MASTER IN PUBBLICA AMMINISTRAZIONE “MILANO PER LO STATO”
Fondazione Collegio delle Università Milanesi
Città Milano
Costo 1000 €
Durata 12 Mesi
Stage SI

Il Master di II livello in Pubblica Amministrazione “Milano per lo Stato” è un’iniziativa della Fondazione Collegio delle Università Milanesi, istituzione sostenuta dalle università e dai maggiori enti pubblici e privati della città affermatasi come punto di riferimento nel panorama accademico e istituzionale. Il Master vuole offrire gli elementi più importanti di una conoscenza pratica e concreta delle Pubbliche Amministrazioni italiane.

La partecipazione al Master (full time) e il superamento delle prove finali attribuiscono 70 crediti formativi; il corso è riservato ad un massimo di 35 partecipanti e ha durata di 12 mesi durante i quali è previsto un periodo di internship in istituzioni governative italiane o di altri paesi.
Il Master ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Sono membri promotori Aspen Institute Italia e Fondazione Cariplo.
Il programma del Master è progettato per dare ai partecipanti una conoscenza approfondita e concreta delle dinamiche della Pubblica Amministrazione, spendibili in un ruolo dirigenziale. Per ottenere questo risultato verranno impiegati strumenti ad hoc per sviluppare:

  • L’apprendimento individuale e di gruppo, sia teorico che operativo;
  • La capacità di integrare le conoscenze e competenze individuali in base alle esigenze di sviluppo determinate dal modificarsi dei contesti di riferimento;
  • La padronanza di una cultura del management;
  • La capacità di gestire e monitorare i network sociali creati durante il corso da ogni allievo;
  • La capacità di costruire un portfolio individuale di competenze.

ELEMENTI DISTINTIVI DEL MASTER
1) L’internazionalizzazione delle conoscenze
Uno degli elementi fondamentali della formazione della dirigenza pubblica è rappresentato dalla dimensione internazionale dell’esperienza, con una duplice valenza, riferita:

  • alla capacità di ragionare e di inquadrare gli eventi, anche interni, in una dimensione più ampia che tenga conto delle chiavi di lettura degli scenari internazionali e dalla loro continua evoluzione;
  • alla necessità, per un dirigente pubblico, di saper operare sulla propria realtà e nel proprio ambito di competenza, utilizzando strumenti e modelli validi in un ambiente più ampio di quello nazionale e di ricorrere ad una propria rete di relazioni di respiro sovranazionale.

Elemento indispensabile a questo fine è la conoscenza di lingue straniere, a partire dalla lingua inglese.

2) Le competenze di management
In un modello di alta formazione rivolto alla futura classe dirigente del paese è opportuno tenere in considerazione l’importanza dello sviluppo di competenze professionali di tipo trasversale, quelle cioè che fanno riferimento ad abilità di diagnosi del contesto (dell’organizzazione e delle situazioni concrete nelle quali ci si trova ad operare), alla messa a punto di strategie di azione ed alla capacità di relazionarsi.
Tra queste, rivestono certamente un ruolo di primo piano alcune competenze chiave legate ai processi di valutazione, di decisionmaking e di gestione delle relazioni e delle risorse umane (es. pianificare e organizzare, porre e risolvere problemi, motivare, consultare, supportare, gestire conflitti, delegare, ricompensare).

3) Civic Education
Il percorso didattico del Master prevede un nucleo centrale sulla Civic Education e sui fondamenti di teoria politica e costituzionale italiana e comparata, analizzando contesti, processi e problematiche reali tramite una metodologia learning by doing. I casi reali di amministrazione verrannoesaminati e discussi anche attraverso attività svolte direttamente negli uffici pubblici.

L’impianto scientifico ed organizzativo
Il Master si avvale, da quest’anno di due nuovi ed importanti apporti, che ne arricchiscono la flessibilità nella fruizione dei percorsi formativi da una parte ed il riconoscimento e la spendibilità delle competenze acquisite dall’altra.
L’accordo concluso con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano permetterà di offrire ai discenti un percorso di accompagnamento in una logica di supporto trasversale individuale e di gruppo strettamente integrato con tutte le fasi didattiche.
L’accordo concluso con l’Università telematica Unitelma Sapienza, ateneo con una vocazione particolare alla formazione in ambito pubblico (accordo con il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione) permetterà di offrire parte dei percorsi formativi in distance learning, per facilitare l’accesso anche a giovani che già svolgano attività lavorative.
I crediti acquisiti al Master potranno anche essere riconosciuti da Unitelma Sapienza per il completamento di altri percorsi formativi attivati dall’Ateneoquali il Master di I livello in Governance, Management e Government delle Pubbliche Amministrazioni” o il Master di II livello in “Organizzazione, Management e innovazione nelle Pubbliche Amministrazioni”.

Obiettivi
Il Master in Pubblica Amministrazione “Milano per lo Stato” vuole offrire gli elementi più importanti di una conoscenza pratica e concreta delle Pubbliche Amministrazioni italiane.
Obiettivo del Master è quello di formare giovani per una classe dirigente dello Stato nuova e consapevole, sia sul piano valoriale che su quello dei contenuti e delle technicality: una nuova classe dirigente pronta a riformare lo Stato.

Destinatari
Il Master si rivolge a studenti Laureati (laurea specialistica) di tutti i corsi di Laurea, con massimo 1-2 anni di esperienza di lavoro, preferibilmente under 30, oppure a candidati inviati da Enti o amministrazioni Pubbliche all’interno di protocolli volti ad investire nella formazione di giovani “ad alto potenziale” già inseriti nella PA.

Sbocchi occupazionali
La formazione è profilata per questi principali enti di approdo:

  • le Amministrazioni, le Agenzie e gli Enti dello Stato (Government institutions), con particolare riferimento al livello centrale e il settore pubblico statale in genere
  • gli Organi comunitari
  • le strutture di diretto supporto degli organi politici nel livello centrale dell’ordinamento
  • gli Organi costituzionali e le Authority
  • le organizzazioni, gli enti e le strutture private che interagiscono con questi livelli di amministrazione

La preparazione acquisita in uscita dal Master permette infatti di:

  • Affrontare i concorsi pubblici con un taglio pratico ed esperienziale, a completamento delle conoscenze teoriche, già possedute ;
  • Essere in grado di lavorare subito nelle strutture di supporto agli organi politici, grazie alla visione di sistema e al network personale sviluppati durante il corso ;
  • Proporsi alle strutture private di interfaccia documentando i contenuti di esperienza col portfolio di competenze.

Contenuti
Il percorso didattico del Master prevede un nucleo centrale sulla Civic Education e sui fondamenti di teoria politica e costituzionale italiana e comparata, analizzando contesti, processi e problematiche reali tramite una metodologia learning by doing. I casi reali di amministrazione vengono commentati anche attraverso attività svolte direttamente negli uffici pubblici.
Il programma del Master vuole fornire ai partecipanti una conoscenza concreta delle dinamiche della PA, immediatamente spendibile in un ruolo dirigenziale pubblico o in un ruolo di interfaccia.
Gli insegnamenti proposti dal Master si sviluppano su varie aree tematiche

  1. giuridica
  2. economica
  3. manageriale
  4. politiche pubbliche
  5. psico-organizzativa
  6. comunicazione
  7. tecnologie

Le attività saranno integrate da focus di approfondimento su temi collegati.
Una volta affrontati i fondamentali, il master si concentra sui temi caldi, tipici del momento in cui si svolge l’iniziativa.
Il cuore del Master è costituito dalla sperimentazione di situazioni concrete di vita delle amministrazioni pubbliche e dall’accompagnamento alla soluzione di possibili problemi o casi di amministrazione.
Il focus quindi riguarda i temi del management pubblico, ma prevede anche l’entrata in campo delle amministrazioni reali, nelle loro articolazioni centrali e decentrate, anche attraverso gli interlocutori esterni (privati, imprese, rappresentanti degli utenti ecc.), nazionali ed esteri.

Note

Sede Collegio di Milano – Sono disponibili convenzioni con i campus gestiti dalla Fondazione per le esigenze di alloggio degli iscritti al master. Lingua: Italiano e Inglese Stage Le attività di stage prevedono lo svolgimento di un periodo di attività di lavoro in uffici di pubbliche amministrazioni centrali o decentrate, oltre che in strutture all’estero (rappresentanze diplomatiche, organizzazioni comunitarie o internazionali) o in organizzazioni private. Durante questo periodo, gli allievi avranno il duplice obiettivo di:

  1. conoscere dall’interno organizzazioni pubbliche, a partire dalle amministrazioni centrali
  2. raccogliere elementi utili alla elaborazione del caso contenuto nel dossier.
Gli stage potranno partire da casi trattati durante il corso e rappresentarne un'analisi e un approfondimento, o uno sviluppo logico successivo oppure potranno affrontare temi nuovi, secondo il tema scelto o assegnato a ogni allievo. Sono stati formalizzati accordi con:
  • Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • Ministero degli Affari Esteri
  • Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
  • Regione Lombardia
  • Provincia di Milano
  • Comune di Milano
  • Camera di Commercio di Milano e aziende speciali
  • Comune di Bologna
  • Assolombarda
Sono in corso di formalizzazione accordi con:
  • Ministero dell’Economia e delle Finanze
Costo La quota d’iscrizione al Master comprende:
  • Lezioni e tutte le attività didattiche
  • Materiale didattico e di approfondimento
  • Internship
  • Servizio di placement
  • Servizio di tutoring e international Exchange
  • Biblioteca e aule studio
  • Collegamento wi-fi e supporti ICT
  • Palestra
  • Spazi interni e il parco del Collegio
  • Parcheggio
  • Costi di alloggio per le visite presso le sedi delle Pubbliche Amministrazioni
Borse di studio e finanziamenti Per chi si iscrive al Master sono previste Borse di studio del valore di 5.000 Euro, 7.000 Euro e full fee che possono essere richieste al momento della domanda d’iscrizione. Inoltre è possibile accedere a prestiti d’onore con un ente bancario convenzionato con la Fondazione Collegio delle Università Milanesi. È prevista una eventuale facilitazione economica anche per gli stage. Per accedere all'assegnazione delle Borse di studio saranno considerati titoli accademici, merito nella selezione e ISEE. L'assegnazione delle borse di studio avverrà solo dopo il superamento delle prove di selezione. La commissione per l'assegnazione delle Borse di Studio è composto da: il responsabile amministrativo della Fondazione che ne è il coordinatore, il Direttore Generale della Fondazione, un membro del Comitato Scientifico.

Richiedi opinioni o scrivi la tua esperienza (Disclaimer: Opinioni Master declina qualsiasi responsabilità per le dichiarazioni rilasciate)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *