uniba2
MASTER TECNICI SPECIALISTI NELLA GESTIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI BASATI SULLA MANIPOLAZIONE SEMANTICA DELL’INFORMAZIONE
Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"
Città Bari
Costo 0 €
Durata 12 Mesi
Stage NO

Il Master Tecnici specialisti nella gestione dei sistemi informativi basati sulla manipolazione semantica dell’informazione è un master di I livello promosso dal Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Bari.

Obiettivi
Il master Tecnici specialisti nella gestione dei sistemi informativi basati sulla manipolazione semantica dell’informazione è orientato alla formazione nel settore delle tecnologie innovative per l’incremento della competitività nella gestione di sistemi informativi basati sulla manipolazione di informazione semantica.
La continua generazione di dati sanitari tra essi correlati sia all’interno che all’esterno dei moderni sistemi informativi sanitari pone la necessità di nuovi paradigmi di rappresentazione/fruizione del dato stesso. Il dato ‘per se’ non è più sufficiente in scenari in cui sorge la necessità di integrare informazioni prelevate da più sorgenti eterogenee. La semantica del dato svolge un ruolo fondamentale in tutti quei sistemi in cui ci sia il bisogno di integrare e rendere tra loro omogenei un insieme di dati il cui contenuto e significato fa riferimento a stesse entità ma la cui rappresentazione può differire in maniera sostanziale. L’integrazione semantica dei dati di natura sanitaria è una delle sfide più interessanti nel panorama dei moderni sistemi informativi.

Destinatari

  • LAUREE ANTE D.M. 509:Filosofia, Fisica, Informatica, Ingegneria dei materiali,Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica, Ingegneria elettrotecnica, Ingegneria gestionale, Ingegneria industriale, Ingegneria informatica, Ingegneria meccanica, Ingegneria medica, Lettere, Matematica, Scienze dell’informazione, Statistica e informatica per l’azienda, Storia.
  • DIPLOMA UNIVERSITARIO DI DURATA TRIENNALE:Informatica, Ingegneria dell’automazione, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria delle telecomunicazioni (teledidattica), Ingegneria elettrica, Ingegneria elettrica (teledidattica), Ingegneria elettronica, Ingegneria elettronica (teledidattica), Ingegneria informatica, Ingegneria informatica (teledidattica), Ingegneria informatica e automatica, Ingegneria informatica e automatica (teledidattica), Ingegneria meccanica, Ingegneria meccanica (bilingue), Ingegneria meccanica (teledidattica), Matematica, Matematica per le scienze dell’ingegneria, Statistica e informatica per la gestione delle imprese, Statistica e informatica per le amministrazioni pubbliche.
  • CLASSI DELLE LAUREE TRIENNALI:29-Classe delle lauree in filosofia, L-5 – Classe delle lauree in filosofia, 9-Classe delle lauree in ingegneria dell’informazione, L-8 – Classe delle lauree in ingegneria dell’informazione, 10-Classe delle lauree in ingegneria industriale, L-9 – Classe delle lauree in ingegneria industriale, 5-Classe delle lauree in lettere, L-10 – Classe delle lauree in lettere, 25-Classe delle lauree in scienze e tecnologie fisiche, L-30 – Classe delle lauree in scienze e tecnologie fisiche, 26-Classe delle lauree in scienze e tecnologie informatiche, L-31 – Classe delle lauree in scienze e tecnologie informatiche, 32-Classe delle lauree in scienze matematiche, L-35 – Classe delle lauree in scienze matematiche,L-42 – Classe delle lauree in storia.
  • CLASSI DELLE LAUREE SPECIALISTICHE D.M. 509: 17/S-Classe delle lauree specialistiche in filosofia e storia della scienza, 20/S-Classe delle lauree specialistiche in fisica, 23/S-Classe delle lauree specialistiche in informatica, 24/S-Classe delle lauree specialistiche in informatica per le discipline umanistiche, 29/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria dell’automazione, 30/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria delle telecomunicazioni, 31/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria elettrica, 32/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria elettronica, 34/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria gestionale, 35/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria informatica, 36/S-Classe delle lauree specialistiche in ingegneria meccanica, 45/S-Classe delle lauree specialistiche in matematica, 100/S-Classe delle lauree specialistiche in tecniche e metodi per la societa dell’informazione.
  • CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI D.M. 270:LM-18-Informatica, LM-27-Ingegneria delle telecomunicazioni, LM-28-Ingegneria elettrica, LM-29-Ingegneria elettronica, LM-31-Ingegneria gestionale, LM-32-Ingegneria informatica, LM-33-Ingegneria meccanica, LM-40-Matematica.

Requisiti preferenziali per l’ammissione:
L’ammissione al master prevede una selezione pubblica per titoli ed una eventuale prova scritta. Sarà cura della Direzione comunicare data e luogo della prova tramite pubblicazione sul sito di Ateneo.
Qualora le domande di ammissione dovessero superare il numero massimo degli studenti ammissibili si provvederà alla formulazione di una graduatoria di merito sulla base dei seguenti criteri:
1) Voto di laurea:

  • Votazione 110/110 e lode: PUNTI 15
  • Votazione 110/110: PUNTI 12
  • Votazione da 105 a 109: PUNTI 10
  • Votazione da 100 a 104: PUNTI 8
  • Votazione da 95 a 99: PUNTI 5
  • Votazione da 90 a 94: PUNTI 2
  • votazione inferiore a 90: PUNTI 0

2) Possesso di altri titoli di studio, oltre quelli richiesti per l’ammissione:

  • seconda laurea: PUNTI 6
  • dottorato di ricerca: PUNTI 12

3) Esperienze lavorative documentate attinenti l’argomento del master.

  • per ogni anno di esperienza: PUNTI 2

A parità di merito saranno favoriti nell’ordine:

  • i candidati più giovani
  • i residenti in Puglia
  • i possessori del titolo di dottore di ricerca.

Sbocchi occupazionali
Il master si propone di creare una figura professionale di operatore che disponga di tutto il contenuto metodologico e tecnico di base per l’implementazione di soluzioni ad alto contenuto tecnologico che supportino il processo di crescita della competitività nella gestione di sistemi informativi basati sulla manipolazione di informazione semantica. Le competenze acquisite con la formazione includono sia la conoscenza tecnica di base, sia quella relativa agli strumenti necessari allo sviluppo delle soluzioni innovative.
La proliferazione di dati clinici e la loro difficile integrazione è un problema oramai molto sentito in campo clinico-medicale. Molto spesso, ci si trova dinanzi al caso in cui si possiede un elevato numero di informazioni relative allo stesso paziente ma non si riesce a combinarle tra di loro perdendo così una visione di insieme del quadro clinico dell’ammalato.
Dall’altro lato, risulta evidente come in un tale scenario l’impossibilità di sfruttare informazioni può risultare pericoloso, se non addirittura letale, nei confronti di chi deve ricevere delle cure. Lo stesso problema di rappresentazione e manipolazione dell’informazione si presenta nello stesso dominio ma in uno scenario diverso ossia quello della gestione dei processi e dei protocolli all’interno di strutture sanitarie. In entrambi i casi sorge la necessità di un nuovo e più agile modello di rappresentazione e manipolazione dei dati. La rappresentazione semantica dell’informazione è di sicuro una valida risposta a tutta una serie di problemi che si pongono negli scenari brevemente descritti sopra.

Contenuti
La tipologia didattica che sarà adottata prevede lo svolgimento di lezioni frontali, esercitazioni in aula, esercitazioni in laboratorio, progetto, seminari, visite, ovvero esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale.