MASTER IN PROGETTAZIONE E GESTIONE DEGLI EVENTI E DEI PERCORSI CULTURALI
Università degli Studi di Ferrara
Città Ferrara
Costo 1200 €
Durata 6 Mesi
Stage NO

Il Master di I livello in Progettazione e gestione degli eventi e dei percorsi culturali ha lo scopo di formare persone in grado di operare in un settore che manifesta una crescente richiesta da parte degli utenti dei servizi turistici: quello di un turismo specializzato, di alto profilo culturale.

Destinatari
Il corso è diretto ai possessori di uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea (D.M. 509/99)
  • laurea (D.M. 270/04)
  • laurea “ante riforma” – titoli equipollenti ai sensi della normativa vigente

Possono inoltre partecipare i candidati in possesso di titolo di studio straniero dichiarato equipollente ad uno dei predetti titoli da parte di una autorità accademica italiana.
I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato
equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Consiglio didattico del corso il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell’iscrizione al corso.
L’Amministrazione può disporre, in ogni momento, con provvedimento motivato del Rettore, l’esclusione dalla procedura selettiva per difetto dei requisiti prescritti.
Sono ammessi, a parità di condizione dei cittadini italiani, i comunitari e gli extracomunitari titolari di carta di soggiorno, ovvero di permesso di soggiorno rilasciato: per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi, ovvero agli stranieri regolarmente soggiornanti da almeno un anno in possesso di titolo di studio superiore conseguito in Italia, nonché agli stranieri, ovunque residenti, che siano titolari dei diplomi finali delle scuole italiane all’estero o delle scuole straniere o internazionali, funzionanti in Italia o all’estero, oggetto di intese bilaterali o di normative speciali per il riconoscimento dei titoli di studio e soddisfino le condizioni generali richieste per l’ingresso per studio (art. 26 della legge 30 luglio 2002, n. 189).
Sono equiparati ai candidati comunitari i cittadini di Norvegia, Islanda, Liechtenstein,
Svizzera e della Repubblica di San Marino.
Nel caso in cui il candidato sia in possesso di doppia cittadinanza, una delle quali sia quella italiana, prevale quest’ultima (legge 31.5.1995, n. 218, art. 19 parag.2).

Sbocchi occupazionali
Il corso si propone di formare una figura professionale con competenze che lo possano
definire come: ideatore e programmatore di itinerari turistici specializzati; consulente per la valorizzazione e lo sviluppo di determinate aree, di iniziative culturali (mostre d’arte, rassegne cinematografiche e manifestazioni musicali), monumenti, musei, parchi storici, naturali e letterari; consulente per la programmazione, realizzazione, promozione di esposizioni, mostre, convegni; consulente e programmatore per l’ideazione, la realizzazione e la diffusione di opuscoli, video, materiale didattico e turistico; consulente per l’allestimento di apparati didascalici in musei, mostre, esposizioni, parchi naturali; organizzatore di viaggi d’istruzione per scuole di ogni ordine e grado; organizzatore di viaggi d’istruzione per categorie particolari quali, ad esempio, anziani e persone diversamente abili; organizzatore e guida specializzata per gruppi interessati ad una conoscenza approfondita di determinati itinerari culturali; curatore della promozione di iniziative e manifestazioni culturali presso organismi, pubblici e privati preposti alla gestione del turismo; operatore presso grandi agenzie turistiche commerciali o presso associazioni culturali con finalità turistiche;
collaboratore di riviste e pubblicazioni specializzate nel settore turistico; coordinatore fra enti pubblici preposti alla tutela e alla conservazione dei beni culturali ed organismi pubblici e privati preposti allo sviluppo turistico.
Lo studente può trovare sbocchi occupazionali in enti locali, in associazioni culturali e di ricerca, in organismi di gestione territoriale, in strutture di valorizzazione e promozione turistica, in agenzie turistiche.

Contenuti
Il corso avrà inizio a GENNAIO e le lezioni termineranno a GIUGNO.
Sono considerati corsi a distanza quelli nei quali, oltre all’attività didattica in presenza (incontri iniziali, intermedi, finali; seminari e laboratori, stage e/o project work sul campo) siano previste attività didattiche a distanza in misura superiore al 40% delle attività complessive.
Le attività didattiche a distanza verranno erogate tramite apposita piattaforma di Ateneo; l’attività didattica in presenza verrà svolta presso il Dipartimento di Studi Umanistici- Via Paradiso, 12 – Ferrara.
I moduli verranno fruiti dagli studenti secondo i tempi adeguati alle esigenze e capacità personali, come è di regola nella formazione a distanza.
Il calendario dettagliato dell’attività didattica verrà fornito ai corsisti all’inizio del corso.
Sono previste le seguenti attività didattiche:

  • Comunicare con i media
  • Comunicazione e valorizzazione degli eventi e dei percorsi culturali
  • Ecoturismo
  • La progettazione europea
  • Organizzazione e pianificazione di un evento culturale
  • Valutazione economica e management culturale

È previsto un periodo di TIROCINIO della durata di 150 ore pari a 6 CFU
È prevista una prova di VERIFICA, in presenza, per ogni insegnamento
È prevista una PROVA FINALE, in presenza, consistente in una prova orale.

Note

Durata 6 mesi, da gennaio a giugno. Il corso è di durata annuale pari a 1.500 ore di cui

  • 324 dedicate all’attività didattica assistita
  • 150 dedicate al tirocinio
  • 1026 dedicate allo studio individuale.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *