MASTER IN DIRITTO DEL LAVORO E RELAZIONI SINDACALI
Università del Salento
Città Lecce
Costo 3000 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master universitario di durata annuale di I livello in DIRITTO DEL LAVORO E RELAZIONI SINDACALI, il cui regolamento prevede la promozione di attività formative per le materie del Master, è attivato presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università del Salento, su proposta del CSR e della Cattedra di Diritto del Lavoro nell’ambito delle attività del Centro di Studi sul Rischio (CSR), struttura Interdipartimentale.

Il Master si propone di formare professionisti e consulenti esperti nella gestione dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali, sia nel settore privato sia in quello pubblico, con una spiccata propensione a governare tutte e tre le dimensioni giuridiche ed economiche: locali, nazionali e transnazionali.
Il Master intende offrire un percorso formativo avanzato sui diversi profili dell’ordinamento giuridico che riguardano il lavoro e le implicazioni di natura economico-aziendale e sindacale.
Il Master in Diritto del Lavoro e Relazioni Sindacali è rivolto sia a giovani laureati che vogliano specializzarsi nelle materie lavoristiche, sia a professionisti del settore, quali avvocati, consulenti del lavoro, commercialisti, sindacalisti, direttori del personale, addetti alla gestione delle risorse umane e alle relazioni industriali, dirigenti e funzionari pubblici. Le maggiori peculiarità riguardano:

  • la costante attenzione ai profili operativi e pratico-casistici di ogni argomento trattato e la trasversalità e multidisciplinarietà di approccio;
  • la scelta dei docenti in funzione delle loro specifiche competenze scientifiche e professionali rispetto alla materia affrontata;
  • la previsione di una ricca e variegata possibilità di stage e di tirocini formativi presso diverse strutture, enti e liberi-professionisti (uffici giudiziari del lavoro, associazioni di categoria, associazioni sindacali, aziende, banche, consulenti del lavoro, avvocati, ecc.) ed eventuale riconoscimento di attività professionale pregressa o concomitante, svolta in altro contesto lavorativo;
  • l’organizzazione di conferenze e seminari di approfondimento curati da esperti e professionals, sulle principali novità del diritto del lavoro, del diritto sindacale, della previdenza sociale e privata e di altri connessi rami dell’ordinamento giuridico;
  • l’elevata spendibilità del titolo sia come strumento previsto per le progressioni di carriera nel Pubblico impiego; come accesso preferenziale nel mondo del lavoro in un’ampia gamma di sbocchi professionali, sia come strumento di aggiornamento professionale, ma anche come passaggio intermedio verso altri percorsi di studio (Laurea specialistica e Dottorato di ricerca).

Destinatari
Il Master in Diritto del Lavoro e Relazioni Sindacali è rivolto a coloro che intendono acquisire conoscenze di alto livello nel settore giuslavoristico e delle relazioni sindacali, purché in possesso della laurea di I livello, specialistica, magistrale o vecchio ordinamento.
Il Master è a numero chiuso e non è attivabile senza il raggiungimento del numero minimo di n. 25 iscrizioni; il numero massimo degli iscritti è fissato in n. 80 unità. L’attività formativa, nella sua totalità, potrà essere erogata dall’Università del Salento nella duplice modalità di didattica frontale e di didattica a distanza (e-learning) nel pieno rispetto della normativa per il riconoscimento dei relativi CFU e del titolo del Master, secondo le regole
tecniche allegate. Nel caso di attivazione delle modalità di didattica a distanza, gli studenti, al momento dell’iscrizione, potranno scegliere se svolgere attività didattica frontale (con non più 8 del 49% di attività didattica a distanza) o didattica a distanza (con non più del 49% di attività didattica frontale).
Per quel che concerne la valutazione della idoneità dei titoli conseguiti all’estero il Consiglio di Dipartimento, su proposta del Consiglio del Master, effettua la valutazione dei titoli e della loro equipollenza ai fini dell’ammissione al Master.
Almeno il 10% dei posti, rapportato al numero massimo di partecipanti, è riservato gratuitamente al personale tecnico-amministrativo dell’Università del Salento.

Contenuti
L’attività didattica si articola secondo i seguenti moduli:

  • allineamento delle conoscenze di base: i corsisti procedono all’approfondimento dei processi evolutivi, degli assetti normativi e delle problematiche inerenti al diritto del lavoro e delle relazioni sindacali;
  • apprendimento delle conoscenze caratterizzanti: i corsisti apprendono gli schemi fondamentali di regolazione e funzionamento della compliance aziendale, con particolare riguardo ai sistemi di controllo interni, alla disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D. Lgs. 231/01), ai profili di privacy, legalità e trasparenza, sicurezza nonché alle più recenti modalità di gestione e risoluzione delle controversie;
  • project work: l’iter formativo si conclude con la redazione di un progetto di lavoro, nel quale i corsisti traducono in pratica operativa le nozioni apprese durante l’attività d’aula e durante lo svolgimento dello stage.

Il Master propone un percorso formativo che consente al partecipante di maturare capacità tecnico-operative al fine di acquisire gli strumenti logici, giuridici ed operativi per svolgere funzioni attive nella risoluzione delle problematiche inerenti il diritto del lavoro e le relazioni sindacali.

  1. DIRITTO DEL LAVORO
  2. DIRITTO DEL LAVORO E DIRITTO PROCESSUALE CIVILE
  3. INFORMATICA GIURIDICA.

Note

Durata La durata del master è annuale per un impegno complessivo di 1500 ore, per complessivi 60 CFU, di cui 300 ore di didattica frontale, le rimanenti destinate a stage formativo, ad attività applicativa di progettazione, a partecipazione a convegni e seminari, a studio individuale e di gruppo, verificato mediante lo svolgimento di prove intermedie di valutazione del profitto ed esame finale Le lezioni frontali sono organizzate in moduli affidati a docenti e studiosi di comprovata esperienza del settore, secondo un calendario che verrà reso noto al momento dell’iscrizione. Sede delle lezioni è il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università del Salento. La tabella dei crediti formativi è articolata come di seguito indicato:

  1. Attività didattica: 37 CFU per 300 ore di lezione frontale. L’impegno relativo ai crediti attribuiti alle lezioni frontali è compreso fra le 5 e le 10 ore. I CFU attribuiti all’attività didattica sono comprensivi di 625 ore di studio individuale.
  2. Stage formativo: 10 CFU (50 giorni, per cinque ore al giorno, per un totale di 250 ore)
  3. Attività applicativa: 7 CFU per 175 ore di impegno individuale totale
  4. Partecipazione a convegni e seminari: 1 CFU (pari a 25 ore di impegno individuale totale)
  5. Esame finale: 5 CFU (pari a 125 ore di impegno individuale totale)
Stage Lo stage formativo, della durata di 250 ore (indicativamente 50 gg) si svolge presso le strutture residenziali di enti e aziende collocati nel territorio pugliese (ma anche nel territorio nazionale o comunitario, in base alle convenzioni che saranno stipulate) ed operanti in tutti gli ambiti di azione previste dalle tematiche del Master. L’individuazione delle strutture è assicurata dal Master, ovvero dagli stessi partecipanti al master. Ciascun partecipante al Master può scegliere presso quale ente svolgere la sua attività di stage, a seconda delle proprie aspirazioni ed attitudini, e delle possibilità di collocazione concretamente realizzabili. Nell’attività di tirocinio l’iscritto è affiancato da un tutor di tirocinio, che ne cura l’inserimento e l’esperienza formativa all’interno dell’ente. I tutors di tirocinio effettuano un’attività di monitoraggio del gradimento degli iscritti rispetto allo stage e degli enti con riferimento ai progetti sul campo ed ai risultati del tirocinio. L’attività applicativa consiste nello svolgimento, personale o di gruppo, di un progetto di sviluppo, secondo lo schema indicato durante le lezioni frontali a ciò dedicate, relativo all’ambito nel quale il partecipante al Master ha svolto la sua attività di stage formativo. Anche nella redazione del progetto l’iscritto è guidato e supportato dal tutor di tirocinio. L’attuazione di questa prova di verifica evidenzia il carattere operativo del Master, che si propone di trasmettere agli iscritti non soltanto conoscenze teoriche, ma itinerari operativi che ne sviluppino l’autonomia gestionale e le capacità progettuali necessarie per rivestire incarichi di tipo manageriale. L’intera attività applicativa sarà soggetta a verifica o valutazione ai fini dell’attribuzione dei relativi CFU. L’esame finale consiste nella presentazione di una relazione scritta sull’attività di stage formativo svolto durante l’anno e nella discussione orale di una tesina finalizzata all’accertamento delle competenze acquisite. Le prove finali si concludono con una votazione, o giudizio di merito, che verrà riportata nel diploma finale. Il titolo verrà rilasciato dal Rettore, dal Direttore Amministrativo e dal Direttore del Master. L’esame finale, quindi, consiste nella predisposizione di una tesina realizzata all’interno di un Project work e nella sua discussione. Il Master dà diritto all’acquisizione di n. 60 crediti formativi. Costo Gli ammessi al Master sono tenuti al versamento di un contributo di € 3.000,00 da corrispondersi in n. 2 rate, ciascuna dell’importo di € 1.500,00, di cui la prima all’atto dell’iscrizione secondo le modalità comunicate dalla Segreteria del Master, e la seconda entro il termine di 90 giorni dall’inizio selle lezioni. La copertura finanziaria relativa alle spese di gestione del Master non graverà sui promotori, né sull’Università del Salento; deriverà invece dai contributi degli iscritti, ovvero da contributi di enti, aziende o organismi vari, nonché dall’eventuale erogazione di borse di studio. Al bilancio dell’Ateneo è riservato il 24% - al netto delle borse di studio – della quota di iscrizione, i 2/3 di tale somma sono destinati al fondo competenze accessorie del personale tecnico-amministrativo. Il restante 76% viene riscosso direttamente dal Dipartimento di Scienze Giuridiche che ne assume la gestione amministrativo-contabile. È previsto l’esonero dalle tasse di iscrizione per coloro che, da idonea documentazione, risultino in situazione di handicap con riconosciuta percentuale di invalidità pari o superiore al 66%.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *