MASTER IN PSICOLOGIA GIURIDICA
Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"
Città Bari
Costo 2600 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master in Psicologia Giuridica è un master di II livello promosso dal Dipartimento di Scienze della formazione, psicologia, comunicazione dell’Università degli Studi di Bari.

Obiettivi
Il Master di 2° livello in Psicologia Giuridica si propone di formare professionisti in grado di operare, nell’ambito delle proprie competenze, nei vari settori della psicologia giuridica.
Il Master offre formazione teorico-pratica nell’ambito di:

  • Psicologia della Memoria e della Testimonianza;
  • Psicologia Giudiziaria e Forense ordinaria: CTU (affidamento dei minori, valutazione del danno biologico, interdizione e inabilitazione, ecc.), perizie (valutazione dell’imputabilità, capacità processuale, attendibilità del testimone, ecc.);
  • Psicologia della Comunicazione Persuasiva: cross-examination, arringa;
  • Psicologia Sociale: prevenzione, devianza, condotte aggressive e disagio giovanile.
  • Psicologia della rieducazione penitenziaria;
  • Psicodiagnostica forense;
  • Psicopatologia del comportamento criminale;
  • Metodologia e tecniche investigative;
  • Neuroscienze e diritto;
  • Devianza nei contesti lavorativi e organizzativi;
  • Diritto e Procedura Civile e Penale;
  • Diritto di Famiglia;
  • Diritto minorile.

Destinatari

  • LAUREE ANTE D.M. 509: Tutti i corsi
  • CLASSI DELLE LAUREE SPECIALISTICHE D.M. 509: Tutte le classi
  • CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI D.M. 270: Tutte le classi

Requisiti preferenziali per l’ammissione:
La selezione dei candidati avverrà sulla base del curriculum personale. Verrà formulata una graduatoria di merito. L’assegnazione del punteggio avverrà in funzione dell’attinenza del titolo all’oggetto del corso ad insindacabile giudizio della Commissione. Nel caso in cui il numero delle domande presentate superi il numero dei posti disponibili (fissato nel numero di 50), verranno selezionati i partecipanti che abbiano ottenuto punteggi più alti nella graduatoria. A parità di merito, sarà preferito l’aspirante di età inferiore. I titoli oggetto di valutazione e i relativi punteggi sono i seguenti:

  • Voto di laurea in Laurea specialistica o vecchio ordinamento in discipline psicologiche o giuridiche (110 e lode: 12; punti; 110: 10 punti; 106-109: 8 punti; 101-105: 6 punti; 95-100: 4 punti; meno di 95: 2 punti): punti 2-12
  • Dottorato di ricerca in discipline psicologiche, giuridiche o scienze criminali: punti 6
  • Diploma di Corso di Perfezionamento o di Alta Formazione in discipline psicologiche, giuridiche, criminologiche (max 3): punti 2
  • Diplomi di specializzazione in discipline psicologiche, giuridiche, criminologiche: punti 4
  • Master in discipline psicologiche, giuridiche, criminologiche: punti 3
  • Pubblicazioni su argomenti di Psicologia Giuridica (per pubblicazione: punti 5)
  • Esercizio della professione di magistrato: punti 5
  • Esercizio della professione forense: punti 5;
  • Esercizio della professione di psicologo: punti 5
  • Incarico di giudice onorario: punti 5
  • Appartenenti alle forze dell’ordine: punti 5

Sbocchi occupazionali
Il Master si rivolge a professionisti delle scienze umane e ai giuristi fornendo elementi essenziali per la comprensione dell’interfaccia tra le due discipline, il diritto e la psicologia. La figura professionale che si intende formare è, pertanto, quella dell’esperto in psicologia giuridica che potrà operare nel proprio contesto professionale con le competenze di interfaccia tra la disciplina psicologica e il diritto. In particolare, per gli psicologi, le competenze acquisite attraverso il Master potranno essere spese nella funzione di perito, consulente tecnico d’ufficio o di parte in procedimenti penali, civili e minorili, nonché nell’affiancamento al lavoro di giuristi, psichiatri e medici legali. Per giuristi ed esperti di scienze umane, le competenze acquisite potranno essere nelle funzioni di giudice onorario, in incarichi di consulenza presso enti e strutture che operano nel campo della prevenzione e trattamento della devianza, del disagio infantile, adolescenziale e familiare, nel trattamento delle dipendenze patologiche con risvolti giudiziari.
Il Master di 2° livello in Psicologia Giuridica nasce dall’esperienza del Corso di Alta Formazione in Psicologia Giuridica attivato da questa Università negli A.A. 2006/07 e 2007/08 e del Master di 1° livello in Psicologia Giuridica attivato negli A.A. 2008/09 e 2010/11. Da queste esperienze era emersa con chiarezza la forte domanda formativa espressa dai professionisti che operano in campo psico-giuridico e le lacune metodologiche, applicative e operative dei diversi specialisti che operano in tale ambito. Di qui la necessità di organizzare un evento formativo maggiormente impegnativo come un master di 2° livello in grado garantire una formazione ancora più puntuale, specifica e professionalizzante.
Il Master in Psicologia giuridica si propone inoltre come punto di incontro tra ricerca, professionalizzazione psico-giuridico-forense e comunità. La necessità di integrare le competenze di professionalità diverse emerge evidentemente dal modo in cui il legislatore ha profondamente modificato il corpus giuridico e procedurale della giustizia soprattutto in relazione ai nuovi bisogni, ai nuovi diritti e alle differenti aspettative sociali. Basti pensare al Processo Civile che ha acquistato prospettive psicologiche in relazione al nuovo Diritto di famiglia. Un altro esempio è rappresentato dal nuovo Codice di Procedura Penale nel quale il processo
giudiziario è passato da un rito inquisitorio ad uno accusatorio in conformità con i modelli processuali adottati nei paesi della Common Law. Si pensi anche alla completa riformulazione del Processo Penale Minorile e alle profonde modifiche che hanno investito la Giustizia minorile. Infine, le nuove acquisizioni scientifiche in campo psicologico stanno incidendo in modo sempre più forte nella pratica giurisprudenziale: si vedano a tale proposito le recenti sentenze della Cassazione in tema di prova scientifica, idoneità a testimoniare, ecc.

Note

Durata Annuale - 1.500 ore. Frequenza obbligatoria: 80%. Le lezioni si terranno con cadenza settimanale, preferibilmente nel fine settimana. Potrà accedere all'esame finale solo chi avrà frequentato almeno l'80% del monte ore complessivo per l'attività frontale e il tirocinio completato il tirocinio in una delle strutture convenzionate. Per coloro che lavorano presso una Pubblica Amministrazione, il tirocinio obbligatorio previsto potrà essere effettuato -- previo accordo col Coordinatore del Master -- anche presso la propria Amministrazione, purché si riferisca ad attività differente da quella relativa ai propri compiti ordinari e sia coerente con le finalità del corso. Le attività di tirocinio dovranno concludersi almeno venti giorni prima della data dell'esame finale e sarà cura del corsista certificare tali attività in tempo utile all'ufficio Formazione Post-Laurea e alla presidenza del Master. Tipologia Didattica: Didattica frontale + studio individuale + verifiche periodiche + attività di tirocinio e stages + stesura lavoro finale. Costo € 2.600,00 (€ 1.300,00 prima rata da versare all'atto dell'iscrizione - € 1.300,00 seconda rata da versare al momento della presentazione della domanda per sostenere l'esame finale - € 4,13 contributo assicurativo).

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *