MASTER L’IMPRESA DELLA CULTURA: GESTIRE, FINANZIARE, COMUNICARE LA CULTURA DEL TERRITORIO
Università Cattolica del Sacro Cuore
Città Brescia
Costo 4000 €
Durata 12 Mesi
Stage NO

L’Università Cattolica del Sacro Cuore, per iniziativa della Facoltà di Lettere e Filosofia e della Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere, nel quadro delle attività dell’Alta Scuola in Media, comunicazione e spettacolo, istituisce la nuova edizione il corso di Master universitario di primo livello in “L’impresa della cultura: gestire, finanziare, comunicare la cultura del territorio”. Il corso di Master universitario di primo livello ha la durata di un anno accademico per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore.

Il Consiglio direttivo è composto da tre membri, nelle persone dei proff. Maria Pia Pattoni, Carla Bino, Ernesto Tino Bino.
La direzione del corso è affidata al prof. Mario Taccolini. La direzione didattica viene affidata alla dott.ssa Carla Bino. Tutor sono il dott. Carlo Susa e la dott.ssa Barbara Toselli.
Il Master universitario in “L’impresa della cultura: gestire, finanziare, comunicare la cultura del territorio” risponde alla necessità urgente di valorizzazione economica dei beni culturali, delle arti performative e dei territori ad alta densità di beni storico artistici attraverso competenze specifiche di tipo manageriale, sensibilità e conoscenza del settore, oltre alla capacità di lavorare in “rete”.
Vuole formare figure professionali qualificate nell’ambito del management delle imprese della cultura, siano esse pubbliche o private, che abbiano competenze sia in merito ai diversi modelli di governance possibili, sia capacità di project management e capacità di valutare la sostenibilità economia delle imprese della cultura. A questo si aggiungono capacità inerenti una corretta pianificazione e gestione delle operazioni di marketing, di fund raising e sponsoring, e di comunicazione in rapporto alle diverse tipologie di impresa e di territori geografici e culturali.
Cioè a dire, professionisti in grado di:

  • avere le abilità necessarie per la gestione organizzativa, operativa e progettuale di istituzioni ed organizzazioni artistico-culturali;
  • sviluppare forti capacità di team-work, problem solving, creatività per fornire risposte e progettualità innovative per le imprese della cultura;
  • capacità e visione strategica sul medio lungo periodo che permetta di comprendere ed innovare nelle strutture di governance, nei meccanismi operativi e di reperimento di risorse in un momento storico di crescente contenimento della spesa pubblica;
  • valutare il rapporto tra prodotti di arte e spettacolo, territori e mercato, pesando il valore economico e simbolico del bene proposto in rapporto alle dinamiche di domanda e offerta di uno specifico bacino di utenza (analisi di target);
  • individuare, connettere e ottimizzare le risorse economiche pubbliche e private interagendo come interfaccia di enti pubblici o privati a supporto delle attività delle singole organizzazioni;
  • proporre modelli gestionali specifici;
  • predisporre azioni di marketing, fund raising e sponsoring connesse alle caratteristiche peculiari del prodotto artistico e dello spettacolo e dalla specificità delle imprese culturali, e dei territori.

Destinatari
Il Master L’impresa della Cultura è rivolto a:

  • laureati di qualsiasi corso secondo gli ordinamenti didattici precedenti all’entrata in vigore del D.M. 509/1999;
  • coloro che sono in possesso di diploma di laurea triennale di qualsiasi classe;
  • coloro che sono in possesso di diploma di laurea specialistica di qualsiasi classe;
  • coloro che lavorano presso organizzazioni del settore culturale e/o in Pubbliche Amministrazioni, od enti con finalità di valorizzazione territoriale;
  • ulteriori requisiti: specifici interessi e preparazione nei settori dell’organizzazione e della gestione economica dei prodotti e servizi di arte e spettacolo.

Sbocchi occupazionali
Gli sbocchi professionali previsti per coloro che hanno conseguito il titolo di Master universitario in “L’impresa della cultura: gestire, finanziare, comunicare la cultura del territorio” sono:

  • responsabile marketing per le imprese di arte (musei, enti espositivi, fondazioni d’arte etc.) in grado di gestire progetti di settore in rapporto al mercato dei beni culturali e alle dinamiche territoriali;
  • responsabile marketing per imprese di spettacolo (teatri di tradizione, teatri d’opera, teatri di prosa, festival di arti performative, fondazioni operanti nel settore dello spettacolo);
  • consulente marketing per enti pubblici e privati, in grado di strutturare progetti specificatamente legati alle peculiarità della domanda che proviene dal contesto in cui opera;
  • consulente per il coordinamento delle risorse economiche e dei beni di cultura per enti pubblici e privati
  • consulente per le strategie di promozione di beni d’arte e progetti di spettacolo in connessione con le specificità del territorio in cui opererà, valorizzandone le caratteristiche, al fine di intercettare e implementare il mercato del turismo culturale.

Contenuti
Il calendario del Master si articola in moduli di teoria e analisi, moduli di laboratorio, moduli di progettazione.
Al termine di ogni modulo sono previsti momenti di sintesi, verifica e confronto.
Ogni modulo prevede la docenza da parte di studiosi, teorici delle discipline indicate e di professionisti del settore, e la presenza di ospiti, che porteranno la loro testimonianza concreta su marketing e organizzazione delle aziende di cultura.
Ai moduli si aggiungono incontri introduttivi e incontri conclusivi di riassunto generale e di avviamento agli stages.
Il percorso formativo è articolato in lavoro individuale e di gruppo.
La presenza del tutor è intesa a garantire un’attenzione didattica individualizzata che valorizzi risorse e orientamenti formativi personali.
A coloro che avranno ultimato il percorso formativo e superate le relative prove d’esame sarà rilasciato il titolo di Master universitario di primo livello in “L’IMPRESA DELLA CULTURA: GESTIRE, FINANZIARE, COMUNICARE LA CULTURA DEL TERRITORIO”.
L’ordinamento didattico è articolato come segue:

Corsi (36 crediti)

  • Economia aziendale (l’impresa) – SECS-P/07 (12 ore – 2 crediti)
  • Economia pubblica del territorio – SECS-P/03 (12 ore – 2 crediti)
  • La cultura come patrimonio – L-ART/05 (12 ore – 2 crediti)
  • Modelli di governance delle imprese di cultura pubbliche – SECS-P/10 (12 ore – 2 crediti)
  • Modelli di governance delle imprese di cultura private – SECS-P/10 (12 ore – 2 crediti)
  • Legislazione per le imprese culturali – IUS/09 (12 ore – 2 crediti)
  • Il prodotto d’arte e spettacolo – L-ART/05 (12 ore – 2 crediti)
  • Elementi di project management – SECS-P/08 (24 ore – 4 crediti)
  • Piano economico finanziario per cultura e territorio – SECS-P/06 (24 ore – 4 crediti)
  • Marketing per la cultura e il territorio – SECS-P/08 (24 ore – 4 crediti)
  • Gestione operativa di marketing – SECS-P/08 (24 ore – 4 crediti)
  • Fund Raising e sponsoring – SECS-P/09 (24 ore – 4 crediti)
  • Costruire e comunicare il brand dell’impresa: prodotto culturale ed identità – L-ART/06 (12 ore – 2 crediti)

Laboratori (8 crediti)
Sono previsti i seguenti laboratori:

  • Comunicazione, ufficio stampa, pubbliche relazioni, new media e social network (12 ore)
  • Stesura di un piano marketing (12 ore)
  • Stesura di un piano strategico generale di fund raising e sponsoring (12 ore)
  • Laboratorio mappatura e progettazione territorio (24 ore)
  • Organizzazione dell’impresa culturale (12 ore)

Altro

  • Testimonianze e incontri con professionisti 30 ore (2 crediti)
  • Prova finale (4 crediti)
  • Modalità di verifica dell’apprendimento:
  • Esami intermedi
  • Esame finale
  • Project work.

Note

Durata Il corso di Master universitario di primo livello ha la durata di un anno accademico per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore, così ripartite:

  • in presenza corsi dedicati 320 ore
  • studio individuale 350 ore
  • studio individuale guidato 330 ore
  • stage 500 ore
Le lezioni si svolgeranno presso la sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, con inizio novembre 2012 e termine ottobre 2013. Le lezioni saranno organizzate in moduli intensivi nelle giornate di venerdì e sabato. La frequenza è obbligatoria. Stage Il Master prevede lo svolgimento di tirocini e stages in imprese di arte e spettacolo nazionali ed internazionali, quali musei, enti organizzatori di eventi espositivi, gallerie pubbliche e private, pinacoteche, teatri stabili, fondazioni lirico sinfoniche, fondazioni operative nell’ambito dei beni culturali, centri di produzione e organizzazione teatrale e musicale, uffici di enti pubblici preposti all’organizzazione e al marketing della cultura. Le aziende presso le quali verrà svolto lo stage verranno individuate a partire dalle propensioni del singolo allievo e alle sue necessità formative e professionali.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *