MASTER ECO-POLIS PER ESPERTI IN SMART CITY, URBAN CREATIVITY AND COLLABORATIVE LOCAL DEVELOPMENT
Università degli Studi di Ferrara
Città Ferrara
Costo 3000 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master di II livello Eco-Polis, per esperti in Smart City, Urban Creativity and Collaborative Local Development affronta i 2 temi attraverso cui praticare lo sviluppo locale sostenibile di città e territori, in Italia, in Europa, nei paesi emergenti del mondo, in America Latina, Asia e Africa: Smart City e Urban Creativity. Eco-Polis continua ad essere organizzato secondo la sua metodologia unica al mondo comprendente lezioni frontali, seminari e conferenze, workshop e laboratori (3 workshop in 3 mesi) su casi reali, interagendo con le comunità, le istituzioni e le imprese locali, attività in almeno 3 paesi diversi, multi-disciplinarità, multilinguismo (40% delle docenze in Inglese, 30% in Italiano, 15% in Spagnolo e Portoghese), con l’Obiettivo di preparare gli allievi, di qualunque nazionalità o titolo di studio, a fornire risposte (tecniche, professionali, accademiche e anche umane) non convenzionali, innovative, creative e integrate, rispetto ai temi dello sviluppo della città e del territorio. Gli allievi interagiranno con la School on Design and Management of Temporary Cultural Events, gestita da Re.Code e dal Centro Studi Dante Bighi e parteciperanno alla formulazione, progettazione e realizzazione di almeno un evento fra quelli previsti dal calendario 2013 di ‘Città della Cultura/Cultura della Città’. Insieme ai docenti, sperimentano di volta in volta le risposte possibili ai problemi locali, l’azione diretta all’interno di specifiche comunità, in Italia o all’estero (vedere i book, i video e le fotografie presenti nel sito), la valutazione sui migliori strumenti e tecnologie da impiegare e proporre, apprendendo il metodo con cui formulare risposte innovative, sostenibili, praticabili nei diversi contesti locali e, soprattutto, socialmente condivise. Si apprende come affrontare tramite un lavoro di team uno specifico problema, agire in gruppo all’interno di una comunità, una città, un territorio, come valutare le migliori soluzioni, in termini di strumenti, di tecnologie da impiegare, come gestire processi di partecipazione e di stimolazione degli attori che caratterizzano il contesto locale, come realizzare analisi e letture di contesto, per la caratterizzazione della struttura territoriale (socio-economica, culturale, antropizzata e naturale), proposte di pianificazione strategica, proposte progettuali, in termini di piani, programmi e progetti, eventi concreti: seminari, boot-camp, manifestazioni culturali. Un approccio concreto, reale e di successo dimostrato da 10 anni di master, quasi 30 workshop in Italia, Argentina, Brasile, Cile, Isola di Pasqua, Messico e Uruguay, supportati da imprese che collaborano con i nostri eventi, dalle istituzioni locali e sovra-nazionali che nei workshop, dal 2007, coprono i costi organizzativi e di permanenza per allievi e docenti.

Il nome Eco-Polis sintetizza l’obiettivo culturale, scientifico e didattico: coniugare le dimensioni dell’economia e dell’ecologia con quelle del territorio e della città, dell’ambiente, del paesaggio e dunque delle comunità che lo vivono. La visione strategica di Eco-Polis è orientata a fornire gli strumenti per perseguire uno sviluppo economico, sociale e spaziale ecologicamente orientato e democraticamente partecipato.La nuova edizione si arricchisce: Smart City è una definizione recente e in via di precisazione. Cresce in tutto il mondo il movimento di città, stati e imprese che lavorano sui temi di Smart City, come obiettivo di sostenibilità e di maggiore qualità della vita. Secondo le Nazioni Unite il 75% degli esseri umani vivrà in una città, (un insieme di sistemi (abitativo, produttivo, mobilità, comunicazione, servizi e cultura, ambiente, sicurezza, salute, energia) il cui funzionamento è sempre più complesso entro la fine del secolo. Smart City è un innovazione concettuale in via di definizione: tecnologie innovative, politiche industriali delle reti, concetto di ‘Enabling City’ (città abile, abilitata, capace), partecipazione e governance per una città più inclusiva, equa, innovativa, accessibile e interattiva. Dunque sostenibile. Ma anche creativa, perché la Smart City ha bisogno di Smart People. Negli ultimi 15 anni le città italiane hanno promosso politiche orientate al consumo di cultura (mostre, rassegne, teatro, musica) e una delle più fiorenti nicchie di creatività: i festival urbani. Oggi è necessario investire maggiormente nella produzione culturale. La sfida della creatività urbana è diretta a una nuova offerta culturale per i cittadini, ampliando le potenzialità del turismo culturale, le occasioni di lavoro creativo, influire sulla qualità della vita della comunità. Nei processi economici e sociali, grazie a nuove tecnologie e a nuovi media, si moltiplica oggi la produzione di beni e servizi dal basso, con modalità innovative e condivise (spazi di co-working, hub creativi, gruppo di acquisti solidali, car sharing ecc.). Al concetto di condivisione si riferiscono approcci e pratiche, non convenzionali (economia del benessere e della felicità, nuove forme di gestione dei beni comuni, cultura della reciprocità, ecc.). Il Master include interventi sulle nuove esperienze di città e territori collaborativi, basate su: sharing economy o WEconomy, Economia solidale, Incubatori di imprese sociali, Gestione dei commons. La sostenibilità non si otterrà solo attraverso lo sviluppo tecnologico. A differenza dei guru della comunicazione tecnologica, crediamo che sia infantile e irresponsabile ritenere le tecnologie capaci di risolvere crisi ambientale, Climate Change e disuguaglianza e il tema della qualità della vita. Senza l’ausilio di creatività, cultura, partecipazione e condivisione, le tecnologie sono sterili o, addirittura, controproducenti, specialmente in un contesto complesso e pieno di criticità come la città. Città e territori saranno smart (intelligenti e sostenibili), creativi (culturalmente innovativi) e collaborativi se sapranno condividere idee, esperienze e progetti. Parte del Master si svolge a Ferrara, una delle città italiane con i più alti livelli di qualità della vita, con una delle offerte culturali più ricche e sofisticate d’Europa e un turismo culturale costantemente in ascesa. Una città universitaria con un numero crescente di studenti stranieri, le cui pratiche di sostenibilità sono state riconosciute anche dalla Unione Europea ed è l’unico sito Unesco del mondo a vantare un doppio riconoscimento.

Obiettivi
Obiettivo principale del Master è di preparare gli allievi, da qualunque nazionalità provengano, con diversi titoli di studio e con qualunque titolo di studio, a fornire risposte (tecniche, professionali, accademiche e anche umane) non convenzionali, innovative, creative e integrate rispetto ai temi dello sviluppo urbano e del territorio.
Gli allievi avranno la possibilità di interagire con il Centro Studi Dante Bighi e con le iniziative promosse all’interno del programma “Città della Cultura/Cultura della Città”, sui temi dell’organizzazione e gestione di eventi e manifestazioni culturali, con l’obiettivo di realizzare durante il workshop in Italia un prototipo di evento culturale.
Eco-Polis si muove in senso opposto alla uniformazione dei saperi e dei percorsi formativi, alla omologazione dei percorsi di ricerca e alla standardizzazione dei modelli e delle pratiche professionali. Eco-Polis postula la creatività e l’attenzione al contesto locale, evitando di offrire agli allievi comode soluzioni procedurali, tecniche e tecnologiche, sia per quanto riguarda i temi della programmazione, della pianificazione, delle valutazioni e delle analisi di contesto.
I docenti di Eco-Polis e gli allievi sperimentano di volta in volta le risposte possibili ai problemi locali, l’azione diretta all’interno di specifiche comunità, in Italia o all’estero (vedere in questo senso i book, i video e le fotografie presenti nel sito), la valutazione sui migliori strumenti e tecnologie da impiegare e proporre.
L’allievo di Eco-Polis apprende dunque il metodo con cui formulare e fornire risposte innovative, sostenibili, praticabili nei contesti locali (che non sono tutti uguali) e, soprattutto, socialmente condivise.

Destinatari
Il corso è diretto ai possessori di uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea specialistica (D.M. 509/99)
  • laurea magistrale (D.M. 270/04)
  • laurea “ante riforma”

Possono inoltre partecipare i candidati in possesso di titolo di studio straniero dichiarato
equipollente ad uno dei predetti titoli da parte di una autorità accademica italiana.

Contenuti
Eco-Polis continua ad essere organizzato secondo la sua metodologia unica al mondo:

  1. lezioni frontali teoriche;
  2. seminari e conferenze;
  3. workshop e laboratori (3 workshop in 3 mesi) su casi reali, interagendo con le comunità, le istituzioni e le imprese locali;
  4. attività in almeno 3 paesi diversi, in ogni edizione;
  5. multi-disciplinarità;
  6. multilinguismo (40% delle docenze in Inglese, 30% in Italiano, 15% in Spagnolo e Portoghese), perché Eco-Polis non ha frontiere e i suoi allievi, da 10 anni riescono a parlare e comunicare in 3 lingue diverse.

Infatti, i nostri allievi, provenienti da 15 Paesi diversi e con 14 specializzazioni diverse (architettura, biologia, chimica, ecologia, economia, filosofia, ingegneria, ingegneria ambientale e ingegneria gestionale, scienze politiche, scienze sociali, sociologia e storia dell’arte), rappresentano oggi il migliore e più concreto test di qualità per valutare il Master:

  • 26 allievi, dopo il diploma, hanno ottenuto un dottorato (23 con borsa), nelle università di Bologna, Barcelona, Ferrara, della Calabria, Mendoza, Melbourne, Pisa, Politecnico di Milano, Trento;
  • 6 allievi sono oggi professori titolari in Argentina, Brasile, Cile e Colombia;
  • numerosi sono i funzionari e dirigenti di istituzioni di governo (comuni, province, stati) e altrettanti o numerosi sono i liberi professionisti, con una propria attività avviata;
  • 2 allievi sono oggi dipendenti di due grandi multinazionali, in Italia e Brasile;
  • 7 allievi sono oggi docenti del Master Eco-Polis e ne gestiscono direttamente le fasi didattiche e quelle di workshop sul campo.

Durante il corso si apprende:

  • come affrontare tramite un lavoro di team in gruppo uno specifico problema;,
  • agire in gruppo all’interno di una comunità, una città, un territorio;,
  • come valutare le migliori soluzioni, sia in termini di strumenti, sia di tecnologie da impiegare;
  • come gestire processi di partecipazione e di stimolazione degli attori che caratterizzano il contesto (di cittadini, imprese e istituzioni).

In particolare il metodo di Eco-Polis indirizza gli studenti ad essere in grado di utilizzare in tempi rapidi differenti strumenti per la definizione del contesto e per l’individuazione di possibili soluzioni, come:come realizzare in tempi rapidi:

  1. analisi e letture per la caratterizzazione della struttura i contestoterritoriale (sociale, economica, culturale, antropizzata e non antropizzata),
  2. proposte di pianificazione strategica;,
  3. proposte progettuali, in termini di piani, programmi e progetti;,
  4. eventi concreti: seminari, boot-camp, manifestazioni culturali.

Non si tratta di una concretezza immaginata e propagandata con abili e costosi strumenti di marketing: 10 anni di master, quasi 30 workshop in Italia, Argentina, Brasile, Cile, Isola di Pasqua, Messico e Uruguay, le imprese che ci supportano e collaborano con i nostri eventi, le istituzioni locali e sovra-nazionali e le imprese che nei workshop, dal 2007, coprono i costi organizzativi e di permanenza in un luogo per allievi e docenti ne sono la dimostrazione concreta e reale.
L’attività didattica del Master Internazionale Eco-Polis si svolge in 1.750 ore complessive, articolate in 580 ore di didattica frontale (lezioni, seminari, workshop), 70 ore di didattica a distanza, 800 ore di studio individuale e 300 ore di tirocinio finale, per un totale di 70 crediti.
Il corso, durante il periodo a Ferrara, è organizzato in diversi moduli didattici tematici. Ciascun modulo è organizzato in lezioni frontali, seminari e conferenze, esercitazioni, visite, presentazione di casi studio. All’interno di ciascun modulo saranno presentati casi reali, buone pratiche da parte degli attori sociali direttamente protagonisti. Alcuni interventi saranno organizzati in forma di webinar.
Il periodo didattico a Ferrara si conclude con un workshop di almeno due settimane. Il workshop sarà incentrato sul tema della Urban Creativity, in collaborazione con il Centro Studi Dante Bighi e all’interno del Programma “Città della Cultura/Cultura della Città” 2013, in fase di elaborazione insieme ad istituzioni e soggetti privati.
La didattica è così articolata:

  • una fase di didattica frontale in modalità intensiva a Ferrara, attraverso lezioni, seminari, tavole rotonde; (alcuni di questi momenti si svolgeranno secondo modalità di webinar);
  • una fase di didattica applicata con lavori di gruppo su casi concreti (workshop). Questa modalità permette di praticare l’approccio strategico ai problemi, confrontarsi con le difficoltà del coordinamento multi-disciplinare e multi-settoriale, attivare percorsi di costruzione della leadership, confrontarsi con le comunità e con le domande concrete di cittadini, istituzioni e imprese. Ogni anno vengono organizzati tre workshop, della durata di circa un mese ciascuno. . Il primo workshop si svolge in Italia, al termine della fase di formazione teorica; i successivi due workshop si svolgono in America Latina
  • un periodo di tirocinio individuale (300 ore, pari a tre mesi) presso un soggetto ospitante (Università, centri di ricerca pubblici e privati, istituzioni e Pubbliche Amministrazioni, aziende, studi professionali, ONG, cooperative) su indicazione e consiglio della Direzione del Master.

Le modalità di partecipazione e la qualità dell’impegno degli allievi durante i workshop e l’impegno durante il periodo di tirocinio finale costituiscono la prova di valutazione di merito per l’assegnazione del diploma di Master.

Note

Durata 12 mesi

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *