MASTER IN BANCA, MUTUALITÀ E SVILUPPO
Università Cattolica del Sacro Cuore
Città Milano
Costo 6500 €
Durata Mesi
Stage SI

Il Master universitario in Banca, mutualità e sviluppo nasce per iniziativa della Facoltà di Scienze Bancarie Finanziarie e Assicurative.
L’evoluzione dell’attività bancaria, le nuove prospettive di sviluppo economico e le modificazioni dello scenario normativo costituiscono una sfida cruciale per la cooperazione di credito a carattere mutualistico.
Infatti i recenti dati sull’aumento della raccolta, degli impieghi, dei soci e dei dipendenti da parte delle Banche di Credito Cooperativo dimostrano il ruolo significativo che un modello mutualistico, fortemente radicato sul territorio, è capace di svolgere nell’attuale fase evolutiva del mercato bancario italiano; nel contempo, le caratteristiche del contesto di riferimento e la crescente competizione, anche internazionale, sollecitano un’intelligente risposta, capace di coniugare un rigoroso rispetto delle regole del mercato con la valorizzazione e l’interpretazione coerente e moderna della propria identità come risorsa caratterizzante e vantaggio competitivo.
Il Master universitario in Banca, mutualità e sviluppo – MIBAMS nasce per iniziativa della Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative, in collaborazione con la Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo d’intesa con Federcasse – Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo – Casse Rurali ed Artigiane e si propone un’approfondita formazione tecnica sull’intermediazione bancaria, sull’economia e gestione delle aziende, sul diritto della banca e dei mercati finanziari e fornire un focus tematico sulle specificità delle banche di credito cooperativo (sul piano normativo, economico, storico-valoriale, strategico e organizzativo) integrandone i profili identitari con le caratteristiche proprie delle nuove professionalità bancarie.
Il Master è diretto dal prof. Mario Anolli, Professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università Cattolica.
Il corpo docente comprende docenti universitari ed operatori del settore del credito cooperativo.
Partner: Il corso di Master in Banca, mutualità e sviluppo è organizzato con la Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo d’intesa con Federcasse – Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo – Casse Rurali ed Artigiane.

Obiettivi
Il Master ha due obiettivi formativi:

  1. offrire un’approfondita formazione tecnica sull’intermediazione bancaria, sull’economia e gestione delle aziende, sul diritto della banca e dei mercati finanziari;
  2. fornire un focus tematico sulle specificità delle banche di credito cooperativo (sul piano normativo, economico, storico-valoriale, strategico e organizzativo) integrandone i profili identitari con le caratteristiche proprie delle nuove professionalità bancarie.

Destinatari
Il Master è rivolto a coloro che sono in possesso di diploma di laurea specialistica (o di diploma di laurea, secondo gli ordinamenti didattici precedenti all’entrata in vigore del D.M. 509/1999) nelle discipline: sociologiche, economiche, politologiche, giuridiche o in discipline affini.
È richiesta un’adeguata conoscenza della lingua inglese.
Il numero degli ammessi è fissato in un minimo di 20 e in un massimo di 30 studenti a tempo pieno.
In caso di richieste di ammissione presentate da un numero di studenti a tempo pieno superiore a 30, i candidati saranno invitati a una prova di selezione basata su un colloquio – teso a verificarne competenze e motivazione – che stabilirà – a insindacabile giudizio della commissione giudicatrice – gli studenti ammessi.
Gli studenti ammessi potranno frequentare (prima dell’inizio delle lezioni) moduli propedeutici ad hoc nelle materie aziendali e di metodi quantitativi.
È prevista la possibilità di frequentare singoli moduli didattici con l’acquisizione dei relativi crediti formativi, previa approvazione del comitato direttivo.
I partecipanti saranno selezionati in parte tra candidati laureati dalle Banche di Credito Cooperativo in parte tra studenti laureati che hanno presentato richiesta di ammissione al Master.

Sbocchi occupazionali
L’evoluzione dell’attività bancaria, le nuove prospettive di sviluppo economico e le modificazioni dello scenario normativo costituiscono una sfida cruciale per la cooperazione di credito a carattere mutualistico.
Infatti i recenti dati sull’aumento della raccolta, degli impieghi, dei soci e dei dipendenti da parte delle Banche di Credito Cooperativo dimostrano il ruolo significativo che un modello mutualistico, fortemente radicato sul territorio, è capace di svolgere nell’attuale fase evolutiva del mercato bancario italiano; nel contempo, le caratteristiche del contesto di riferimento e la crescente competizione, anche internazionale, sollecitano un’intelligente risposta, capace di coniugare un rigoroso rispetto delle regole del mercato con la valorizzazione e l’interpretazione coerente e moderna della propria identità come risorsa caratterizzante e vantaggio competitivo.

Contenuti
L’ordinamento didattico proposto è articolato come segue:

  1. Discipline di area finanziaria
  2. Discipline di area economico aziendale
  3. Discipline di area giuridica
  4. Discipline di area storico-pedagogica
  5. Crediti liberi (per attività di laboratorio, stage o tirocinio):
  6. Prova finale

Nello specifico, la didattica si articola in due categorie di insegnamenti:

  • gli insegnamenti di base;
  • gli insegnamenti di approfondimento.

Il calendario del Master si articola in moduli di 4 ore ciascuno tenuti di norma nella giornata di venerdì, secondo un calendario dettagliato che sarà comunicato ai partecipanti con congruo anticipo rispetto alla data di inizio del Master.
Sia per chi frequenta l’intero corso, sia per chi segue singoli moduli è indispensabile la frequenza ad almeno il 75% delle lezioni previste.
Gli insegnamenti di base proposti sono i seguenti:

  • Economia e gestione delle aziende (Secs-P07)
  • Diritto della banca e dei mercati finanziari (Ius-05)
  • Aspetti dell’intermediazione bancaria (Secs-P11)

Gli insegnamenti di approfondimento proposti sono i seguenti:

  • Evoluzione del mercato bancario e storia della cooperazione (Secs-P12)
  • Banca, innovazione e sviluppo dei territori (Secs-P07)
  • Nuove professionalità bancarie (Secs-P11)
  • Persona, mercato e bene comune (Sps-09)
  • Diritto della cooperazione (Ius-04)

La modalità di organizzazione della didattica prevede corsi dedicati in presenza per 350 ore con un opportuno equilibrio, anche nella successione temporale, di aspetti teorici e aspetti applicativi (sviluppati anche con l’intervento di testimoni provenienti dal mondo del credito cooperativo).
Il Master prevede una didattica integrata che comprende approfondimenti teorici e metodologici in presenza di esperti, gruppi di lavoro, analisi di casi e simulazioni.
I gruppi sono guidati da tutor che seguono il percorso formativo di ogni partecipante.
Le modalità di verifica dell’apprendimento sono articolate su esami intermedi, esame finale, project works.
Il Master prevede inoltre una prova finale consistente nella discussione di un elaborato scritto.

Note

Durata Le lezioni si terranno venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e occasionalmente sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Borse di studio e finanziamenti Sono previste forme di sostegno economico e di agevolazioni per la copertura della quota di partecipazione al Master da parte delle Banche di Credito Cooperativo lombarde.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *