logo-sapienza
MASTER IN DIRITTO DELL’AMBIENTE
Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Città Roma
Costo 2300 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il tema dell’ambiente attraversa molti campi del sapere (dalla pura economia al diritto privato e pubblico, fino al diritto internazionale), e di esso si ha proprio per questa ragione una visione settoriale.

Il Master in Diritto dell’ambiente mira a superare questa frammentazione. Si articola in un insieme coordinato di insegnamenti concentrati sull’ambiente e sulla sua tutela, nell’intento di dare ai frequentanti una rappresentazione compiuta e dinamica dei problemi ambientali e delle loro possibili soluzioni.
Per queste sue caratteristiche, il Master è destinato alla formazione di professionisti e funzionari di tutte le possibili amministrazioni coinvolte, nella convinzione che una visione non frammentaria ed in qualche modo solo specialistica dei problemi ambientali sia una premessa essenziale per affrontarli in maniera organica e costruttiva.

Con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; della Regione Lazio – Assessorato all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli; dell’Istituto Centrale per la Ricerca Scientifica e Tecnologica applicata al Mare (ICRAM); del Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI).

Il Master in Diritto dell’ambiente:

  • è diretto dal professor Angelo Lalli, associato nell’Università di Roma “La Sapienza”;
  • è di II livello;
  • ha la durata legale di un anno accademico;
  • corrisponde a 60 crediti formativi universitari (CFU);
  • si avvale dell’insegnamento di docenti universitari di diritto pubblico, diritto amministrativo, diritto penale, diritto civile, diritto comunitario ed internazionale; di studiosi di teoria generale e storia delle istituzioni giuridiche; avvocati e magistrati specializzati, professionisti ed esperti provenienti dalle realtà imprenditoriali ed istituzionali del settore;
  • è strutturato in modo che gli iscritti si impegnino nella frequenza di lezioni frontali, seminari pratici e workshops, volti tra l’altro a garantire un approccio didattico interattivo, mediante la trattazione di casi pratici, secondo il metodo cases and questions; corsi integrativi e seminari specifici volti a mettere a disposizione dei frequentanti un modello di lavoro integrato costituito dal confluire e dalla cooperazione di più competenze;
  • è accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Roma. Il Consiglio dell’Ordine ha riconosciuto al Master 24 crediti formativi ai fini dell’aggiornamento professionale.

Obiettivi
Il Master in Diritto dell’ambiente ha il fine di offrire agli operatori del settore una superiore formazione in ambito giuridico-istituzionale con particolare attenzione ai profili pratici di governance ed ai complessi meccanismi di interazione tra normativa nazionale, comunitaria e strumenti di cooperazione internazionale.

Destinatari
Il Master si rivolge ai possessori di un titolo universitario appartenente ad una qualsiasi classe di laurea specialistica/magistrale oppure conseguito in base alla normativa previgente, con durata legale almeno quadriennale, senza alcun vincolo di facoltà di provenienza.
Il numero dei partecipanti è fissato in un minimo di 15 e in un massimo di 50.
Possono essere ammessi come uditori, alla frequenza di specifici moduli (fino alla concorrenza di 20 crediti formativi universitari), candidati comunque in possesso di un titolo universitario, interessati all’approfondimento di specifici argomenti e che desiderano arricchire la propria preparazione professionale. Al termine del modulo scelto, agli studenti uditori sarà rilasciato un attestato di frequenza sottoscritto dal Direttore del Master.
Il Master si rivolge ai laureati in discipline giuridiche ed economiche, avvocati, operatori del settore, operatori giuridici attivi presso enti ed amministrazioni che – a livello nazionale o internazionale – siano deputati alla tutela ed alla regolazione dell’ambiente, nella convinzione che una visione non frammentaria ed in qualche modo solo specialistica dei problemi ambientali sia una premessa essenziale per affrontarli in maniera organica e costruttiva.

Sbocchi occupazionali
Il Master in Diritto dell’ambiente è idoneo a formare quella figura professionale specializzata – ormai indispensabile per il soddisfacimento dei bisogni del territorio e delle imprese – che oggi si comincia ad identificare con il termine ecogiurista.