MASTER IN DIDATTICA, TECNOLOGIE DELL’ISTRUZIONE E ORIENTAMENTO NELLA SCUOLA DELL’AUTONOMIA
Università degli Studi "Roma Tre"
Città Roma
Costo 2400 €
Durata 10 Mesi
Stage SI

Presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre è attivata la nuova edizione del Master di I livello in modalità blended (mista ) in Didattica, Tecnologie dell’istruzione e Orientamento nella scuola dell’autonomia (DTO) diretto dal Prof. Gaetano Domenici.

Obiettivi
Il Master si propone di far acquisire agli allievi un insieme strutturato di conoscenze, capacità e competenze in merito alle questioni relative alla didattica, all’orientamento e alle nuove tecnologie dell’istruzione, in modo che al termine del Corso essi siano in grado di:

  • conoscere il legame strutturale che sussiste tra una attività di insegnamento-apprendimento intenzionale e il controllo del suo sviluppo lungo l’asse del tempo;
  • riconoscere le funzioni specialistiche della didattica e della valutazione degli apprendimenti;
  • descrivere le connessioni essenziali che intercorrono tra sviluppo cognitivo e sviluppo affettivo/motivazionale;
  • distinguere le caratteristiche formali di una didattica rigida da quelle di una didattica modulare e flessibile;
  • cogliere le connessioni tra individualizzazione didattica, progettazione e controllo del curricolo verticale e sviluppo delle competenze nella scuola dell’autonomia;
  • interpretare la valutazione come strumento di regolazione e autoregolazione del processo di insegnamento-apprendimento;
  • collegare qualità e pertinenza delle informazioni disponibili alla qualità delle decisioni a livello di macro, meso e microsistema educativi;
  • ideare, mettere a punto e tarare strumenti di rilevazione dei dati valutativi;
  • saper tabulare, trattare e analizzare i dati valutativi;
  • interpretare la valutazione come risorsa strategica per l’innalzamento della qualità dei processi e dei risultati formativi.
  • gestire le difficoltà di apprendimento degli allievi in età scolare, riconoscendo tempestivamente gli stati di disagio e puntando su strategie didattiche volte a promuovere le risorse della persona
  • attivare scelte metodologiche e didattiche per costruire un clima “positivo” nella classe, al fine di costruire modalità di apprendimento e di insegnamento efficaci e produttive
  • promuovere negli allievi un processo di orientamento e autorientamento che consenta loro un positivo processo di crescita, sviluppo ed emancipazione per la realizzazione di un personale e soddisfacente progetto di vita, oltre che di lavoro
  • utilizzare la didattica digitale a supporto dei processi di apprendimento, di gestione della classe, di documentazione
  • progettare un curricolo di Istituto che permetta la descrizione degli elementi essenziali che caratterizzano il processo di apprendimento degli alunni che appartengono ad una determinata realtà scolastica e territoriale
  • facilitare il dialogo tra la scuola e le diverse istituzioni esistenti nel territorio, nell’ottica di un reciproco scambio di risorse e di servizi

Destinatari
Il Master è riservato a laureati in possesso di laurea triennale, magistrale o equivalente dei precedenti ordinamenti in ogni disciplina che dia accesso all’insegnamento e ai detentori di titoli equivalenti conseguiti presso Università italiane e straniere (ai sensi dell’art. 32 del TU del 31.08.1933), soprattutto a docenti impegnati nella formazione scolastica e professionale.

Contenuti
Il Master è svolto nella modalità didattica blended; in particolare si effettua a distanza l’erogazione dei contenuti e lo svolgimento di attività di esercitazione, di laboratorio e di scambio di comunicazione tra gli iscritti, i tutor e/o i docenti; si eseguono in presenza due incontri seminariali, attività di stage-tirocinio e prova finale. Il totale delle attività prevede un impegno di 1500 ore pari a 60 CFU.
Le attività on line del Master saranno svolte avvalendosi del Centro di Ricerca e Servizi per la Formazione a Distanza (CRISFAD) del Dipartimento di Studi dei Processi Formativi, Culturali ed Interculturali nella Società Contemporanea; le attività di stage e di tirocinio saranno organizzate e gestite con il supporto dell’AIMC.
Le attività didattiche del Master avranno inizio a gennaio e termineranno entro ottobre.
Il piano didattico del Master prevede le seguenti Attività Formative.

a1) Insegnamenti
(Il Consiglio del Master specificherà gli insegnamenti obbligatori e quelli a scelta. Gli iscritti devono acquisire non meno di 50 crediti pari a 1250 ore di apprendimento).

  • Modulo I – La scuola e il territorio. Il Modulo analizza lo stretto legame esistente tra scuola e territorio, sottolineando come la scuola, interagendo con le specifiche realtà territoriali, possa scoprire nuove occasioni e opportunità formative, mantenendo altresì ferma l’ottica dell’autonomia scolastica. Nello scambio relazionale tra l’istituzione scuola e il territorio, assumono notevole rilievo le riflessioni e le procedure relative alla valutazione e autovalutazione d’istituto nella scuola dell’autonomia.
  • Modulo II – La progettazione didattico-educativa e la gestione della classe. Il Modulo verte sull’indagine relativa alle forme di progettazione e programmazione didattico-educativa, con particolare riferimento alla flessibilità e all’individualizzazione del processo di insegnamento-apprendimento.
  • Modulo III – Metodi e strumenti della valutazione educativa. Il Modulo riguarda la teoria, le metodologie e gli strumenti di rilevazione per realizzare valutazioni di prodotto (apprendimento), di processo (insegnamento) e di sistema (qualità) in ambito educativo e formativo e gli aspetti specifici di tipo docimologico relativi alle funzioni della valutazione e alla validità, affidabilità ed efficacia dei sistemi di misura utilizzati e dei risultati ottenuti.
  • Modulo IV. La formazione orientativa. Il Modulo offre una riflessione sul tema dell’orientamento che, di fatto, oggi, interessa le persone lungo tutto l’arco della propria vita, L’orientamento è, infatti, un processo di crescita, sviluppo ed emancipazione che porta ciascuno a operare scelte autonome, consapevoli e responsabili nella costruzione e realizzazione del personale progetto di vita, prima ancora che professionale. a causa della mobilità della società contemporanea
  • Modulo V. Le nuove tecnologie della comunicazione e l’educazione digitale. Il Modulo si riferisce a competenze specifiche nella progettazione di percorsi di educazione ai media nel contesto formale della scuola e nei contesti sociali; nella progettazione di percorsi di apprendimento in ambienti multimediali; nell’e-learning per la didattica e per la formazione continua, comprendendo anche la formazione di docenti, esperti e tutor on line.
  • Modulo VI. Le difficoltà nell’apprendimento: la didattica speciale e la prevenzione del disagio nell’integrazione educativa. Il Modulo si riferisce alle competenze teoriche, metodologiche, didattiche, tecnologiche e di ricerca sulle tematiche educative delle persone con disabilità e/o con bisogni educativi speciali, nei contesti di vita e nella prospettiva dell’intervento pedagogico inclusivo, nonché alle problematiche pedagogiche e agli interventi legati alla prevenzione del disagio, della marginalità e della devianza nei diversi contesti educativi, istruttivi e formativi, nella prospettiva della promozione umana e sociale.

a2) Seminari di studio e di ricerca:
Autonomia, valorizzazione del contesto e accesso alle risorse
La comunicazione didattica on line

a3) Stage-tirocinio di sperimentazione operativa:
analisi critica e confronto di alcuni “documenti” emblematici per la costruzione della scuola dell’autonomia, e che sono l’esito di processi decisionali complessi, pluriennali e compiuti da più attori.
Da esaminare analiticamente sono:

  • Piano dell’offerta formativa (Pof).
  • Regolamento di Istituto.
  • Da esaminare, invece, sinteticamente sono:
  • Programmazione delle iniziative di formazione.
  • Piano annuale delle attività deliberato dal Collegio dei Docenti
  • Istituzione scolastica o altra sede lavorativa di appartenenza.

a) analisi di alcuni elementi caratterizzanti l’organizzazione delle iniziative relative alla attività di orientamento in ingresso e in uscita, mediante l’utilizzo online di una griglia semistrutturata;

c) “studio di caso concreto”, presentato o simulato dalla figura strumentale per l’orientamento che svolgerà la funzione di tutor accogliente, tenendo conto di un “caso” analogo già risolto. Lo “studio di caso”, oltre alla descrizione del contesto, dovrà prefigurare o ricostruire il caso specifico individuato e i processi decisionali intrapresi per la sua risoluzione, evidenziandone criticamente gli esiti e mettendo in evidenza i comportamenti dei diversi attori coinvolti.
Le attività di stage-tirocinio potranno essere svolte anche sulla base di convenzioni con Enti pubblici e/o privati accreditati presso il MIUR, nello specifico saranno organizzate e gestite con il supporto dell’AIMC.

b) Prova finale in presenza, che consiste in una prova semistrutturata mediante la quale si chiederà di applicare in un contesto simulato le più importanti conoscenze e competenze acquisite con il Master. Il tempo a disposizione per la stesura dell’elaborato scritto, di lunghezza predefinita, è di max 3 ore. Alla prova finale è attribuito 1 CFU (25 ore).

È prevista la possibilità di iscrizione ai singoli Moduli didattici indicati al punto a1).
Allo studente che si sarà iscritto e che avrà seguito con profitto uno o più dei moduli didattici sopra elencati verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Note

Costo La tassa d’iscrizione all’intero Corso di Master è stabilita in Euro 2.400,00. La tassa di iscrizione al Master per quanti autocertifichino lo stato di lavoratori, qual è quello dei docenti sia a tempo indeterminato che determinato, è ridotta a Euro 1.500,00. La tassa di iscrizione ai moduli è così stabilita:

  • Modulo I - La scuola e il territorio.
  • Modulo II - La progettazione didattico-educativa e la gestione della classe.
  • Modulo III - Metodi e strumenti della valutazione educativa
  • Modulo IV. La formazione orientativa
  • Modulo V. Le nuove tecnologie della comunicazione e l’educazione digitale
  • Modulo VI. Le difficoltà nell’apprendimento: la didattica speciale e la prevenzione del disagio nell’integrazione educativa
Gli studenti con percentuale di invalidità uguale o superiore al 66% sono esonerati dal pagamento delle tasse del master e sono tenuti esclusivamente al pagamento dell’imposta di bollo e della tassa di diploma. A tal fine dovranno allegare alla domanda di immatricolazione un certificato di invalidità rilasciato dalla struttura sanitaria competente indicante la percentuale riconosciuta.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *