MASTER IN PSICOLOGIA CLINICA STRATEGICA
STC - Strategic Therapy Center
Città Milano
Costo 2000 €
Durata 12 Mesi
Stage NO

Il Master di II° livello in Psicologia Clinica Strategica è un percorso per rendere realmente efficace il colloquio clinico attraverso uno strumento terapeutico capace di guidare il paziente al cambiamento delle percezioni per lui disfunzionali, dando aiuto alla persona con un intervento breve, focale e duraturo.

La consulenza clinica strategica è un intervento psicologico usualmente breve, orientato alla risoluzione di problemi presentati dal paziente. Questo approccio non è un intervento superficiale e sintomatico, ma una ristrutturazione e modificazione del modo di percepire la realtà e le derivanti reazioni comportamentali del paziente. La concezione di base è che la risoluzione del disagio richieda la rottura del sistema circolare di retroazioni, tra soggetto e realtà, che mantiene la situazione problematica, la ridefinizione della situazione e la conseguente modifica delle percezioni e delle concezioni del mondo che costringono la persona alle risposte disfunzionali.
Scopo dello Psicologo clinico strategico, sin dal primo incontro con il paziente/cliente, è quello di focalizzare l’attenzione e la valutazione su:

  1. cosa avviene all’interno dei tre tipi di interazione interdipendenti che il soggetto vive con se stesso, con gli altri e con il mondo;
  2. come il problema presentato funziona all’interno di tale sistema e come il soggetto ha cercato sino ad ora di combattere per risolverlo;
  3. come è possibile cambiare tale situazione problematica nella maniera più rapida ed efficace.

Dopo aver concordato con il pazienti gli obiettivi della consulenza sulla base delle prime interazioni, attraverso una diagnosi-intervento, si costruiscono una o più ipotesi e vengono applicate le strategie per la risoluzione del problema presentato. Sin dall’inizio dell’intervento si può notare nel paziente una netta riduzione sintomatica ed un progressivo cambiamento. Ciò sta a significare che la sua prospettiva di percezione della realtà gradualmente si sposterà dalla rigidità, tipica del sistema percettivo-reattivo che manteneva la situazione problematica, verso un’elasticità di percezione che condurrà ad un progressivo innalzamento dell’autonomia personale e dell’autostima. La consulenza strategica, dunque, è intesa come un gioco interattivo di mosse e contromosse tra consulente e paziente. Il costrutto operativo fondamentale di questo approccio è quello di tentata soluzione che invece di risolvere il problema lo mantiene e lo alimenta. Per il consulente strategico tale concetto diviene la chiave per introdurre cambiamenti all’interno delle rigidità percettivo-reattive e si è dimostrato fecondo ed efficace nella sua applicazione ormai ventennale ai contesti clinici più disparati e nei diversi contesti culturali internazionali.

Destinatari
Il Master si rivolge a tutti gli Psicologi che vogliono dare aiuto alla persona in difficoltà con un intervento breve e focale capace di guidare il soggetto al superamento dei propri limiti. Al Master sono ammessi solo Psicologi con Laurea Magistrale per un numero massimo di 15 partecipanti selezionati in base al profilo professionale. Le adesioni verranno accettate fino ad esaurimento dei posti e saranno considerate confermate solo al momento dell’avvenuto pagamento. Le richieste di partecipazione al Master potranno pervenire entro i 10 giorni antecedenti l’inizio dei corsi.

Contenuti
L’Introduzione al Modello di Terapia Breve Strategica

  • 1° giorno: Introduzione storica: dal Mental Research Institute allo Strategic Therapy Center. Fondamenti teorici ed epistemologici dell’approccio strategico: la cibernetica e la rivoluzione sistemica, il costruttivismo, la pragmatica della comunicazione, l’ipnosi senza trance e la comunicazione strategica. Problem solving strategico e logiche non-ordinarie.

Gli stratagemmi per gestire le resistenze al trattamento. I principali strumenti operativi del modello strategico: il sistema percettivo-reattivo e le tentate soluzioni.

Protocolli e fasi del trattamento per i disturbi fobico-ossessivi.

La Ricerca-Intervento sui Disturbi Fobico/Ossessivi

  • 2° giorno: Paura, Panico, Fobie: strategie e stratagemmi.

Il protocollo di trattamento per il disturbo da attacchi di panico (con/senza agorafobia).

  • 3° giorno: La diagnosi-intervento: conoscere un problema intervenendo su di esso. Diagnosi operativa e diagnosi nosografica. Come selezionare gli stratagemmi in funzione delle tentate soluzioni.

Il protocollo di trattamento per l’ipocondria.

  • 4° giorno: Introduzione alla comunicazione persuasoria: strategie per rendere il colloquio clinico uno strumento di cambiamento. I tre livelli del colloquio clinico orientato al cambiamento: la tecnica, la relazione, il linguaggio. Tecniche di comunicazione persuasoria. L’arte della retorica.

Il protocollo di trattamento per la dismorfofobia.

  • 5° giorno: Fenomenologia, tentate soluzioni e sistema percettivo reattivo dei disturbi ossessivi.

Il protocollo di trattamento per la fissazione ossessiva.

  • 6° giorno: Fenomenologia, tentate soluzioni e sistema percettivo reattivo dei disturbi ossessivo-compulsivi. Il protocollo di trattamento per i disturbi ossessivo-compulsivi.

La Ricerca-Intervento sui Disordini Alimentari

  • 7° giorno: Fenomenologia, tentate soluzioni e sistemi percettivo reattivi dei disordini alimentari.

Il protocollo di trattamento per l’anoressia.

  • 8° giorno: La dieta paradossale e le principali tentate soluzioni nei disordini alimentari.

Il protocollo di trattamento per la bulimia e il binge eating.

  • 9° giorno: L’evoluzione dei disordini alimentari. Le compulsioni basate sul piacere.

Il protocollo di trattamento per il vomiting.
La Terapia Indiretta

  • 10° giorno: La Terapia Indiretta. L’intervento con le famiglie. I principali Modelli di Famiglia: regole, comunicazione, strategie di cambiamento.

Il protocollo di trattamento per la Terapia Indiretta. 

  • 11° giorno: L’intervento strategico nei contesti educativi e scolastici: il disturbo oppositivo-provocatorio, la fobia scolare, il disturbo da deficit dell’attenzione con iperattività, il mutismo selettivo, il disturbo da evitamento. Il protocollo di trattamento per il disturbo oppositivo-provocatorio.

Il linguaggio evoluto della Terapia Breve

  • 12° giorno: Il dialogo strategico: le domande ad illusione di alternative, le parafrasi ristrutturanti, riassumere per ridefinire, evocare sensazioni, prescrivere come scoperta congiunta.
  • 13° giorno:Osservazione e analisi di casi clinici trattati “in diretta” dal Prof. Giorgio Nardone, presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo. Verifica finale di apprendimento e consegna Diplomi.

Note

Durata L'attività didattica si svolge in un week end al mese, per la durata annuale del corso, dalle ore 10.00 alle ore 17.30. I corsi si aprono solitamente nei mesi di OTTOBRE E FEBBRAIO di ogni anno. Sedi Milano, Bologna, Verona, Merano, Roma, Padova, Torino. Costo La quota complessiva di partecipazione al Master è di 2.000,00 euro + IVA

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *