MASTER IN ECONOMIA DELLE RELAZIONI TRA ARTE, IMPRESE E TERRITORIO
IED
Città Venezia
Costo
Durata Mesi
Stage NO

Il Master in Economia delle Relazioni tra Arte, Imprese e Territorio si propone di arrivare a definire le linee guida fondamentali per interpretare le dinamiche di scambio tra impresa e arti e di dare risposta alle seguenti domande: qual è il sistema delle attese reciproche tra questi due mondi? Quali sono i valori di scambio materiali e immateriali? Qual è il ventaglio degli stakeholder coinvolti? Con quali modalità di relazione imprese e arte interagiscono? Quale o quali network si creano?

Gli insegnamenti riguarderanno sia la preparazione di base relativa all’arte e alla cultura sia le materie specialistiche riguardo al marketing, alla comunicazione e alla gestione del budget d’impresa.

Obiettivi
L’obiettivo del Master in Economia delle relazioni tra arte, imprese e territorio di fondo è quello di creare e far crescere “la cultura degli investimenti in arte”, attraverso la proposizione di un approccio sistematico e condiviso di analisi dei mercati, selezione dei progetti e soprattutto di misurazione e valutazione degli effetti delle iniziative, che possa rispondere alle esigenze sia dei manager aziendali , sia dei operatori culturali (musei, fondazioni..) sia degli amministratori della cosa pubblica nei territori in cui le iniziative vengono portate avanti.

Destinatari
Potranno partecipare al master sia imprenditori e manager d’impresa interessati a queste tipologie di investimenti, sia operatori dell’arte, sia amministratori di comuni, province e in generale del settore pubblico. Il master è altresì aperto a candidati in possesso di una laurea umanistica e/o scientific ache vogliano acquisire una conoscenza complete del mondo dell’arte.

Contenuti
I profondi mutamenti sociali e le ricorrenti crisi economiche che hanno caratterizzato l’inizio del terzo millennio pongono alle imprese sfide sempre più complesse: esse vengono chiamate, a causa del loro crescente potere economico e delle maggiori e diversificate aspettative che vengono su di esse riversate, a ricoprire ruoli tradizionalmente affidati alla politica e a cui oggi l’amministrazione pubblica non appare più in grado di far fronte.
In questo contesto, caratterizzato dalla mutevolezza dei mercati e dalla imprevedibilità degli eventi, le arti si contraddistinguono per essere in grado di generare stabilmente valore per gli individui e per le comunità: la cultura, e in particolare l’arte, acquistano così un rilevante valore economico sia per le organizzazioni che gestiscono avvenimenti culturali sia per le imprese che si rivolgono a questi settori per supportare e integrare la loro azione sui mercati e nei confronti dei loro stakeholder.
Il dato che emerge con forza da tutte le analisi dell’attuale scenario economico è che le aziende oggi non possono fare affidamento esclusivo sugli attributi funzionali o sulla qualità dei prodotti e servizi che offrono, e sono quindi portate a prestare maggiore attenzione a dimensioni di immagine e reputazione che accompagnino la loro proposizione in termini valoriali
Il Master in Economia delle relazioni tra arte, imprese e territorio risponde all’esigenza di un approccio più globale a questi temi, che si in grado di fornire ai protagonisti degli investimenti in arti (le imprese in primis, ma anche gli operatori culturali, le fondazioni, gli amministratori della cosa pubblica, le istituzioni territoriali) una formazione teorico-operativa specifica per valutare gli investimenti in arte e i loro effetti sugli stakeholder.

Note

Durata 120 ore

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *