MASTER IN INGEGNERIA DEI PROCESSI INDUSTRIALI
Politecnico di Torino
Città Torino
Costo 3500 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master Universitario di II livello in “Ingegneria dei Processi Industriali”, proposto dal Politecnico di Torino in collaborazione con il COREP, intende affrontare le esigenze delle imprese industriali che vedono nei settori delle attività operative opportunità di sbocco per ingegneri neolaureati mediante un percorso formativo che alterni momenti di aula ed esperienze aziendali.

Con il Master il partecipante acquisisce le conoscenze e le esperienze attraverso stage e project work per:

  • analizzare l’insieme dei processi produttivi e la capacità di analizzarli e monitorarli
  • intervenire operativamente per il miglioramento dei processi
  • dimensionare scorte e strategie di gestione degli inventari
  • identificare i metodi di gestione della produzione più adatti e parametrizzarli correttamente
  • partecipare alla realizzazione di progetti complessi ed originali
  • redigere la documentazione richiesta da normative e leggi vertenti gli aspetti aziendali
  • gestire la comunicazione all’interno dell’azienda e verso gli stakeholders

In questo senso, la metodologia didattica del Master prevede la forte valorizzazione, all’interno del piano didattico, delle esigenze reali espresse dal mercato, attraverso un’azione di stimolo rivolta alle aziende di settore per sostenere il Master. A fronte di una sponsorizzazione, l’azienda può far realizzare da un corsista un Project Work correlato alle tematiche del Master.
La metodologia didattica fortemente orientata alla formazione sul campo (per un totale di 1.200 ore) garantisce all’azienda un ritorno concreto, rigorosamente orientato all’applicazione pratica, con lo sviluppo di soluzioni immediatamente utilizzabili. La collaborazione fra Docenti del Politecnico di Torino e Consulenti di SUPSI consente inoltre ai corsisti di accedere a risorse di tutoraggio qualificate, garantendo la supervisione dei risultati.
… IN ALTRE PAROLE

  1. Processi industriali
  2. Produzione
  3. Processi produttivi
  4. Dopo 2 settimane subito in azienda
  5. Sempre in azienda tranne 1 settimana al mese
  6. 50% dei docenti sono aziendali
  7. n. 1.200 ore di Stage/Project Work
  8. Project work/stage su un progetto proposto dall’Azienda
  9. Rimborso spese mensile chiesto alle aziende per ogni partecipante.

Destinatari
Il Master in Ingegneria dei processi industriali è rivolto ai possessori di Laurea Magistrale del Nuovo Ordinamento o quinquennale del Vecchio Ordinamento in Ingegneria Gestionale, Meccanica, dell’Autoveicolo, Aerospaziale, Chimica, Elettrica, Energetica e Nucleare, e Chimica-Industriale.
La metodologia didattica adottata rende il Master compatibile con le esigenze formative sia dei neolaureati sia di professionisti operanti in azienda.
Il Comitato Scientifico del Master potrà ammettere l’iscrizione anche di studenti in possesso di titoli di studio diversi da quelli indicati, in caso dimostrino di possedere la preparazione scientifica e culturale necessaria per frequentare con profitto gli insegnamenti del Master. Tali persone dovranno quindi aver maturato un’esperienza professionale di tipo scientifico e culturale necessaria per frequentare con profitto gli insegnamenti del Master per un efficace inserimento nel gruppo discenti oppure aver frequentato significative attività formative inerenti al settore.
Potranno inoltre essere ammessi/e laureati/e all’estero in possesso di titolo di studio ritenuto idoneo da parte del Comitato Scientifico o Commissione di Selezione del Master.
Potranno essere ammessi/e laureandi/e a condizione che conseguano il titolo prima dell’inizio del Master.
La conoscenza della lingua italiana, parlata e scritta, per gli studenti stranieri, è requisito indispensabile per l’ammissione al Master e deve essere attestata o sarà valutata in sede di colloquio.

Sbocchi occupazionali
La figura professionale obiettivo si caratterizza come un profilo tecnico/gestionale che può operare all’interno di un’azienda industriale o di servizi alle imprese, occupandosi di attività operative, quali produzione o esercizio, servizi tecnici, logistica, qualità, salute, sicurezza ed ambiente.
Il ruolo si inserisce come figura chiave nelle aziende di processo, manifatturiere e di erogazione di servizi.
In particolare, l’ambito occupazionale previsto per il profilo, si trova all’interno di:

  • Reparti produttivi
  • Aree Ingegneria ed Ufficio Tecnico
  • Aree di progettazione, di installazione e di avvio di impianti industriali
  • Servizi Qualità, Sicurezza, Salute ed Ambiente
  • Logistica interna.

Contenuti
Il Master in Ingegneria dei processi industriali è annuale, corrisponde a 66 crediti formativi universitari (CFU) e ha una durata complessiva di 2.100 ore, così articolate:

  • Didattica frontale n. 400 ore, studio individuale n. 500 ore, corrispondenti ad un totale di 36 CFU
  • Stage/Project work e prova finale n. 1.200 ore, pari a 30 CFU

Il percorso formativo del Master impiega una metodologia di formazione in alternanza fra applicazione sul campo (project work/stage) e approfondimento (rientro in aula). Sarà prevista indicativamente un’alternanza di 3 settimane di permanenza in azienda, con coinvolgimento su un progetto operativo, e 1 settimana di formazione in aula.
Il percorso formativo si conclude con la redazione e la presentazione della Tesi di Master.
Le lezioni saranno articolate nei seguenti moduli:

ModuloInsegnamentiN. oreCFUResponsabile di modulo
GESTIONE DELLA PRODUZIONE
  • Pianificazione mezzi di produzione
  • Logistica aziendale interna
  • Pianificazione della produzione
  • Previsione e pianificazione della domanda di mercato
646Paolo Chiabert
ELEMENTI AVANZATI DI GESTIONE DELLA PRODUZIONE
  • Metodi di contabilità industriale
  • Manufacturing Excellence
  • Modelli di simulazione ed ottimizzazione dei processi
565Docente esterno
INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT
  • Pianificazione e programmazione di risorse, tempi e costi
  • Gestione Risorse Umane
  • Gestione del rischio: identificazione, analisi e monitoraggio
  • Procurement Management
  • La comunicazione verso gli stakeholders
  • Professional Responsibility
727Carlo Rafele
QUALITA’
  • Strumenti statistici per il controllo dei processi
  • Principi e organizzazione del miglioramento continuo nei processi
  • Lean Management e Six-Sigma
  • Tecniche per la efficace risoluzione di problemi e idonei “tools qualità”
  • Indicatori e costi della qualità QCI (Quality Critical Indicator)
484Maurizio Galetto
SALUTE SICUREZZA AMBIENTE
  • Aspetti normativi
  • Analisi del Rischio e decision making
  • Salute e sicurezza del lavoro
  • Sostenibilità ambientale e Life Cycle Assessment (LCA)
  • Sistemi di gestione
  • Business Continuity
646Andrea Carpignano
ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI TECNICI
  • La progettazione dei servizi
  • Adempimenti normativi in Italia e nella CE
  • Affidabilità e manutenzione
  • Progettazione di macchinari ed attrezzature
  • Gestione della documentazione tecnica
  • Gestione delle imprese esterne
  • Aspetti contrattuali
  • Multi-service, Outsourcing, Facility management
484Docente esterno
RISORSE UMANE
  • Comunicazione, negoziazione, relazioni sindacali
  • Leadership e problem solving
  • Team work e motivazione
  • Processi di delega
  • Valore del coordinamento
  • Gestione del conflitto
  • Valore del controllo
484Docente esterno
Totale formazione frontale
40036
Project work
1.20030
TOTALE COMPLESSIVO
1.60066

La metodologia didattica del Master prevede di realizzare una sinergia forte tra docenti universitari e consulenti di area industriale con lunga esperienza operativa.
La programmazione prevede una sostanziale alternanza fra aula e attività pratica, con l’avvio dei project work/stage fin dalle prime fasi del Master.
L’approccio didattico è orientato alla realizzazione di progetti “on the Job” rilevanti per le aziende, che sponsorizzano il Master, e focalizzati sulle loro esigenze. L’obiettivo finale è produrre un elaborato d’interesse operativo per le aziende, che dimostri la capacità dei corsisti di impiegare correttamente le metodologie e gli strumenti proposti durante la formazione in aula.

Note

Durata Il Master si svolgerà da Giugno a Maggio. Le lezioni, con frequenza obbligatoria, si terranno indicativamente dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 e alle 18.00. Ogni partecipante dovrà partecipare al Master con una frequenza di una settimana di lezione al mese, salvo per il primo periodo di avvio del Master in cui vi saranno 2 settimane di lezione frontale consecutive. Le restanti ore del percorso formativo, costituite da 1.180 ore di Project Work/Stage, si svolgeranno invece presso le aziende Sponsor. Stage Una delle più importanti caratteristiche del master è proprio la fase di tirocinio che consiste in un project work svolto nell'azienda fin dall'inizio del percorso formativo. Si tratta dunque di un Master fortemente orientato a valorizzare le sinergie prodotte dall'accostamento tra approccio universitario, teorico e ad alto livello, e un’esperienza di campo qualificata e prolungata. Fra i vantaggi per i corsisti, la possibilità di sperimentarsi sul campo su un progetto significativo, inserendosi nel mondo del lavoro e creando rapporti con primarie aziende industriali e infrastrutturali, non rinunciando a una formazione di secondo livello molto spendibile sul mercato. Iscrivendosi al Master, lo studente avrà inoltre l’opportunità di far conoscere il proprio curriculum a tutte le aziende che aderiranno all'iniziativa. Gli allievi durante le attività di stage saranno impegnati nella realizzazione di un project work, in linea con gli obiettivi del percorso formativo, concordato con l’azienda ospitante. Il Politecnico di Torino, attraverso l'Ufficio Stage & Job, offre un servizio di supporto amministrativo allo studente che deve affrontare lo stage nonché alle aziende che intendano presentare delle proposte. Lo stage viene svolto in conformità ad apposite convenzioni stipulate fra i soggetti promotori e le imprese/Enti che hanno manifestato la disponibilità ad ospitare gli allievi, senza costituire alcun rapporto di lavoro. Durante il project work sarà realizzato un progetto formativo, che darà origine alla tesi finale di Master, con la supervisione e il supporto di un tutor interno all'azienda (tutor aziendale) e di un tutor accademico, generalmente un docente del corso, figure che collaboreranno sinergicamente con lo studente ai fini della redazione della tesi finale di Master. Per verificare l’apprendimento, durante il percorso didattico saranno proposte delle verifiche in itinere con valutazione, mentre, a conclusione dell’intero percorso, è prevista una verifica finale, valutata in centodecimi, consistente nella discussione della tesi di Master, legata all'esperienza dello stage. Costo La quota di iscrizione a carico degli studenti è stata contenuta in Euro 3.500,00 (tremilacinquecento/00) grazie alla sponsorizzazione versata dalla Aziende Sostenitrici (13.500,00 Euro) per lo svolgimento congiunto di un Project Work. Sarà richiesta all’Azienda sponsor la possibilità di garantire un rimborso spese per la permanenza dello studente in azienda di 600,00 Euro al mese per i circa 10 mesi di Project Work/Stage. Tale possibilità dovrà essere discussa dal candidato direttamente con l’azienda durante i colloqui di selezione. Il rimborso spese sarà regolato direttamente fra l'Azienda e il partecipante. Borse di studio e finanziamenti Si ricorda che il Politecnico di Torino ha stipulato con Banca Intesa una convenzione per la concessione di prestiti d’onore finalizzati alla copertura dei costi di iscrizione a corsi universitari dell’Ateneo. Per ogni informazione consultare il sito www.intesabridge.it.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *