MASTER ESPERTO IN PROGETTI EDUCATIVI PER IL RE-INSERIMENTO SOCIALE
IFOA
Città Bari
Costo 6500 €
Durata Mesi
Stage SI

Nell’ambito della formazione post laurea, IFOA da molti anni organizza percorsi Job Master e Master (come questo Esperto in progetti educativi per il re-inserimento sociale) con modalità didattica sia full time che part time, rivolti a giovani laureati. L’obiettivo principale della linea Job Master e Master IFOA è quello di integrare i percorsi specialistici teorici universitari con una formazione più caratterizzata verso il mercato del lavoro, anche e soprattutto attraverso un accesso “diretto ed agevolato” rappresentato dallo stage aziendale, assicurato e garantito a tutti i partecipanti. La metodologia didattica utilizzata nell’ambito dei Job Master e Master IFOA è stata nel corso degli anni rivisitata per consentire ai partecipanti, pur con diversi background universitari, di integrarsi e confrontarsi sulla base di una comune necessità: un veloce ed adeguato inserimento nel mondo del lavoro.

Obiettivi
Il Master Esperto in progetti educativi per il reinserimento sociale di IFOA trasferirà le competenze educative necessarie a rivestire con professionalità un ruolo che prevede le seguenti attività:

  • osservare e analizzare gli specifici bisogni del soggetto in relazione al suo vissuto personale, nella sua storia e nelle sue istanze evolutive, al fine di rilevare i deficit nello sviluppo, le carenze affettive, i traumi significativi e compromettenti.
  • Conoscere e valutare il soggetto nella sua realtà oggettiva, sapendo rilevare le difficoltà e le risorse del contesto familiare e socio-ambientale, con particolare attenzione al quartiere di provenienza e alle agenzie educative del territorio in cui è inserito.
  • Progettare e realizzare, mediante metodologie d’intervento psicopedagogiche e ludico – educative, attività finalizzate al recupero delle aree problematiche della personalità del soggetto.
  • Collaborare con altri professionisti con diverse competenze necessarie per una proficua e globale crescita del soggetto.
  • Operare nel contesto della prevenzione primaria sul territorio delle situazioni a rischio al fine di promuovere lo sviluppo di relazioni di rete tra le diverse agenzie educative per favorire l’accoglienza, la gestione, l’integrazione dei soggetti con disturbi e difficoltà.
  • Organizzare collaborazioni e intese con i servizi sociosanitari, le istituzioni pubbliche, le strutture di accoglienza, per promuovere progetti di educazione ambientale e iniziative culturali in grado di ridimensionare le situazioni di disagio e le condizioni di devianza o di integrazione di soggetti migranti e nomadi.
  • Conoscere le istituzioni e il loro funzionamento (tribunale dei minori, centri territoriali rieducativi, etc).

La didattica del Master Esperto in progetti educativi per il re-inserimento sociale di IFOA, della durata di 1000 ore, si svilupperà attraverso formazione in aula, progetti e stage aziendali.

L’esperto in progetti educativi per il reinserimento sociale è quella figura professionale che, avendo acquisito una conoscenza teorica, ma soprattutto una competenza tecnico – pratica, è in grado di mettere a punto e realizzare progetti educativi volti a promuovere sia la crescita equilibrata della personalità, necessaria al raggiungimento di una piena autonomia, sia lo sviluppo e l’espressione delle potenzialità dell’individuo.
Il recupero ed il reinserimento sociale di persone in situazione di disagio o esposte a rischio di emarginazione sociale o di devianza richiedono, agli operatori, diverse abilità, acquisite sul campo e puntualmente supervisionate, e numerose capacità, monitorate da professionisti esperti.
Per acquisire tali abilità, nasce il Master Esperto in progetti educativi per il reinserimento sociale di IFOA.

Destinatari
Il Master per Esperto in progetti educativi per il reinserimento sociale si rivolge ai laureati:

  • Triennali (di primo livello): che hanno l’obiettivo di accelerare il percorso di “introduzione” al lavoro;
  • Specialistici (di secondo livello): che hanno l’obiettivo, dopo una formazione universitaria completa ma ancora “limitata” nei contenuti professionalizzanti, di entrare nel mondo del lavoro attraverso un canale privilegiato e mirato all’area desiderata.

Potrà anche essere valutata l’ammissione di candidati con caratteristiche diverse, purché in possesso di significative esperienze lavorative in linea con il profilo professionale.
Motivazione, capacità relazionali, propensione alle professioni d’aiuto, laurea preferibilmente in area umanistica e sociale sono le caratteristiche ideali del partecipante al Master.

Sbocchi occupazionali
La figura professionale dell’Esperto in progetti educativi per il reinserimento sociale esplica la sua attività in strutture e servizi socio-sanitari e socio-educativi pubblici o privati di tipo diurno, residenziale e semiresidenziale in regime di dipendenza o libero professionale, come:

  • centri di accoglienza e/o hospice per immigrati, per bambini orfani o in difficoltà, per ragazze madri, per i familiari di malati;
  • centri di aggregazione giovanile;
  • centri di iniziativa locale per l’occupazione;
  • centri diurni di sostegno educativo per minori e per il recupero scolastico;
  • centri semiresidenziali e/o residenziali e comunità per:
  1. tossicodipendenti,
  2. adolescenti sottoposti a provvedimenti del tribunale per i minorenni,
  3. alcoolisti,
  4. disabili psichici adulti e minori,
  5. malati di aids o terminali.
  • case rifugio per ragazze madri e/o vittime di violenza;
  • consultori familiari;
  • dormitori pubblici;
  • asili notturni e mense pubbliche;
  • assistenza ai minori disabili a scuola e in centri diurni;
  • assistenza domiciliare ad anziani, handicappati, malati di aids, minori;
  • interventi in strutture carcerarie con adulti e minori.

Contenuti
La Struttura didattica del Master si articola in moduli formativi organizzati in Aree didattiche come di seguito descritto:

Area 1 SVILUPPO DELLA PERSONA – ore 72
Area didattica finalizzata principalmente al potenziamento delle competenze di base ed in particolare al potenziamento di quelle trasversali; pensata con l’obiettivo di fornire dei validi strumenti per la crescita individuale e per la conoscenza del contesto di riferimento.

  • Presentazione del Master e valutazione finale dell’esperienza: lettura condivisione e sottoscrizione del patto formativo, somministrazione dei questionari di valutazione;
  • Creazione del gruppo: Comunicazione interpersonale e Dinamiche di gruppo;
  • Project Work;
  • Tecniche energetiche di auto-trattamento e di consapevolezza interiore per un approccio olistico alla persona.

Area 2 ORIENTAMENTO ALLA FIGURA PROFESSIONALE – ore 44
Area didattica che ha come obiettivi formativi:

  • definizione della figura professionale obiettivo del corso;
  • definizione della figura professionale dei singoli allievi attraverso la costruzione di percorsi di bilancio delle competenze e di orientamento finalizzati alla definizione del progetto professionale personale (individuazione per ogni allievo delle proprie capacità, competenze e abilità);
  • fornire strumenti per la costruzione di un’efficace strategia di ricerca del lavoro.
  • Definizione obiettivo professionale;
  • Ricerca attiva del lavoro;
  • Testimonianze delle istituzioni e delle strutture partner.

Area 3 MANAGEMENT DELL’IMPRESA SOCIALE – ore 96
L’impresa sociale rappresenta oggi un settore del mercato capace di sviluppare attrattività sia in termini di utilizzo di risorse pubbliche finalizzate allo sviluppo locale del territorio, sia in termini di interesse per il tessuto produttivo che la vede potenziale partner di successo per la realizzazione di iniziative innovative e di alto valore sociale.
L‘impresa sociale si pone come attore locale di rilevante importanza se capace di intercettare nuovi bisogni, sperimentare nuove prassi, proceduralizzarle e innescare sul territorio connessioni forti e stabili partendo “dal basso” ossia coinvolgendo direttamente le risorse ivi presenti.
L’impresa sociale ha bisogno di risorse umane con competenze manageriali che:

  • conoscano il quadro normativo di riferimento entro il quale agisce e muove tasselli la cooperazione sociale;
  • sappiano dialogare con i vari stakeholders (enti pubblici, profit, non profit, università etc) al fine di connettere reti, promuovere co-progettazioni e svolgere una funzione di mediazione sociale;
  • siano in grado di intercettare fondi e di finalizzarli allo sviluppo dell’impresa e del territorio di riferimento;
  • sappiano attivare risorse umane e strumentali e siano in grado di fare sintesi organizzativa tra le stesse.

Sarà privilegiata una metodologia didattica interattiva a vantaggio della circolarità tra prassi – teoria – prassi che metta gli allievi in condizione di vivere un costante confronto con gli altri attraverso lavori di gruppo, role playing, esercitazioni pratiche, discussioni guidate. L’utilizzo di tale metodologia sostiene e stimola la motivazione dei corsisti nell’affrontare tematiche di natura tecnica e garantisce l’efficacia dell’apprendimento.
L’area prevede testimonianze da parte di imprenditori che hanno scelto di far carriera nel non profit per produrre “beni relazionali” ad alto valore aggiunto.

  • Legislazione sociale;
  • Progettazione: dall’individuazione di un bando alla presentazione del progetto;
  • Comunicazione aziendale;
  • Marketing dei servizi;
  • Fund-raising;
  • Normative per l’esercizio dell’attività di educatore.

Area 4 TEORIE PSICO-SOCIO-PEDAGOCICHE DI BASE – 40 ore
L’impianto didattico/teorico è basato, principalmente, sull’acquisizione di teorie psicologiche-pedagogiche-sociologiche, conoscenze imprescindibili per un valido professionista come l’Educatore-Amimatore. Qualunque sia l’intervento educativo, a prescindere dall’ambito professionale, la conoscenza delle teorie psicologiche scelte ad hoc per l’educatore è indispensabile al fine di basare su presupposti scientifici il suo intervento; la conoscenza degli strumenti d’analisi sociologici del territorio, del micro e macrosistema nel quale è inserita l’utenza, sono indispensabili per non rendere scollato l’intervento educativo dal contesto sociale; la conoscenza delle metodologie d’intervento pedagogiche e ri-educative sono rilevanti per la formazione globale della figura professionale e necessarie per non banalizzare l’intervento dell’educatore a semplice intrattenimento ludico-ricreativo. Delle varie discipline saranno scelti accuratamente gli argomenti e gli studiosi/autori il cui pensiero si pone come base per l’analisi comportamentale dell’individuo. I contenuti saranno trasferiti ai partecipanti da professionisti che presenteranno le teorie psicologiche in una chiave di lettura applicativa con l’esemplificazione e la dimostrazione dell’applicazione e dell’operatività dei contenuti scientifici.
Non può esservi educazione se non vi è la capacità di trasferire all’altro ciò che si possiede. Un completo educatore, per noi quindi, è colui che oltre ad educare (tirare fuori le potenzialità insite in ciascuno) deve essere in grado di trasferire contenuti e conoscenze (insegnare ed insegnare ad insegnare). I contenuti teorici, saranno di notevole spessore, ma non prescinderanno dalle conoscenze di base dei partecipanti. Tra le finalità formative, infatti, vi è quella di voler colmare sia le pregresse lacune dei partecipanti che trasmettere loro conoscenze teoriche e tecniche nuove imprescindibili per l’esercizio della professione. Pertanto la scelta degli argomenti verrà effettuata con cura in funzione della preparazione e del background culturale delle persone selezionate.

Area 5 TECNICHE DI INTERVENTO RI-EDUCATIVE E LUDICO-EDUCATIVE E APPRENDIMENTO DI ABILITÀ DI COUNSELING – 228 ore
In questa area i partecipanti verranno guidati all’apprendimento pratico di abilità e tecniche ri-educative e ludico-educative. Effettueranno diverse attività esperienziali che consentiranno loro di possedere strumenti di socializzazione, di gioco educativo, di intrattenimento e laboratoriali. Imparare ad usare queste metodologie educative consentirà di avviare e favorire quei processi essenziali per la crescita e lo sviluppo del minore, per l’armonizzazione, la formazione, la coordinazione esecutiva di un gruppo di lavoro dell’utenza adulta svantaggiata, per alleviare condizioni o status momentanei di malesseri psicologici temporanei o di malattie. L’acquisizione di queste tecniche integrate ad un saper essere consolidato dagli altri moduli del progetto si tradurranno in abilità che l’Educatore-Animatore utilizzerà, con adeguati adattamenti, a qualsiasi utenza e contesto nel quale si troverà ad operare.
Di seguito alcuni temi che saranno affrontati: il counseling e le abilità di counseling; il PEI; il malato demente e il suo nucleo familiare; laboratori psicoeducativi life skills; promozione del benessere con gli adolescenti; educazione e resilienza; scrittura creativa; criminologia, devianza, bullismo; attaccamento e disturbi e il disegno nel minore; i servizi residenziali per minori; mediazione familiare; tecnica e teoria del genogramma; diverse abilità per le stesse attività; etc.
Con riferimento, infine, al counseling e nello specifico all’acquisizione di abilità di counseling, si specifica che lo scopo è dare l’opportunità agli allievi di scoprire e chiarire modalità di pensiero e d’azione che aiutino a vivere con più consapevolezza e a sfruttare maggiormente le proprie risorse adottando modi di vivere più efficaci sul piano del benessere e del soddisfacimento dei propri bisogni e desideri. Gli allievi acquisiranno abilità di counseling di base come: l’empatia e l’ascolto attivo, capacità di ragionamento procedurale (per la verifica dei passaggi metodologici), capacità di prendere decisioni (valutazione rischi-benefici), capacità di fare domande (per centrare i problemi in esame), ecc.

Area 6 COUNSELING, PSICOTERAPIA E SUPERVISIONE PER LA CONSAPEVOLEZZA DEL SE’ – ore 56
L’educatore-animatore è un professionista delle relazioni d’aiuto. La sua attività principale consiste nell’avviare il processo educativo tramite l’instaurarsi e il mantenimento di una solida e valida relazione, rapporto e alleanza. Utilizza appropriate metodologie di intervento proprie del suo ruolo che insieme ad una buona preparazione di base, si pongono come requisiti indispensabili al fine di evitare di cadere in una depauperante attività di mero assistenzialismo. Tali competenze non prescindono dalla necessità di dover acquisire un buon equilibrio personale necessario al non instaurarsi di rapporti di aiuto patologici. Per cui, l’Educatore-Animatore, deve essere prima di tutto equilibrato ed attento al proprio star bene per saper poi gestire il benessere altrui. Importante per raggiungere questo obiettivo è la formazione, intesa non solo come l’acquisizione di tecniche, bensì come la capacità di saper gestire il ruolo professionale, mediare con l’organizzazione, codificare la professione in modo attivo, dinamico, anche teorico, con forte attenzione ai propri vissuti personali.
Gli allievi parteciperanno a sedute di counseling di gruppo, effettuate secondo il Modello della Didattica della Comunicazione, per l’analisi della propria personalità al fine di migliorare la consapevolezza di sé e la crescita psicologica. Il lavoro personale consentirà ai corsisti di riconoscere le personali implicazioni emotive disfunzionali che inconsapevolmente inficiano una sana relazione educativa professionale. La crescita psicologica, inoltre, consentirà agli allievi di conservare la capacità di valutazione obiettiva e razionale della situazione svantaggiata affidatagli e/o del caso singolo, senza incorrere in implicazioni personali che potrebbero portare l’educatore a vivere condizioni di drop-out e di burn-out.
La psicoterapia ha, invece, come specifico obiettivo quello di guidare i futuri educatori ad avere una maggiore conoscenza della propria personalità dal punto di vista psicologico. Tale obiettivo si raggiungerà attraverso una precipua e studiata strutturazione del percorso terapeutico; si partirà dalla percezione del loro mondo emotivo-corporeo-cognitivo per avviare lo sviluppo del sé (personalità consapevole). Il processo si verificherà attraverso l’uso di specifiche procedure e metodologie proprie della psicoterapia.

Area 7 MEDICO/SCIENTIFICA – 64 ore
La finalità formativa di questa area scientifico-medica è quella di essere informato sulle diverse tipologie di dipendenze, da quella affettiva a quella di sostanze, con le conseguenti complicanze organo-fisiologiche. Essere a conoscenze degli effetti, dei comportamenti disturbati indotti, dei momenti che precedono la scompensazione e delle relative manifestazioni e conseguenze fisiche, sono fasi che l’educatore vive e partecipa con l’utente per cui la conoscenza risulta basilare e imprescindibile. Si effettuerà, inoltre, lo studio dei processi neurobiologici del funzionamento della mente, dello sviluppo dell’attività cognitiva e di pensiero, delle tracce mestiche di ricordi ed eventi traumatici-luttuosi-iperstressanti, cognizioni indispensabili per una competenza analitica più approfondita in casi di disturbi di condotta o di personalità.

L’apprendimento si avvarrà di diverse metodologie didattiche che varieranno in funzione dell’attività:

  • lezioni interattive;
  • counseling di gruppo;
  • case histories con simulazioni di intervento in situazione educativa;
  • studio di casi reali;
  • t-group per l’apprendimento di tecniche educative;
  • supervisione e contenimento delle ansie;
  • psicoterapia di gruppo;
  • residenziali di psicoterapia;
  • minitone di counseling.

A supporto del processo formativo e di crescita personale saranno attivati su richiesta i servizi facoltativi di Counseling orientativo individuale e di Accompagnamento al lavoro per un totale di massimo 10 ore individuali.
L’apprendimento sarà costantemente monitorato attraverso la somministrazione di prove di verifica intermedie, il monitoraggio e la supervisione del project work e dello stage; alla fine del Master è inoltre previsto l’esame finale che consisterà in una prova scritta e nella presentazione di un elaborato individuale.

Note

Durata 1000 ore di cui:

  • 570 ore di formazione teorica ed esperienziale
  • 30 di Project Work
  • 400 ore di stage
Stage Il percorso formativo prevede 400 ore di tirocinio formativo e avrà inizio dopo le prime 300 ore di formazione teorico-esperienziale e sarà realizzato prevalentemente con un impegno part-time. Obiettivo del tirocinio formativo sarà completare il percorso formativo approfondendo le competenze tecnico professionali e trasversali legate al ruolo e consentendo agli allievi di “mettersi alla prova” in un contesto professionale reale con concrete opportunità occupazionali in caso di positiva valutazione da parte del tutor aziendale. Per ogni allievo/a saranno strutturati progetti formativi personalizzati che terranno conto delle caratteristiche personali e del background formativo/professionale di ciascuno/a nonché della reale collocazione nelle strutture. Tale lavoro sarà reso possibile anche grazie al percorso guidato di autovalutazione/bilancio orientativo delle competenze che permetterà l’avvio di un lavoro di ricerca/mappatura del territorio da parte dei singoli allievi. Durante il periodo di tirocinio formativo, gli allievi saranno costantemente supportati e monitorati dallo staff di coordinamento. Borse di studio e finanziamenti IFOA supporta i candidati interessati nella ricerca di altre forme di finanziamento/agevolazione, sia per la copertura delle spese di iscrizione che per quelle di vitto e alloggio durante lo svolgimento del Master, quali ad esempio:
  • Prestiti personali - Per coprire o integrare il costo della quota di partecipazione o delle eventuali spese di vitto ed alloggio necessarie per frequentare il Master, l’allievo potrà rivolgersi ad Istituti di Credito che dispongano di strumenti finanziari ad hoc. Ifoa è disponibile a fornire ai propri allievi interessati i riferimenti degli Istituti di credito con cui opera, che dispongono di strumenti finanziari per la dilazione della quota di partecipazione a Master post laurea.
  • Sconto del 5% sulla quota di partecipazione - Coloro che perfezioneranno la propria iscrizione 30 giorni prima della data di chiusura delle iscrizioni potranno usufruire dello sconto del 5%, scontato dalla prima rata.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *