MASTER IN ARCHITETTURA | STORIA | PROGETTO
Università degli Studi "Roma Tre"
Città Roma
Costo 4000 €
Durata 12 Mesi
Stage NO

Il Master Architettura | Storia | Progetto è stato fondato e diretto dal 2003 da Mario Manieri Elia, fino alla sua scomparsa nel luglio 2011, coll’obiettivo di raccogliere ed offrire i frutti di una elaborazione culturale che condensa un assortimento di ricerche e di esperienze diverse – ma tutte di grande rilevanza scientifica e professionale -, attinenti all’Architettura, intesa nel suo fondamentale valore antropologico culturale e nei suoi ambiti multidisciplinari critici e operativi.

Il Master assume come centrale e fondamentale per tutte le attività di ricerca e di progetto, il nodo scientifico e metodologico in cui si incrociano la Storia e il Progetto, nella convinzione dell’importanza, nella vita professionale, di una profonda consapevolezza a livello concettuale, per sfuggire agli equivoci e alle secche di una cultura abituata alle semplificazioni selettive più che alle meditate sintesi critiche. E ciò, con l’evidente obiettivo – che si è rivelato largamente conseguibile – di abilitare i Corsisti, sia sul piano intellettuale che su quello tecnico, a muoversi e produrre, responsabilmente e anche innovativamente, in un mondo come il nostro, la cui anima e senso risiedono nella complessità e, per citare Heidegger, nell’eventualità.
La novità della struttura del Master – che contempla un primo modulo svolto a Roma riguardante i fondamenti teorici e metodologici, seguito da un modulo di indirizzo tematico frequentato a Roma o all’estero – accresce la pluralità e la ricchezza formativa, fornendo un arco di insegnamenti umanistici e tecnici di deliberata ampiezza, tali da dotare i corsisti del più ampio patrimonio strumentale e culturale per far fronte, con competenza e responsabilità a un vasto spettro di occasioni di studio e di lavoro, anche a livello internazionale. E ciò grazie a un’offerta didattica affidata all’eccellenza di un esteso ventaglio di docenze, scelte in ambito nazionale e internazionale, cui è affidato il numero limitato dei corsisti, favoriti da un intenso, proficuo e continuo scambio intellettuale.
Il bilancio decisamente positivo del Master Architettura | Storia | Progetto può evincersi dalle numerose pubblicazioni edite e diffuse; ma soprattutto risulta confermato in modo confortante dall’interessante quadro di impegni di lavoro già ottenuti, sia in Italia che all’estero (New York, Londra, Porto, Madrid, Barcellona, Valladolid, Rotterdam), dai corsisti che hanno frequentato le edizioni precedenti.
Le attuali dinamiche professionali dell’architettura implicano, infatti, e in modo sempre più evidente, dimensioni internazionali, richiedendo ai giovani laureati competenze spendibili in un sempre più ampio contesto per affrontare, al più alto livello, la sfida della contemporaneità. Ciò comporta capacità d’integrazione e di rapporto con le più diverse realtà tecniche e culturali a scala globale e, nello stesso tempo, una consapevolezza delle qualità specifiche della propria formazione locale, italiana e, in particolare, romana.
La collaborazione tra la Facoltà di Architettura di Roma Tre e le Università di Valladolid, di Waterloo, di Granada ha dato modo di concepire un programma di alta qualità, sia per l’articolazione multidisciplinare dei contenuti scientifici che per la ricchezza dell’offerta didattica, con l’attiva co-partecipazione di docenti e studenti sia italiani che stranieri che si incontrano anche a Roma, confrontando esperienze diverse. La durata oraria del percorso didattico è adeguata all’obiettivo e appare altresì commisurata agli standard internazionali, quali quelli adottati anche dalle sedi consorziate. Inoltre, i programmi sono studiati in maniera da lasciare spazio ai corsisti per l’avvio di una prima attività professionale e per la ricerca di un’occupazione di alta qualificazione.

In sintesi, il Master dà la possibilità:

  • di conoscere direttamente personalità dell’architettura, della cultura e della professione italiane e internazionali;
  • di interagire con colleghi di discipline affini e correlate al progetto architettonico;
  • di condividere esperienze di lavoro e di studio con gli studenti stranieri (provenienti dalle università consorziate) e italiani (provenienti da diverse università italiane);
  • di frequentare, ad alto livello, diverse realtà post-universitarie e professionali straniere;
  • di svolgere esercizi progettuali che diventino pubblici, siano esposti, mettano in contatto gli studenti col mondo, diventino titoli per il proprio curriculum e passaporti per futuri contatti.

Il Master offre riflessioni e cultura, ma offre anche relazioni, conoscenze, prospettive: il Master Architettura Storia Progetto, così come concepito allarga l’orizzonte delle possibilità individuali.
Il Master pone al centro della didattica e del lavoro applicativo il rapporto tra conoscenza storica e progettazione, al fine di fornire una strumentazione metodologica e tecnica adeguata alla complessità degli interventi in contesti costruiti e nel paesaggio, nel rispetto dei valori e delle stratificazioni storiche e ambientali.

Destinatari
Il Corso è rivolto in via preferenziale a laureati in

  • 2S Archeologia
  • 3S Architettura del Paesaggio
  • 4S Architettura e Ingegneria Edile
  • 10S Conservazione dei Beni architettonici e ambientali
  • 12S Conservazione e Restauro del Patrimonio storico-artistico
  • 54S Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
  • 95S Storia dell’Arte

oppure in lauree conseguite in base ai precedenti ordinamenti didattici in:

  • Architettura
  • Pianificazione Territoriale Urbanistica
  • Ingegneria (Indirizzo Civile Edile)
  • Lettere (Storia dell’Arte e Archeologia)
  • Conservazione dei Beni Culturali

Contenuti
Il Master in Architettura | Storia | Progetto presenta un’articolazione che offre un ampio e qualificato ventaglio di possibilità formative, facendosi forza della sua struttura didattica per moduli, organizzata in modo che sia possibile:
frequentare l’intero ciclo (500 ore di didattica frontale – 60 CFU), ottenendo il rilascio del diploma di Master Internazionale Architettura Storia Progetto;
frequentare un segmento del modulo 1, svolto a Roma (120 ore di didattica frontale – 15 CFU), ottenendo il rilascio di un Attestato finale di frequentazione del Corso di Perfezionamento in Storia della progettazione architettonica;
frequentare l’intero modulo 2a, svolto a Roma, (250 ore di didattica frontale – 30 CFU), ottenendo il rilascio di un Attestato finale di frequentazione del Corso di Perfezionamento in Cultura del progetto in ambito archeologico.
frequentare l’intero modulo 2c, svolto a Roma (250 ore di didattica frontale – 30 cfu), ottenendo il rilascio di un Attestato finale di frequentazione del Corso di Perfezionamento in Progettazione del Paesaggio e dello Spazio pubblico.

Il Master si svolge in due moduli semestrali.

  1. Il primo Modulo (M1), (250 ore, 30 crediti), avrà luogo a Roma, da marzo a luglio, presso la Facoltà di Architettura (Roma Tre), nelle sedi dell’Argiletum, ed è impostato sui criteri generali della progettazione urbana in contesti storico ambientali complessi, individuati soprattutto nella città di Roma. Il primo modulo fornisce la base teorico/metodologica e si propone come percorso di formazione avanzata nel quale i partecipanti acquisiscono le competenze sia teoriche che professionali specifiche per misurarsi progettualmente, sia con la cultura architettonica e urbanistica ai livelli più alti, sia con situazioni che richiedano risposte efficaci e operative alla compresenza di diverse problematiche, come anche alla necessità di confrontarsi con la logica degli enti pubblici, degli istituti di ricerca e delle società di produzione progettuale. Il Modulo M1 si svolge prevalentemente in lingua italiana, tuttavia alcune delle conferenze potranno essere svolte in lingua inglese, spagnola o francese.
  2. Il secondo Modulo (M2), (250 ore, 30 crediti), può svolgersi a Roma o presso una delle Università Consorziate a scelta del corsista, con modalità e orari stabiliti dalle singole sedi, in 3/7 mesi entro il periodo tra settembre e febbraio. L’opzione avviene in base agli interessi personali e alle offerte delle singole Università consorziate. Il Modulo M2 si svolge nella lingua del Paese della sede consorziata.

Modulo 2a
Cultura del Progetto in Ambito Archeologico
Facoltà di Architettura | Università degli Studi Roma Tre [ITALIA]
Il programma affronta i temi connessi al rapporto tra archeologia e architettura, coprendo i seguenti aspetti:

  • la conoscenza mirata alla comprensione dei manufatti in se stessi e nella loro contestualità (tecniche di rilevamento e rappresentazione, ricerche storiche, ricerche documentarie);
  • la progettazione del nuovo, inteso come ‘innesto’ nell’esistente archeologico;
  • le operazioni di vero e proprio restauro (da quelle di sola conservazione a quelle di reintegrazione, anastilosi, de-restauro o completamento).

Modulo 2b
Progettazione contemporanea in contesti storici
Escuela Técnica Superior de Arquitectura | Universidad de Valladolid [ESPAÑA]
Obiettivo del percorso didattico è quello di arricchire la formazione degli allievi nella progettazione di nuovi interventi in contesti storici. Ciò avviene attraverso:

  • l’analisi e la valutazione del patrimonio storico;
  • la progettazione di nuovi interventi nella città storica;
  • la pratica professionale presso studi e imprese che lavorano su questi temi.

Modulo 2c
Progettazione ecosostenible in ambito territoriale
School of Architecture | University of Waterloo [CANADA]
Il programma offre agli allievi l’occasione di approfondire temi attuali in relazione con la teoria e la pratica dell’architettura, mirati, in particolare, alle scelte inerenti al recupero ambientale, al paesaggio e all’architettura ecosostenibile.

Modulo 2d
Progettazione del Paesaggio, dei Giardini e degli Spazi pubblici
Departamento de Botánica | Departamento de Ingeniría Civil, Universidad de Granada [ESPAÑA]
Finalità del modulo è la formazione di figure in grado di intervenire con competenza negli spazi aperti. Si occupa pertanto del paesaggio nelle diverse scale: da quelle più ampie – l’ambiente, la campagna e gli spazi che circondano le città – a quelle più limitate – gli spazi urbani, i parchi urbani, i giardini – . Gli allievi sono chiamati a lavorare su:

  • progettazione del paesaggio;
  • disegno di giardini e di spazi pubblici urbani;
  • manutenzione e recupero di spazi urbani e monumentali;
  • interventi su luoghi di valore monumentale.

Modulo 2e
OPEN – Progettazione del Paesaggio e dello Spazio pubblico
Facoltà di Architettura | Università degli Studi Roma Tre [ITALIA]
Il corso focalizza l’attenzione sul progetto dello spazio aperto, in particolare dei parchi e degli spazi pubblici in ambito urbano, temi sempre più centrali nella cultura architettonica e fondamentali per la definizione della qualità dell’habitat.
Il programma offre gli strumenti critici e tecnici per:

  • conoscere, comprendere e interpretare i caratteri fisico-spaziali, naturali e antropici, del paesaggio e della struttura urbana, in rapporto al contesto storico e territoriale;
  • avere padronanza degli strumenti storici, critici e tecnici necessari per affrontare correttamente la disciplina dell’Architettura del Paesaggio;
  • progettare spazi aperti adeguati alla complessità dell’immaginario contemporaneo – rispetto agli usi e alla figuratività degli spazi – e alle esigenze di tutela e qualificazione dei valori storici e ambientali;
  • progettare giardini pubblici e privati, restaurare giardini storici, dedicando particolare attenzione al tema della stratificazione storica dei paesaggi, del paesaggio come palinsesto su cui si depositano tracce e segni da decodificare.

Lezioni, Workshop e Conferenze di OPEN si svolgono con cadenza mensile (una settimana al mese) da Ottobre a Febbraio.

Note

Durata 12 mesi a partire da marzo. Borse di studio e finanziamenti È prevista l'assegnazione di 3 borse Erasmus per gli studenti diretti a Valladolid. Per concorrere all’assegnazione di tali borse è necessario inviare la domanda entro la scadenza indicata dall’apposito bando pubblicato nel sito di Ateneo. Si fa presente che sono esclusi dall’assegnazione studenti che abbiano già usufruito di una borsa Erasmus nel corso di laurea e che, per poter accedere alla borsa Erasmus, sarà necessario presentare un attestato ufficiale di conoscenza della lingua del paese di destinazione. È prevista altresì l'ammissione in soprannumero di uno studente borsista, chiamato ad assolvere, in cambio della borsa equivalente alla tassa di iscrizione (euro 4.000,00), i compiti di assistenza al Corso. I candidati interessati devono specificare nella domanda di ammissione (pre-iscrizione) di voler concorrere all'assegnazione di tale borsa (alla domanda dovrà essere allegato un curriculum vitae, copia del certificato di laurea e gli eventuali attestati dei titoli in fotocopia. Nel caso pervenga più di una domanda, verrà stabilita una graduatoria in base ai titoli presentati e a un colloquio).

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *