MASTER IN CONTROLLO ED ORGANIZZAZIONE SNELLA
CTQ Consulenza e Training di Qualità
Città Poggibonsi (Siena)
Costo 8000 €
Durata 10 Mesi
Stage SI

Il tempo è prezioso, non sprecarlo con esperienze a basso valore aggiunto.

Con le giuste scelte di formazione ed il giusto approccio al nuovo mercato del lavoro è possibile disegnare un percorso professionale di crescita e di successo.
Nonostante le difficoltà che attraversa il mercato del lavoro, la richiesta di laureati con determinate caratteristiche non è affatto scarsa, ecco alcuni dei perché.
La crisi che sta colpendo gran parte dell’Europa è radicata nel modello industriale ancora dominante in questi paesi. La necessità di riconversione da parte di migliaia di aziende creerà eccellenti opportunità lavorative per i giovani laureati in economia ed ingegneria che hanno capito che i “vecchi mestieri” non garantiscono più un rapido inserimento nel mondo del lavoro.
La crisi dei mercati finanziari: un allarme sulla debolezza delle economie occidentali
Che cosa ci stanno dicendo, in estrema sintesi, i mercati finanziari? Per chi conosce da vicino la realtà industriale, il messaggio è chiaro ed inequivocabile: “voi, paesi occidentali, non siete più un buon investimento; non ci fidiamo più di voi perché le vostre economie sono deboli e non hanno prospettiva”.

In queste settimane, agli occhi di quasi tutti gli osservatori, risulta chiaro che l’attuale modello di sviluppo occidentale sta creando evidenti squilibri ed un crescente impoverimento della classe media. La ”produzione di massa intercontinentale”, ovvero produrre grandi quantità di prodotti poco differenziati e con scarsa flessibilità in fabbriche a basso costo del lavoro collocate a migliaia di chilometri dai consumatori finali, non è una strategia sostenibile nel lungo periodo.

Per rimanere solido, il nostro sistema economico ha necessità di mantenere al suo interno un’ampia varietà di attività (manifatturiere e di servizi); la iper-specializzazione espone maggiormente alle crisi cicliche. E’ necessario quindi saper competere con i paesi a basso costo del lavoro per interrompere “l’emorragia” di fabbriche dai nostri territori; è per questo che nei paesi con alto costo del lavoro si sta sviluppando un nuovo modello organizzativo e strategico, denominato “Produzione Snella” (LEAN).
Una vera e propria rivoluzione industriale che con stabilimenti produttivi più piccoli e vicini ai centri di consumo, impianti che producono solo le quantità richieste senza generare sovrapproduzione e spreco, eliminazione totale dei magazzini e trasporti più frequenti, consente di essere tempestivi nella produzione e gestione anche di piccoli lotti, di abbattere l’immobilizzazione finanziaria non produttiva, di innovare continuamente e ridurre lo spreco di energia e altre risorse non rinnovabili
Dopo i primi anni di titubanza, la maggioranza delle aziende competitive sta pianificando l’attivazione di un processo di cambiamento verso il nuovo modello o lo ha già avviato e sono pertanto alla ricerca di laureati con competenze specifiche su questi strumenti.

Il Master in Controllo ed Organizzazione Snella ha l’obiettivo di formare esperti nella pianificazione aziendale economica e nei relativi sistemi di controllo, che siano in grado di contribuire in modo determinante all’aumento dell’efficienza aziendale.
Il Master fornisce alle aziende figure competenti nella progettazione organizzativa per processi con una solida preparazione sulla componente economica dell’azienda (pianificazione di ricavi e costi e relativi sistemi di analisi) e sul principale modello standard di gestione per processi (ISO 9001).
Il Master fornisce un quadro d’insieme sui fondamentali dell’organizzazione aziendale preparando i partecipanti all’uso di specifici strumenti di analisi, progettazione e realizzazione del cambiamento dei processi, con un taglio fortemente pratico.
Per innescare questa trasformazione è necessario dimostrare quanto costa lo “spreco” al quale si sono assuefatte negli anni; quindi le figure in uscita dal Master saranno dotate di ottime conoscenze di contabilità generale ed industriale, sia di tipo tradizionale che relative ai nuovi sistemi “activity oriented”, in modo da evidenziare la reale produzione di valore rispetto a tutte le altre attività.

Destinatari
Il corso è rivolto a laureati dell’area:

  • Economica Aziendale, Economia e Commercio, Management
  • Ingegneria Gestionale, Meccanica

Costituisce titolo preferenziale il possesso del diploma di Scuola Media Superiore presso Istituti Tecnici Commerciali con indirizzo ragionieristico.
Le caratteristiche personali dei partecipanti risulteranno determinanti per un percorso professionale di successo. Oltre ad un brillante percorso scolastico sono richieste capacità di lavorare per obiettivi, di integrarsi nei gruppi, di mediazione ma allo stesso tempo determinazione e ambizione personale
La figura in uscita dal Master in Controllo ed Organizzazione snella dovrà assistere e guidare i processi di cambiamento a cui sono sottoposte le aziende negli attuali periodi di crisi: quasi tutti si stanno rendendo conto che non ci sarà termine a questa crisi senza un profondo processo di ristrutturazione interna che preveda anche una riorganizzazione del modo di lavorare ed una rinnovata attenzione ai costi e alla pianificazione economica.
Il Master ha lo scopo di creare risorse che rappresentino un’opportunità per le aziende che vorranno trasformare i loro sistemi di gestione statici, costosi e burocratizzati in strumenti organizzativi orientati alla gestione per processi, al controllo evoluto dei costi ed al cliente.
Integrare la formazione accademica, con competenze e capacità gestionali, di sistema, comunicative e relazionali di taglio pratico e di stile aziendalistico.
Formare figure competenti nella progettazione organizzativa per processi, nella pianificazione di ricavi e costi e relativi sistemi di analisi e sul principale standard di gestione per processi (ISO 9001), reinterpretato in chiave moderna abbandonandone la formalizzazione e l’eccessiva burocratizzazione.
Obiettivo ultimo è favorire l’inserimento in azienda in tempi brevi, differenziando il proprio profilo professionale e acquisendo un metodo ed un comportamento veramente e finalmente aziendali.

Sbocchi occupazionali
Il profilo professionale in uscita troverà la sua naturale collocazione nelle seguenti aree: Amministrazione, Controllo Gestione, Sistemi di Gestione Aziendale, Organizzazione Industriale, Programmazione della Produzione.
Al termine del Master in Controllo ed organizzazione snella i nostri allievi sono normalmente impiegati in attività di sviluppo organizzativo e strategico, con applicazioni pratiche quali, ad esempio:

  • determinazione del valore dei prodotti e contabilità aziendale evoluta;
  • sviluppo dei costi e del listino prezzi; pianificazione e controllo dei costi aziendali
  • analisi degli scostamenti e attivazione-gestione di programmi di snellimento dei processi a maggior valore aggiunto
  • predisposizione del bilancio consuntivo e preventivo
  • gestione delle attività connesse ai costi di produzione, all’Activity Based Costing, al budget delle attività produttive.

Saranno quindi figure competenti nella progettazione organizzativa per processi, nella pianificazione di ricavi e costi e relativi sistemi di analisi e sul principale standard di gestione per processi (ISO 9001), reinterpretato in chiave moderna abbandonandone la formalizzazione e l’eccessiva burocratizzazione.
Potrà anche essere il “braccio destro” della proprietà o della direzione incaricato di seguire i progetti di cambiamento organizzativo e/o di analisi e miglioramento dei costi.
Potrà inoltre occuparsi dell’implementazione dei Sistemi di Gestione secondo la norma ISO 9001 e soprattutto fare in modo che quelli già attivi diventino più efficaci (migliorando la qualità percepita dal cliente) e più efficienti (riducendo i costi di gestione).
Il suo atteggiamento mentale dovrà essere particolarmente aperto al cambiamento e all’innovazione, sebbene con la dovuta umiltà di chi conosce poco la realtà operativa delle aziende e deve quindi essere disposto prima a riconoscere e capire i processi aziendali e successivamente a trasferire delle nuove conoscenze. Dovrà essere un portatore di “ordine organizzativo”, sebbene molto diverso da quello praticato in passato: non quello basato solo sulle norme interne, sulla standardizzazione dei processi e sulla relativa burocratizzazione ma quello più orientato ai risultati ed al cliente, attraverso il coinvolgimento e la motivazione delle risorse umane, la valorizzazione e l’incremento delle loro competenze e la loro educazione a migliorare sistematicamente i processi ed i prodotti.

Contenuti
Area Organizzazione

  1. Fondamenti di organizzazione aziendale
  2. L’organizzazione per processi Gestione e motivazione del personale

Area Economico-Contabile

  1. Elementi di contabilità aziendale, lettura ed interpretazione dei bilanci
  2. Analisi approfondita dei bilanci e relativi indici
  3. Budget-Reporting e la Contabilità dei costi
  4. Le Balanced Score Cards
  5. Conoscenza di un SW applicativo di Contabilità Generale e Analitica
  6. Il Business Plan

Area Sistemi Qualità

  1. Concetto moderno di Qualità: la Qualità frutto della pianificazione e della prevenzione;
  2. Sistemi Qualità: cosa sono, come sono nati, come si sono evoluti (i Sistemi dinamici e quelli normati)
  3. La conduzione di audit sui sistemi di gestione secondo i requisiti della UNI EN ISO 19011

Al termine del corso i partecipanti potranno gestire attività quali:

  • Definizione di un piano di ristrutturazione organizzativa;
  • Impostazioni di un piano di ristrutturazione contabile;
  • Introduzione di un sistema di budget-reporting;
  • Attivazione di un sistema analitico di rilevazione dei costi;
  • Interventi per miglioramenti organizzativi localizzati (modificazione di ruoli, nuove procedure, nuovi metodi di coordinamento e controllo, ecc.);
  • Individuazione dei bisogni dei clienti e traduzione degli stessi in requisiti di prodotto/processo;
  • Definizione degli indici di valutazione e controllo dei processi operativi aziendali (vendite; approvvigionamento; produzione; magazzino; distribuzione, ecc.);
  • Attivazione delle Balanced Score CardsAnalisi e miglioramento delle procedure operative dei principali processi aziendali al fine di favorirne l’informatizzazione;
  • Elaborazione della documentazione del Sistema di gestione aziendale e le relative procedure;
  • Conduzione di audit interni secondo la norma UNI EN ISO 19011;
  • Gestione dei rapporti con gli enti certificativi accreditati per il rilascio delle certificazioni.

Note

Durata 9-10 mesi, da novembre a settembre. 1200 ore di cui 600 tra formazione frontale ed applicata e 600 di stage rimborsato in azienda. Il corso è intensivo con orario 9.00-18.00 dal lunedì al venerdì. Borse di studio e finanziamenti Le Aziende Partner de “i Master Aziendali” mettono a disposizione dei partecipanti contributi di importi variabili a copertura parziale della quota di partecipazione al Master. Le Aziende Partner mettono a disposizione:

  • n. 8 Contributi pari ad Euro 3.400,00 + IVA a parziale copertura del costo complessivo. Pertanto il costo del Master sarà pari ad Euro di 4.600,00 + IVA.
  • n. 7 Contributi pari ad Euro 2.000,00 + IVA a parziale copertura del costo complessivo. Pertanto il costo del Master sarà pari ad Euro di 6.000,00 + IVA.
I n. 8 contributi di importo maggiore saranno assegnati ai primi iscritti che supereranno le selezioni.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *