MASTER IN TUTELA, DIRITTI E PROTEZIONE DEI MINORI
Università degli Studi di Ferrara
Città Ferrara
Costo 1850 €
Durata 7 Mesi
Stage NO

Il Master di I livello in Tutela, diritti e protezione dei minori si pone l’intento di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Formare un professionista che sia capace di riconoscere, sostenere e promuovere una cultura relazionale centrata sull’accoglienza e il rispetto delle molteplici espressioni della soggettività umana; che sappia progettare e realizzare interventi idonei a garantire e a tutelare i diritti evolutivi, sociali, giuridici dei minori, nel prioritario rispetto per ogni soggettività, in ogni contesto sociale: famiglia, scuola,tribunale, contesti residenziali alternativi alla famiglia.
  • Sensibilizzare gli operatori, che si occupano o che si occuperanno di minori, verso una capacità di ascolto, di accoglienza e di condivisione delle problematiche strettamente collegate alla specificità della fase evolutiva del minore, con particolare attenzione alle situazioni di disfunzione familiare (conflitto,maltrattamento, fisico e psicologico) e/o di compromissione nella socializzazione con i pari (vittimizzazione, stigmatizzazione, pregiudizi etnici e di genere)
  • fornire allo studente, relativamente alla sua specifica professionalità (operatori sociali, educatori, insegnanti, psicologi, giuristi……), strumenti di valutazione dei contesti evolutivi e delle relazioni significative che li caratterizzano in modo da saper impostare, effettuare e valutare idonei interventi riparativi, sia di matrice giuridica che terapeutica ed educativa
  • organizzare conoscenze teoriche, competenze personali ed esperienze pratiche, che aiutino i professionisti, che si occupano di minori, a comprendere, sostenere e intervenire nel caso di contesti/realtà/situazioni di grave rischio e compromissione del benessere e dello sviluppo personale anche attraverso azioni formative e preventive mirate nei contesti scolastici e di socializzazione da realizzare con tecniche di animazione specifica quale il teatro sociale.

Destinatari
Il corso è diretto ai possessori di uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea (D.M. 509/99)
  • laurea (D.M. 270/04)
  • laurea “ante riforma”
  • titoli equipollenti ai sensi della normativa vigente

Possono inoltre partecipare i candidati in possesso di titolo di studio straniero dichiarato equipollente ad uno dei predetti titoli da parte di una autorità accademica italiana.
I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato
equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Consiglio didattico del corso il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell’iscrizione al corso.
CITTADINI STRANIERI
Sono ammessi, a parità di condizione dei cittadini italiani, i comunitari e gli extracomunitari titolari di carta di soggiorno, ovvero di permesso di soggiorno rilasciato: per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi, ovvero agli stranieri regolarmente soggiornanti da almeno un anno in possesso di titolo di studio superiore conseguito in Italia, nonché agli stranieri, ovunque residenti, che siano titolari dei diplomi finali delle scuole italiane all’estero o delle scuole straniere o internazionali, funzionanti in Italia o all’estero, oggetto di intese bilaterali o di normative speciali per il riconoscimento dei titoli di studio e soddisfino le condizioni generali richieste per l’ingresso per studio (art. 26 della legge 30 luglio 2002, n. 189).
Sono equiparati ai candidati comunitari i cittadini di Norvegia, Islanda, Liechtenstein,
Svizzera e della Repubblica di San Marino.
Nel caso in cui il candidato sia in possesso di doppia cittadinanza, una delle quali sia quella italiana, prevale quest’ultima (legge 31.5.1995, n. 218, art. 19 parag.2).

Sbocchi occupazionali
La finalità del Master è quella di creare nuove figure professionali che andranno ad
operare nell’ambito della tutela del minore. L’aspetto interdisciplinare del Master garantisce l’acquisizione di competenze che permetteranno al corsista di affrontate e analizzare le tematiche trasversalmente alle diverse professionalità coinvolte. Tale metodologia consentirà l’elaborazione di strategie operative specifiche in grado di garantire metodi e strumenti utili sia per prevenire sia per sostenere il minore in situazioni di pregiudizio di genere ed etnico, di rischio psicosociale e di disfunzioni/ danni familiari (trascuratezza, abuso, maltrattamento).
La figura professionale che il Master intende formare potrà operare come “Consulente
nella tutela dei diritti giuridici, sociali educativi e psicologici del minore”. I campi di applicazione del titolo sono individuabili nelle diverse aree di intervento giuridico, psicologico, educativo, oltre che nell’ambito del primo intervento (Polizia e Carabinieri), della prima accoglienza e della prevenzione.

Contenuti
Sono considerati corsi a distanza quelli nei quali, oltre all’attività didattica in presenza (incontri iniziali, intermedi, finali; seminari e laboratori, stage e/o project work sul campo) siano previste attività didattiche a distanza in misura superiore al 40% delle attività complessive.
Le attività didattiche a distanza verranno erogate tramite apposita piattaforma di Ateneo; l’attività didattica in presenza verrà svolta presso il Dipartimento di Studi Umanistici – Via Paradiso, 12 a Ferrara.
I moduli verranno fruiti dagli studenti secondo i tempi adeguati alle esigenze e capacità personali, come è di regola nella formazione a distanza.
Sono previste le seguenti attività didattiche:

PERCORSO COMUNE:

  • Diritti evolutivi dei minori in una prospettiva relazionale
  • Diritto minorile
  • Interventi di sostegno terapeutico al minore e alla famiglia maltrattante
  • Le seconde generazioni: rappresentazioni e pratiche di vita
  • quotidiane di gruppi di minori di origine straniera
  • Famiglie e comunità per minori: funzioni genitoriali e processi di crescita
  • Teatro sociale come strumento educativo
  • Tutela e protezione delle soggettività di genere

CURRICULUM PSICOLOGICO:

  • Gli interventi educativi di sostegno al recupero della genitorialità
  • L’ascolto del minore
  • La tutela del minore nel conflitto familiare: aspetti psicodinamici
  • La valutazione delle interazioni precoci genitori/figli
  • La valutazione dei contesti familiari disfunzionali

CURRICULUM SOCIALE:

  • L’ascolto del minore
  • La tutela dei diritti delle nuove famiglie
  • L’intervento educativo con le famiglie per prevenire
  • l’allontanamento dei figli
  • L’intervento della polizia nei casi di maltrattamento e abuso
  • La valutazione dei contesti familiari disfunzionali

CURRICULUM GIURIDICO:

  • L’intervento della polizia nei casi di maltrattamento e abuso
  • La consulenza tecnica alla magistratura (CTU)
  • La tutela dei diritti delle nuove famiglie
  • Normativa internazionale sulla tutela dei minori
  • Responsabilità e tutela del Giudice Onorario Minorile

È previsto un periodo di TIROCINIO della durata di 125 ore pari a 5 CFU
È prevista una prova di verifica per ogni insegnamento in presenza.
È prevista una PROVA FINALE in presenza consistente in un colloquio con
discussione di tesina scritta.

Note

Durata  7 mesi, da aprile ad ottobre. Il corso è di durata annuale pari a 1625 ore di cui:

  • 300 dedicate all’attività didattica assistita
  • 125 dedicate al tirocinio
  • 1200 dedicate allo studio individuale.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *