MASTER IN RADIOFARMACIA
Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"
Città Bari
Costo 2000 €
Durata 12 Mesi
Stage NO

Il Master in Radiofarmacia è un master di II livello promosso dal Dipartimento Farmacia-Scienze del farmaco dell’Università degli Studi di Bari.

Obiettivi
Il Master in Radiofarmacia è finalizzato alla formazione di personale altamente qualificato nello svolgimento di attività di progettazione, sviluppo, produzione e controllo qualità di farmaci marcati con radionuclidi utilizzati nella diagnostica per immagini PET e SPECT e nella terapia (radiofarmaci). Il Master fornisce competenze scientifiche, teoriche e pratiche, fondamentali per la formazione di specialisti del settore, garantendo la loro immediata spendibilità nell’ambiente di lavoro. La produzione dei radiofarmaci nel pieno rispetto della qualità e delle normative volte a garantirla è prerequisito necessario a ottenere la massima efficacia diagnostica, minimizzando i rischi derivanti dall’esposizione del paziente alle radiazioni ionizzanti. Il corso prevede insegnamenti interdisciplinari volti a impartire conoscenze fisiche, chimiche, farmaceutiche e tecnologiche di base e conoscenze normative legate all’assicurazione di qualità farmaceutica.

Destinatari

  • LAUREE ANTE D.M. 509: Chimica e tecnologie farmaceutiche, Farmacia
  • CLASSI DELLE LAUREE SPECIALISTICHE D.M. 509: 14/S-Classe delle lauree specialistiche in farmacia e farmacia industriale
  • CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI D.M. 270: LM-13-Farmacia e farmacia industriale

Requisiti preferenziali per l’ammissione:
Le iscrizioni saranno accettate fino al raggiungimento del numero massimo previsto. Qualora le domande di iscrizione risultassero in numero superiore a quello massimo previsto, la selezione dei 10 iscritti al Master sarà effettuata secondo una graduatoria di merito formulata tenendo conto nell’ambito del curriculum solo dei seguenti requisiti:

  • Voto di laurea: il punteggio sarà stabilito secondo la seguente formula (espresso in centodecimi) diviso 11 (undici)
  • Conseguimento della Lode punti 2
  • Laurea conseguita nell’anno solare 2011 punti 0,5
  • Laurea conseguita nell’anno solare 2012 punti 1
  • Dottorato di ricerca e/o diploma di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera punti 0,5

A parità di punteggio di merito avranno preferenza i più giovani in età anagrafica.

Sbocchi occupazionali
Personale altamente qualificato nello svolgimento di attività di progettazione, sviluppo, produzione e controllo qualità di radiofarmaci farmaci marcati con radionuclidi impiegati nella diagnostica per immagini PET e SPECT e nella terapia (11C, 18F, 99mTc).
Personale esperto nell’assicurazione di qualità (QA) nella preparazione di radiofarmaci.
Settore occupazionale: radiofarmacista in Unità Operative di Medicina Nucleare in Aziende Ospedaliere pubbliche o private; esperto di laboratorio nelle officine farmaceutiche che producono radiofarmaci.
L’impiego di radiofarmaci a fini diagnostici o terapeutici è in costante crescita su tutto il territorio nazionale e in special modo nella Regione Puglia, dove è stato approvato il Piano Regionale PET che prevede l’installazione entro il 2015 di dieci tomografi. Nella maggior parte dei casi i radiofarmaci devono essere preparati immediatamente prima dell’uso clinico. I radiofarmaci preparati in loco nelle Medicine Nucleari sono preparazioni ottenute per mezzo di kit, o preparazioni estemporanee realizzate nel laboratorio di produzione di radiofarmaci, compresa la marcatura di materiale autologo del paziente. La presenza di personale specializzato è indispensabile dall’acquisto delle materie prime, al rilascio chimico fisico e microbiologico del prodotto finito, passando per la produzione e per la gestione di specifiche attrezzature, per il controllo degli ambienti di produzione, per le problematiche radioprotezionistiche.
Tutto questo deve avvenire seguendo istruzioni scritte e documentate che fanno parte di un sistema di Assicurazione Qualità che garantisce la tracciabilità completa di ogni attività, per minimizzare la possibilità di errore. La materia è disciplinata dalle “Norme di Buona Preparazione dei Radiofarmaci in Medicina Nucleare” contenute nel I Supplemento della XI Edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana che impongono di dotarsi, a partire da luglio 2011, di un organigramma che comprenda un Responsabile generale, al quale riferiscono un Responsabile Assicurazione Qualità, un Responsabile per le operazioni di preparazione e un Responsabile per i controlli di qualità chimico-fisici e microbiologici. Pertanto, risulta evidente la necessità delle Unità Operative di Medicina Nucleare di dotarsi di personale altamente qualificato e delle adeguate risorse al fine di garantire la massima efficacia diagnostica, minimizzare i rischi derivanti dall’esposizione del paziente alle radiazioni ionizzanti e garantire la qualità farmaceutica del radiofarmaco. Sul territorio pugliese è, inoltre, in fase di accreditamento l’Officina di Produzione di Radiofarmaci della Itel Telecomunicazioni (ITELPharma) di Ruvo di Puglia. L’Officina Farmaceutica produce come primo radiotracciante il 18F FDG (2-[18F]fluoro-2-deossi-D-glucosio) in stretta osservanza delle Norme di Buona Preparazione di Radiofarmaci, norme che regolano la produzione dei medicinali per uso umano nelle Officine Farmaceutiche.

Note

Durata Annuale - 1.750 ore. Frequenza obbligatoria: 80%. Frequenza settimanale da gennaio a dicembre ogni venerdì. Costo € 2.000,00 (€ 1.000,00 prima rata da versare all'atto dell'iscrizione - € 1.000,00 seconda rata da versare al momento della presentazione della domanda per sostenere l'esame finale - € 4,13 contributo assicurativo)

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *