente per le applicazioni del supercalcolo agli esperimenti di Fisica di prossima generazione.

Destinatari

  • LAUREE ANTE D.M. 509: Astronomia, Biotecnologie, Biotecnologie agrarie-vegetali, Biotecnologie agro-industriali, Biotecnologie farmaceutiche, Biotecnologie industriali, Biotecnologie mediche, Biotecnologie veterinarie, Chimica, Chimica e tecnologia farmaceutiche, Chimica industriale, Economia (Dati studenti comuni a più corsi di laurea), Economia ambientale, Economia assicurativa e previdenziale, Economia aziendale, Economia bancaria, Economia bancaria, finanziaria e assicurativa, Economia del commercio internazionale e dei mercati valutari, Economia del turismo, Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali, Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari, Economia e commercio, Economia e gestione dei servizi, Economia e legislazione per l’impresa, Economia marittima e dei trasporti, Economia per le arti, la cultura e la comunicazione, Economia politica, Farmacia, Fisica, Informatica, Ingegneria (Dati studenti comuni a più corsi di laurea), Ingegneria aeronautica, Ingegneria aerospaziale, Ingegneria biomedica, Ingegneria chimica, Ingegneria civile, Ingegneria civile difesa suolo, Ingegneria civile per la difesa del suolo e pianificazione territoriale, Ingegneria dei materiali, Ingegneria delle tecnologie industriali, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria edile, Ingegneria edile – architettura, Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica, Ingegneria elettrotecnica, Ingegneria forestale, Ingegneria gestionale, Ingegneria industriale, Ingegneria informatica, Ingegneria meccanica, Ingegneria medica, Ingegneria mineraria, Ingegneria navale, Ingegneria navale e meccanica, Ingegneria nucleare, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Matematica, Medicina e chirurgia, Scienza dei materiali, Scienze agrarie, Scienze agrarie tropicali e sub-tropicali, Scienze ambientali, Scienze biologiche, Scienze dell’informazione, Scienze economiche, Scienze economiche e bancarie, Scienze economiche e sociali, Scienze economiche, statistiche e sociali, Scienze economico-marittime, Scienze geologiche, Scienze naturali, Scienze nautiche, Scienze statistiche (Dati studenti comuni a più corsi di laurea), Scienze statistiche demografiche e sociali, Scienze statistiche e demografiche, Scienze statistiche ed attuariali, Scienze statistiche ed economiche, Statistica, Statistica e informatica per l’azienda
  • CLASSI DELLE LAUREE SPECIALISTICHE D.M. 509: 6/S-Classe delle lauree specialistiche in biologia, 7/S-Classe delle lauree specialistiche in biotecnologie agrarie, 8/S-Classe delle lauree specialistiche in biotecnologie industriali, 9/S-Classe delle lauree specialistiche in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche, 14/S-Classe delle lauree specialistiche in farmacia e farmacia industriale, 19/S-Classe delle lauree specialistiche in finanza, 20/S-Classe delle lauree specialistiche in fisica, 23/S-Classe delle lauree specialistiche in informatica, 25/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria aerospaziale e astronautica, 26/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria biomedica, 27/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria chimica, 28/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria civile, 29/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria dell’automazione, 30/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria delle telecomunicazioni, 31/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria elettrica, 32/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria elettronica, 33/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria energetica e nucleare, 34/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria gestionale, 35/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria informatica, 36/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria meccanica, 37/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria navale, 38/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria per l’ambiente e il territorio, 45/S-Classe delle lauree specialistiche in matematica, 46/S-Classe delle lauree specialistiche in medicina e chirurgia, 48/S-Classe delle lauree specialistiche in metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi, 49/S-Classe delle lauree specialistiche in metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali, 50/S-Classe delle lauree specialistiche in modellistica matematico-fisica per l’ingegneria, 61/S-Classe delle lauree specialistiche in scienza e ingegneria dei materiali, 62/S-Classe delle lauree specialistiche in scienze chimiche, 66/S-Classe delle lauree specialistiche in scienze dell’universo, 68/S-Classe delle lauree specialistiche in scienze della natura, 81/S-Classe delle lauree specialistiche in scienze e tecnologie della chimica industriale, 90/S-Classe delle lauree specialistiche in statistica demografica e sociale, 91/S-Classe delle lauree specialistiche in statistica economica, finanziaria ed attuariale, 92/S-Classe delle lauree specialistiche in statistica per la ricerca sperimentale, 103/S-Classe delle lauree specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale
  • CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI D.M. 270: LM-6-Biologia, LM-7-Biotecnologie agrarie, LM-8-Biotecnologie industriali, LM-9-Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche, LM-13-Farmacia e farmacia industriale, LM-16-Finanza, LM-17-Fisica, LM-20-Ingegneria aerospaziale e astronautica, LM-21-Ingegneria biomedica, LM-22-Ingegneria chimica, LM-23-Ingegneria civile, LM-24-Ingegneria dei sistemi edilizi, LM-25-Ingegneria dell’automazione, LM-26-Ingegneria della sicurezza, LM-27-Ingegneria delle telecomunicazioni, LM-28-Ingegneria elettrica, LM-29-Ingegneria elettronica, LM-30-Ingegneria energetica e nucleare, LM-31-Ingegneria gestionale, LM-32-Ingegneria informatica, LM-33-Ingegneria meccanica, LM-34-Ingegneria navale, LM-35-Ingegneria per l’ambiente e il territorio, LM-40-Matematica, LM-41-Medicina e chirurgia, LM-44-Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria, LM-53-Scienza e ingegneria dei materiali, LM-54-Scienze chimiche, LM-56-Scienze dell’economia, LM-58-Scienze dell’universo, LM-66-Sicurezza informatica, LM-71-Scienze e tecnologie della chimica industriale, LM-72-Scienze e tecnologie della navigazione, LM-74-Scienze e tecnologie geologiche, LM-79-Scienze geofisiche, LM-82-Scienze statistiche, LM-83-Scienze statistiche attuariali e finanziarie.

Requisiti preferenziali per l’ammissione:
Si prevede una selezione pubblica, per titoli e colloquio, di candidati già in possesso di una laurea in materie tecnico-scientifiche, magistrale (o diploma di laurea, vecchio ordinamento). Il titolo di Dottore di Ricerca verrà valutato con un punteggio aggiuntivo nella griglia di valutazione dei titoli prevista dal bando. La selezione verrà avviata da un avviso pubblico sui siti web istituzionali dell’Università degli Studi di Bari e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Secondo la tempistica più avanti illustrata, nei primi mesi a partire dall’avvio del progetto, si provvederà alla selezione dei candidati, sulla base dei titoli (voto di laurea, eventuali altri titoli accademici, eventuali esperienze specifiche), e di un colloquio che verrà sostenuto alla presenza di una commissione di 3 membri. Dopo la selezione, verrà stilata una graduatoria ed i primi 25 saranno ammessi a partecipare al Master di II livello. Per il primi 18 in graduatoria, come specificato nel seguito, è prevista una borsa di studio. I corsi e le esercitazioni si terranno presso le aule ed i laboratori dell’Università degli Studi di Bari “A. Moro”e la Sezione di Bari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.
La griglia di valutazione che verrà adottata per la graduatoria di ammissione è la seguente:

  • Voto di laurea da 0 a 10 punti:
  1. per voto di laurea inferiore a 100: punti 0;
  2. per ciascun punto da 100 a 105: punti 0.5;
  3. per ciascun punto da 106 a 110: punti 1;
  4. per la lode: punti 2.
  • Titolo di dottore di ricerca: 10 punti
  • Pubblicazioni scientifiche su riviste con IF: sino ad un massimo di 10 punti
  • Colloquio: sino ad un massimo di 20 punti.

Per essere ammessi alla graduatoria finale è necessario conseguire una valutazione del Colloquio superiore a 10/20.

Sbocchi occupazionali
Lo scopo del Master è di formare tecnologi-ricercatori altamente qualificati rispetto agli strumenti, e profondamente consapevoli delle necessità del settore del calcolo ad elevate prestazioni. Due sono perciò gli aspetti fondamentali su cui è focalizzato il MASTER. Il primo è una solida formazione tecnica nelle discipline specifiche per lo sviluppo della strumentazione e componentistica del grid e cloud computing, con attenzione specifica all’allestimento hardware, ai software di controllo e a quelli di monitoraggio degli elementi di calcolo e di storage. Il secondo aspetto riguarda il diretto impiego pratico di tali tecnologie, così come esse vengono adottate negli Enti di pubblici e privati.
L’obiettivo principale è quello di fornire una formazione approfondita e flessibile delle metodologie e tecnologie della fisica, dell’ingegneria, dell’informatica, sviluppando gli aspetti connessi alle problematiche proprie dei sistemi di calcolo complessi, con particolare attenzione alla applicazioni.
L’esperto formato con questo Progetto acquisirà le competenze specialistiche riguardanti le tecnologie dei sistemi di calcolo ad elevate prestazioni che vanno dalla progettazione e gestione e controllo dei sistemi stessi, alle applicazioni che li utilizzano. In particolare i discenti saranno edotti sulle applicazioni di frontiera di tali sistemi che al momento rappresentano delle vere e proprie sfide tecnologiche. Particolare attenzione sarà data all’approfondimento dei metodi, della componentistica e della strumentazione utilizzabile nella filiera produttiva dell’industria del calcolo ad alte prestazioni.
4Le competenze acquisite consentiranno l’inserimento in qualificate attività lavorative, nel campo della ricerca, sviluppo e produzione industriale, in strutture quali – a titolo di esempio – Università, Istituti di Ricerca, Sanità Pubblica e Privata, Aziende del settore della chimica- computazionale, Aziende del settore della bioinformatica e delle neuroscienze, ecc.
Il numero di laureati in materie tecnico-scientifiche (laureati TS) rappresenta, secondo l’Istat, una buona approssimazione della presenza sul territorio di persone altamente qualificate, potenzialmente disponibili a operare nel campo della ricerca e sviluppo.
Nel caso delle regioni meridionali si deve registrare come il numero di laureati in materie tecnico scientifiche fra la popolazione di età compresa fra i 20 ed i 29 anni sia ancora leggermente inferiore (8.2%) rispetto al dato nazionale (12.1%), anche se il valore si presenta in forte crescita in tutte le regioni meridionali.
Considerando però che le università del Mezzogiorno accolgono più del 35% degli studenti universitari italiani e che il numero di iscritti a facoltà tecnico-scientifiche nelle università meridionali è in linea con la media nazionale si deve anche rilevare come il divario fra il Mezzogiorno e gli altri ambiti territoriali italiani sia destinato a ridursi nel tempo.
Nonostante il divario tra il numero di laureati nel Mezzogiorno e nel resto
d’Italia, il potenziale dei fruitori diretti del presente MASTER è di grande rilevanza, sia per quantità sia per qualità.
Nel seguito sono illustrati nel dettaglio i possibili sbocchi occupazionali:

  • Tecnologo di centro di calcolo.
  • Ricercatore o Research Leader presso strutture pubbliche o private che progettano, utilizzano e manutengono strumenti di calcolo ad alte prestazioni.
  • Presso Aziende Ospedaliere, Aziende Sanitarie Locali, Enti di ricovero e cura come Responsabile Tecnico di dipartimenti di Ingegneria Clinica e Sistemi Informativi, i Servizi Tecnologie Biomediche ed i Servizi di Informatica, in generale presso l’Area Tecnologico Scientifica e Innovazione.
  • Presso Assessorati Produttività e Industria: Assistente nella Direzione Strategica per la gestione ed organizzazione di applicazioni e di progetti che utilizzano i sistemi di calcolo ad elevate prestazioni.
  • Presso Società di Consulenza: Gestione ed organizzazione di applicazioni e di progetti che utilizzano i sistemi di calcolo ad elevate prestazioni.
  • Presso Aziende del settore delle telecomunicazioni: Team di definizione e sviluppo di applicazioni e di progetti che utilizzano i sistemi di calcolo ad elevate prestazioni.
  • Presso Aziende di informatica: Team di definizione e sviluppo di applicazioni e di progetti che utilizzano i sistemi di calcolo ad elevate prestazioni.
  • Presso strutture pubbliche o private: Research Manager, R&D Administrator.

Note

Durata Annuale. Frequenza obbligatoria: 80%. Le lezioni sono articolate secondo un calendario che prevede dalle 4 alle 6 ore al giorno, per 4-5 giorni a settimana, per l'intera durata del Master. Tipologia Didattica: Didattica frontale in aule attrezzate con esercitazioni di laboratorio. Borse di studio e finanziamenti Saranno erogate n. 18 borse di studio di importo mensile lordo onnicomprensivo di € 1.072 di cui una quota del 30% come rimborso orario. L'intero ammontare delle borse di studio è a valere sul Progetto PONa3_00052 “ReCaS” finanziato nell'ambito del Programma Operativo Nazionale, Ricerca e Competitività, Avviso n. 254/Ric del 18.5.2011. Sito web: http://recas.ba.infn.it/

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *